Araceae

Aglaonéma


Aglaonema

Aglaonema


Botanica

Nome latino: Aglaonema

.
Famiglia: Araceae
Origine: Sud-est asiatico

Tempo di fioritura: estate

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
pianta verde

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
60 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: tra i 15 e i 20°C tutto l’anno

.
Mostra: luce

.
Tipo di terreno :
limoso

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
normale Uso: pentola, serbatoio < br>
Piantare, reimpiantare:
molla

Modalità di propagazione: divisione di massa in primavera Dimensioni: nessuna potatura
.
Malattie e parassiti :
mosche bianche, ragni rossi, scrofe ” Carica una foto di


Generale

Fogliame delicatamente marmorizzato di un verde tenero e un monocromo argenteo, una sorprendente facilità di coltura, l’Aglaonema è una pianta da casa con molti pregi.


Una bella ragazza asiatica

L’aglaonema è una pianta d’appartamento abbastanza comune appartenente alla famiglia delle Araceae. Cresce naturalmente nelle foreste dell’Asia. Il genere comprende una ventina di specie di piante perenni rizomatose con bellissime foglie verde chiaro, argentee o anche cremose variegate e lanceolate. Il fogliame di questa pianta è molto ornamentale, per questo motivo viene coltivata come pianta da appartamento. Gli stupidi steli dei fiori sono fatti di spatole bianco-verdastre.


Consigli per la crescita

L’aglaonema non è una pianta difficile da coltivare, ma è importante tener conto delle sue origini tropicali che implicano un bisogno di calore e un alto livello di umidità. Non sottoporre mai l’Aglaonema a temperature inferiori a 13°C.

Piantate il vostro Aglaonema in un vaso con un letto di ghiaia o argilla sul fondo per facilitare il drenaggio dell’acqua.

Fate una miscela di terriccio, fertilizzante e polvere di corno macinato per posizionare la vostra pianta.

Mettetelo in un luogo luminoso, senza luce diretta del sole che potrebbe bruciare il fogliame, lasciando brutte macchie marroni sul fogliame.

Durante la buona stagione, annaffiare una o due volte alla settimana senza lasciare che l’acqua ristagni nel piattino per evitare il marciume delle radici. Aggiungere fertilizzante per piante verdi ogni due settimane. Innaffiare le foglie spesso con acqua calda per aumentare il livello di umidità dell’aria.

In inverno, l’irrigazione sarà più moderata per lasciare asciugare la miscela in superficie. Se lo svernate in un locale fresco, assicuratevi di annaffiarlo bene tra un’annaffiatura e l’altra, altrimenti il fogliame potrebbe ingiallire. Anche un calo di temperatura o le correnti d’aria causano l’oscuramento delle foglie, quindi fate attenzione!

Il reimpianto avrà luogo in primavera ogni due o tre anni, quando la pianta viene accorciata. Nel frattempo, un’area sarà utile.


Moltiplicazione

L’aglaonema si moltiplica dividendo le viti in primavera. Scegliete un germoglio con radici e almeno 3 o 4 foglie. Mettetela in vasi singoli contenenti una miscela di terriccio e sabbia di fiume e copritela con un sacchetto traslucido per soffocare la pianta fino a quando non sarà pronta a crescere di nuovo. In questo modo riceverà le stesse cure di una pianta adulta.


Specie e varietà di Aglaonema

Il genere comprende circa 20 specie- Aglaonema Christina con foglie maculate- Aglaonema Costatum con foglie appuntite e macchie bianche- Aglaonema Lilian con zebra- Aglaonema Pattaya bellezza con foglie centrali verde chiaro-

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *