Brassicaceae

Moneta papale, lunare


Pezzo del Papa, Talpa


Botanica

Nome latino: Lunaria

.
Famiglia: Brassicaceae, Crociferi
Origine : Europa


aprile, maggio

.
Colore del fiore: viola, bianco
Tipo di impianto :
fiore

Tipo di vegetazione: biennale, perenne
.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
fino a 1 m


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di suolo :
ricco


neutro
.
Umidità del suolo:
fresco Uso: fiori secchi solidi

.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: Semina in maggio caldo e semina in autunno

.
Malattie e parassiti :
oidio


Generale

Meglio conosciuta come menta del Papa o erba intarsiata, la talpa è una pianta originaria dell’Europa sudorientale. Si può trovare sui bordi delle strade, su lotti liberi o su terreni coltivati, in quanto tende a sfuggire ai giardini dove viene coltivato come annuale. Tuttavia, è una pianta biennale. La radice forma un solido perno su cui poggia un gambo peloso. Le foglie verdi, triangolari e seghettate in basso sono sospese da lunghi steli, mentre in alto sono prive di peduncolo.

I fiori viola o viola della menta del papa, raccolti a mazzi, fioriscono da marzo a giugno. Adorato dalle farfalle, la sua fragranza è particolarmente evidente di notte. Ma se la patata alla menta è presente negli orti, è piuttosto per i suoi frutti molto decorativi: silice piatta e arrotondata, larga da 3 a 5 cm, che rende visibili i suoi semi per trasparenza. Quando le due membrane laterali si staccano, non resta che un sottile disco perlato, lo stesso che ha reso famoso l’argento del Papa, soprattutto nella composizione dei mazzi di fiori secchi.

C’è un’altra specie lunare: lunaria rediviva . Meno conosciuta della prima, è perenne e ha lo stesso tipo di frutta, più piccola e più allungata.


Cultura

La stanza del papa ama prendere il sole, ma ama anche l’esposizione in penombra. Dagli un terreno abbastanza ricco, drenato e fresco. Dal punto di vista della manutenzione, non richiede molto sforzo: molto rustico, può resistere a temperature fino a -20°C. Annaffiatela di tanto in tanto e non lasciate che le erbacce vi raggiungano.

Una volta che sarà al suo posto, se lo desidera, la luna si riadatterà. Se vede che sta cominciando a diventare invasiva, può tagliare gli steli secchi.

La piantagione volontaria viene effettuata sotto copertura in primavera con trapianto in autunno, oppure direttamente sul campo a fine estate o in autunno.

Il primo anno, non stupitevi, rivelerà solo una rosetta di foglie a livello del suolo.


Lo sapevi?

  • L’opera del papa può essere annuale, biennale e talvolta triennale. Ma non importa quanto dura, fiorisce una sola volta.
  • Lunaria deriva dal latino luna, che significa luna, che evoca il disco trasparente del frutto una volta aperto a metà.
  • I boccioli floreali e le giovani foglie sono commestibili


Specie e varietà di Lunaria

Il genere è composto da 3 specie

  • Lunaria annua, Lunaria biennis Variegata con fogliame verde bordato di bianco
  • Lunaria annua Alba con fiori bianchi
  • Lunaria redivivala mole perenne
  • Lunaria arboreusla, il più grande arbusto sempreverde

Mappe di piante dello stesso genere

  • Lunaria annua , Lunaria anual, Zecca del Papa, erba ecu

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *