Sapindaceae

Sapone per cavalli, scatola di sapone, dadi per il lavaggio


Sapone indiano, sapone albero del sapone, dado di lavaggio


Botanica

Nome latino: Sapindus mukorossi

.
Famiglia : Sapindus

Sapindus
Origine: Cina, SW India, Bengala, W. Pakistan, Giappone

.
Tempo di fioritura:
maggio, giugno

.
Colore del fiore: verde giallastro
.
Tipo di impianto :
albero

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne nel suo paese d’origine, scade in Francia

.
Altezza:
fino a 15 m Tossicità: semi tossici


Piantagione e coltivazione

Resistenza: specie più resistenti, fino a -12 °C

.
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di terreno :
terreno da giardino, ben drenato


neutro
.
Umidità del suolo:
normale per raffreddare, ma non bagnato
.
Uso:
ornamentale, pianta medicinale, pianta medicinale, commestibile
.
Piantare, reimpiantare:
primavera, autunno

Metodo di propagazione: semina a primavera Potatura: non è necessaria la potatura < br>.
Malattie e parassiti :
resistente a malattie e insetti


Generale

Sapindus mukorossi , l’albero del sapone indiano, è un albero subtropicale sempreverde appartenente alla famiglia delle Sapindicacee, come il litchi e il meliante. Questo salpino è originario dell’Asia, ampiamente distribuito dall’India al Giappone. È una specie di spazio aperto nei climi piovosi. Nonostante la sua origine subtropicale, questo piccolo albero ha un’elevata tolleranza alle condizioni di crescita e una certa adattabilità. La prova è costituita dai 2 esemplari che vivono e fruttificano nel Giardino Botanico di Strasburgo .


Descrizione dell’albero del sapone indiano

Il Salpindus mukorossiis è un albero sempreverde nei climi temperati, ma nei freddi inverni è caducifoglio; forma un tronco abbastanza corto con corteccia screpolata e chioma arrotondata. Le sue foglie sono grandi, lunghe da 15 a 35 cm, composte da 8 a 16 foglioline lanceolate, accumulate. I fiori gialli sono minuscoli, ma raggruppati in una fitta pannocchia. I frutti sono numerosi, globosi, verdi e poi dorati, di 1,5-2,5 cm di diametro. Sono carnose, poi si seccano e diventano marroni e rugose. Contengono un seme grande da 1 a 1,5 cm.


Come si coltiva il portasapone indiano?

Salpindus mukorossi accetta il terreno da giardino, ordinario (tipo argilloso), povero o ricco, in quanto tollerante nel terreno. D’altra parte, richiede un certo drenaggio, da collocare ad esempio su un pendio, beneficiando di un regolare rifornimento d’acqua.

La sua robustezza può purtroppo dipendere dalla sua origine, in quanto è molto estesa. È naturalmente resistente fino a -4°C, ma grazie al lento acclimatamento (che implica una protezione invernale in gioventù), può resistere fino a -12 o addirittura -17°C, come dimostrano gli alberi che crescono a Strasburgo. Ed è probabile che i semi di questi alberi di Strasburgo producano cloni più resistenti.

L’albero del sapone sarà trapiantato nel giardino in primavera, per dargli il tempo di mettere radici prima dell’inverno, e sarà protetto da un velo invernale per i primi inverni. Non mostrerà segni di ripresa la primavera successiva fino a giugno. Cresce abbastanza rapidamente, ma può richiedere fino a dieci anni per dare i suoi frutti

.
.


Come piantare l’albero del sapone?

I semi grandi e solidi sono circondati da una buccia spessa che deve essere rimossa prima della semina (scarificazione con un coltello o carta vetrata). Vengono poi messi a bagno per 24-48 ore in un thermos di acqua calda. Possono poi germogliare in 4-6 settimane.

Possono anche germinare più naturalmente dopo una stratificazione a freddo di 2 mesi a 4°C (simulando un inverno mite).


Impiego di lavaggio delle noci per l’abete

Il frutto viene raccolto quando è nero e rugoso. Sono tenuti all’asciutto. Per fare un detersivo, vengono tagliati a metà per estrarre i semi. I gusci di noce vengono poi utilizzati in un barattolo in lavatrice con il lavaggio a 30°C. Questi gusci possono essere riutilizzati circa 6 volte come detersivo naturale.

Questo sapone naturale viene utilizzato anche per il lavaggio a mano o come shampoo, è sempre efficace per lucidare le posate.

Questi frutti sono ricchi di olio estraibile.

In Asia, i semi, che non sono tossici per l’uomo in piccole quantità, sono utilizzati nei dolci.


Sapindus specie e varietà

Il genere è composto da 13 specie

  • Sapindus delavayi , altre specie asiatiche
  • Sapindus saponaria , il portasapone d’America

Un altro tipo di portasapone: koelreuteria paniculata

Mappe di piante dello stesso genere

  • Sapindus saponaria , Sapone occidentale, Sapone americano, Sapone Drummond

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *