Funghi

Boleto edulis

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello che a volte raggiunge grandi dimensioni, fino a 30 cm, di colore molto variabile, predominante quello marrone, con il bordo più chiaro. Molto carnoso, è leggermente viscoso con tempo piovoso, poi secco. La sua forma varia da semisferica a convessa, appiattendosi in età avanzata.

I tubi bianchi quando sono giovani, diventano gialli con il tempo e infine verdastri, sono facilmente staccabili dal cappello e non raggiungono il piede (libero).

Pori colorati, sono immutabili sia al tatto che al taglio.

Pieno e duro, ventrale da giovane, poi assume una forma più cilindrica, come carnosa o più del cappello stesso, di solito bianco e a volte, non sempre, con una griglia fine in cima.

Carne bianca e immutabile a contatto con l’aria, dura quando l’esemplare è giovane, diventa più spugnoso con l’età, con un gradevole odore fungino e sapore di nocciola.

Habitat:

Si tratta di una specie adattata a una moltitudine di habitat. Abbiamo avuto il piacere di trovarlo nei boschi di pini, querce, faggi e abeti, e persino nei giardini rocciosi.

Commenti:

Ottimo commestibile, purtroppo anche ossessivamente perseguito da chi vuole raccogliere euro da terra al posto dei funghi. Ultimamente c’è la tendenza a toglierne diverse specie, come Boletus venturii, personii, betulicola, ecc…, un’iniziativa a dir poco discutibile. Si può confondere con il Boletus reticulatus, con la sua carne più spugnosa e la cuticola staccabile, così come con il Tylopilus felleus, con la sua carne amara e i pori che diventano rosa con la maturazione.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Funghi bianchi, zucca, miguel, porcino.
  • Sinonimo:
    Boleto bulboso Schaeff

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Newsletter
  • La famiglia:
    Boletaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *