Apiacee

Carota


Carota

Carota, Dauco carota


Botanica

Nome latino: Daucus carota

.
Famiglia: Apiaceae, Ombrellifere
Origine: Bacino del Mediterraneo

Tempo di fioritura: estate

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
verdura

Tipo di vegetazione: biennale

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
30 cm Tossicità : radice commestibile


Piantagione e coltivazione

Resistenza: gelo

.
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno :
profondo, leggero, ricco di humus, fresco

Acidità del suolo: neutro
.
Umidità del suolo :
normale

.
Utilizzo: frutteto

Piantumazione, reimpianto : primavera

Metodo di propagazione: semina
.
Malattie e parassiti :
Carota verme, peronospora, larve bianche, larve bianche, acari rossi, afidi ” Invia una foto di


Generale

Come il pomodoro, la carota è una verdura che si trova in tutti i piatti. Tuttavia, il sapore di una carota coltivata in giardino non ha nulla in comune con il gusto dei cibi preparati e persino degli scaffali dei supermercati, quindi perché privarsene? Soprattutto perché non è così complicato crescere!


Radici di tutte le dimensioni

La carota è una pianta biennale, che si trova selvatica nelle praterie. Il fogliame leggero e profumato, composto da foglie fortemente dentate con sottili segmenti seghettati, le infiorescenze estive che formano grandi ombrelle bianche (ricurve a maturità), molto spesso con un piccolo fiore viola al centro, le rendono facilmente identificabili tra le tante ombrellifere selvatiche.

Con la sua integrazione nei frutteti, si è sviluppata la radice carnosa della carota.

Oggi è possibile distinguere le carote:

  • lungo, per terreni profondi e colture autunnali o invernali: Berlicum, De Colmar, Flakkkée …

  • medio-lungo, il più famoso, con il cuore piccolo, per le colture estive o autunnali: Touchon, Chantenay con il cuore rosso, Nantaise…

  • Mezze corsie, con un po’ più di cuore, per terreni più pesanti e poco profondi e colture autunnali: De Croissy, De Guérande, Rouge cantava…

  • breve, a crescita rapida, per una coltivazione accelerata: mercato di Parigi, Bellot


Piantare con successo le carote

Le carote a volte possono essere di cattivo umore. Ma per avere le migliori possibilità di successo, bisogna coccolarli: un terreno profondo, sciolto e sano è l’ideale. Per i terreni argillosi, scegliete le varietà adatte; per i terreni sassosi… non ci sono troppe soluzioni, se non aggiungere terra!

Seminate invece i vostri semi, a file distanziate di 15-20 centimetri l’una dall’altra, nei mesi di aprile, maggio o anche giugno. Poiché i semi di carota hanno bisogno di una certa quantità di calore per germogliare, le varietà precoci possono essere seminate prima (febbraio-marzo) ma al chiuso.

Fate attenzione, le formiche sono veloci ad aiutare se stesse, quindi assicuratevi che non ci siano formicai nelle vicinanze.


Illuminazione

Si raccomanda sempre di seminare “pulito”! A causa delle dimensioni dei semi, il compito è difficile e non si può sfuggire alla “pesantezza” del diradamento delle piante. Un primo inizio può essere fatto non appena le piante hanno due o tre foglie. Ripetere l’operazione due o tre settimane dopo, mantenendo uno spazio di 6-7 centimetri tra le piante. In questo modo si possono raccogliere le piccole carote in più, che sono eccellenti!


Manutenzione e raccolta

Per mantenere il terreno pulito e fresco, zapparlo regolarmente. L’irrigazione può essere necessaria se non c’è pioggia all’inizio del raccolto.

Le carote vengono raccolte dopo 3-5 mesi (a seconda della varietà) e secondo le necessità. Durante l’estate, ricordatevi di portare dell’acqua di tanto in tanto per evitare che le carote si attacchino.


Specie e varietà di Daucus

  • Dauco Carro Meaux lungo liscio con radici lunghe
  • Dauco castagno giallastro

Mappe di piante dello stesso genere

  • Dauco carota , Carote selvatiche, finta ciliegia

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *