Funghi

Coprinopsis eritrocefala

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Il cappello che nel suo massimo apogeo raggiunge un diametro che non supera i 2 o 3 cm, a forma ovoidale e aderente al piede nella sua nascita, si apre gradualmente raggiungendo prima una forma a campana, poi appiattita, e anche con i bordi esaltati nei vecchi esemplari. Ha un fondo grigiastro, ma è interamente coperto da squame erette di un vistoso vermiglio rosso che gli conferisce un aspetto davvero bello. Queste squame sono più evidenti negli esemplari giovani e tendono a scomparire con il tempo e la pioggia, gli esemplari vecchi sono lisci e molto scanalati, di colore grigiastro con qualche sfumatura ocra.

Fogli bianchi liberi con toni rossastri all’inizio, con il tempo si scuriscono fino a diventare neri con la delicatezza. Sono ascendenti e il suo bordo è solitamente annerito da giovanissimi con toni nerastri.

Piede allungato, più lungo del diametro del cappello nei campioni sviluppati, cilindrico anche se un po’ più stretto all’apice. È bianco, ma coperto di scaglie rosse, un colore che prevale negli esemplari giovani, queste scaglie sono di solito più dense nella zona inferiore.

Carne insignificante, senza odore e sapore evidenti.

Habitat:

I riferimenti esistenti per questa specie non indicano che si tratti di una specie eminentemente coprofila, tuttavia la nostra raccolta è stata effettuata su sterco di bestiame, in una foresta di Picea abies e Pseudotsuga menziesii. Situato nella primavera del 2014 a Guillerna (Alava), diversi esemplari dello stesso letame con crescita individuale. È una specie rara e da proteggere.

Commenti:

Si tratta di una specie tanto bella quanto poco conosciuta, e questa collezione è stata, infatti, il primo appuntamento per i Paesi Baschi della stessa. Si caratterizza per il bel colore rosso vermiglio o zafferano dell’intera basilica, che colpisce soprattutto negli esemplari giovani, in quanto perde il suo rivestimento nel tempo. Le caratteristiche peculiari di questa specie e il suo colore, eccezionale per il suo genere, la rendono praticamente inconfondibile.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Coprino rosso.
  • Sinonimo:
    Coprinus erythrocephalus (Lév.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Agaricales
  • La famiglia:
    Psathyrellaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *