Funghi

Collibia tuberosa

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello molto piccolo, non più di un centimetro di diametro, di solito circa mezzo centimetro di diametro, inizialmente a campana, ma diventa rapidamente convesso, e infine appiattito. È bianco abbastanza saturo, e la sua superficie è lucida solo in caso di pioggia, di solito secca e setosa. Un dettaglio importante è che il suo bordo non è scanalato, quindi manca di scanalature, ed è anche fine e abbastanza regolare. Ha un aspetto sottile e fragile.

Le lenzuola si attaccano al piede, che sono leggermente più sporche del cappello, e tendono addirittura a diventare cremose. Ci sono abbastanza fogli per le piccole dimensioni del fungo, ben confezionati.

Piede sproporzionatamente allungato rispetto al cappello, biancastro all’inizio, ma con la tendenza a macchiarsi di un colore carnoso. È fibrosa e setosa, e germoglia da una sclerotia bruno-rossastra a nera che è bianca all’interno, la dimensione di questa sclerotia è di solito intorno a mezzo centimetro.

Carne sottile, insignificante, senza odore e sapore eccezionali.

Habitat:

Questo piccolo fungo cresce su resti di piante in decomposizione, così come su vecchie Russule in decomposizione. Il momento in cui di solito lo localizziamo è il tardo autunno. Non è raro, ma nella maggior parte dei casi passa inosservato.

Commenti:

Se prendiamo la precauzione di estrarlo con attenzione osserveremo la sclerozia da cui germoglia, che permetterà di identificare questa specie in totale sicurezza. Se lo prendiamo con il piede ancora bianco e senza sclerotismo lo confonderemo facilmente con Collybia cirrhata, simile a questa ma priva di sclerotismo. Un’altra specie affine è la Collybia cookei, una specie che nasce da una sclerozia ocra gialla, meno comune di quella qui descritta.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Gymnopus tuberosus Grigio

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Marasmiaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *