Ipossidacee

Rodoiposside baurii


Rodoiposside baurii


Botanica

Nome latino: Rodoipossi baurii < br>
Famiglia:
Hypoxidaceae

Origine : Sudafrica

Tempo di fioritura: da maggio a ottobre

.
Colore del fiore: rosa, bianco
Tipo di impianto :
pianta bulbosa, pianta alpina

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
deciduo

.
Altezza:
da 5 a 15 cm


Piantagione e coltivazione

Forza: non troppo duro, – 8°C

.
Esposizione: soleggiato

.
Tipo di terreno:
drenante e bagnato
.
Acidità del suolo:
ph da leggermente acido a neutro
.
Umidità del suolo:
fresco d’estate, asciutto d’inverno Uso: roccia, piantagione in vaso , vaso: primavera

.
Metodo di propagazione:
divisione, semina


Generale

I rodoypoxies sono piante bulbose piuttosto piccole, originarie delle montagne di Drakensberg in Sudafrica. La rodoipoxis baurii , la più comunemente coltivata, forma tappeti di fiori nei prati o nei luoghi rocciosi. I suoi piccoli e lucenti fiori appaiono durante la stagione delle piogge. Questo lungo periodo di fioritura, così come la sua capacità di diffondersi, la rende una buona pianta rocciosa in zone con poco gelo, o in vaso altrove. Sembra essere una buona specie per vestire i vasi bonsai.


Descrizione

La rodoipoxis bauriina non è infatti una vera pianta bulbosa, nel senso che i suoi organi di riserva non hanno forma bulbosa, ma rizomi piuttosto spessi. Questi piccoli rizomi gli permettono di resistere durante la stagione secca, cioè l’inverno, di moltiplicarsi rapidamente e di fiorire continuamente durante la stagione umida. Le sue foglie strette hanno un nervo centrale marcato. Sono cosparsi di qualche capello lungo. I fiori appaiono singolarmente o in coppia su un corto stelo, lungo fino a 15 cm. La corolla è composta da 6 petali dal bianco rosato al rosa intenso. Essi formano un tubo che protegge le parti sessuali del fiore. I tre petali interni chiudono completamente questo tubo: il fiore sembra cieco. L’impollinazione è assicurata dagli insetti, il cuore del fiore si apre sotto il loro peso.

Esistono diverse varietà naturali, a seconda della loro origine e della loro forma. Ma sono apparse molte nuove cultivar, portando una maggiore diversità nei colori dei fiori:

  • La rodoipoxis baurii Rhut è molto bianca
  • Rodoipossi baurii Lilly Jean mostra fiori doppi
  • Rodoipossi baurii Douglas è rosa scuro


Cultura di Rodoipossi baurii

La rodoipossia proviene da una regione dove la stagione calda è umida e l’inverno secco. Questo lo rende poco resistente in Europa. Non è tanto il freddo che teme, quanto l’umidità intorno alle radici. Il modo più semplice per coltivare questa specie è quindi quello di metterla in un vaso, che può essere facilmente ricoperto di vegetazione in condizioni di freddo e di siccità.

Questa piccola pianta perenne è preferibilmente piantata in primavera, in una miscela di humus molto drenante. Ha bisogno di un terreno umido per tutta l’estate senza inzuppare le radici nell’acqua. Per fare questo, hanno bisogno di un vaso di miscelazione di sabbia non calcarea e materia organica dal suolo. Il drenaggio può essere ulteriormente migliorato con un letto di palline di argilla sul fondo. Tutto questo deve essere accompagnato da un’irrigazione regolare. Dovrebbe anche ricevere diverse ore di sole al giorno. La pianta riempirà rapidamente lo spazio che le è stato dato, e questo tappeto fiorirà per tutta l’estate. Una fornitura mensile di fertilizzante è utile.

Quando la fioritura si interrompe alla fine dell’estate, l’irrigazione viene interrotta e il vaso è protetto dalle piogge invernali e dal gelo. Se la pianta è installata nel terreno, i rizomi possono essere rimossi dal terreno e conservati nella torba durante l’inverno. Questa specie può essere tenuta all’aperto in zone climatiche con poco gelo, il che la protegge dalle piogge invernali.


Moltiplicazione di Rodoipossi baurii

  • I tappetini in rodoiposside hanno il vantaggio di essere divisi e rielaborati in primavera ogni 3 anni.
  • Una propagazione più estesa può essere ottenuta utilizzando piccole sezioni a forma di rizoma lunghe qualche centimetro, poste in una scatola.
  • Anche la semina è una buona soluzione: in una miscela molto umida, non appena i semi sono maturi, con un minimo di 3 ore di sole al giorno.


Specie e varietà di rodoipsia

6 specie di piante perenni di questo genere.
Diverse varietà naturali Rhodohypohypoxisbauriivar Platipetala, quasi bianco, var baurii , var deflexum, che non supera i 5 cm di altezza, e cultivar: Ruth, Douglas …

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *