Funghi

Craterellus cornucopioides

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello fino a 10 cm di diametro, di colore variabile a seconda del grado di umidità dell’esemplare, dal nero al grigio opaco, con cuticola liscia o leggermente fibrillata e con bordo irregolarmente lobato. È a forma di tromba e ha una cavità al centro che si estende quasi fino alla base del piede.

Fogli inesistenti, l’imene di questa specie è completamente liscio, e grigio cenere, semmai debolmente rugoso.

Il piede che potremmo considerare come una mera estensione del cappello, come abbiamo detto è cavo, e il suo colore è simile all’imene o leggermente più scuro.

Carne scarsa, di consistenza elastica, dal grigio al nerastro, con un gradevole profumo aromatico e un buon sapore.

Habitat:

Lo raccogliamo in boschi di querce e faggi, dove compare soprattutto nei mesi autunnali, in tavole di numerosi esemplari. Gli piacciono le terre molto umide.

Commenti:

Ottimo commestibile nonostante il suo aspetto, ideale per accompagnare tutti i tipi di stufati. È anche un fungo che si presta ad essere essiccato per la successiva reidratazione, o ad essere trasformato in polvere per condire gli stufati. Si può confondere con il Cantharellus cinereus, che però ha l’imene dalle pieghe ben marcate, una specie anch’essa commestibile.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Tromba dei morti.
  • Sinonimo:
    Cantharellus cornucopioides (L.) Fr.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Cantharellales
  • La famiglia:
    Cantharellaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *