Funghi

Loweomyces fractipes

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello piccolo ma di dimensioni variabili, il suo diametro può variare da 1 a 4 cm, con uno spessore nella sua area più ampia che può essere vicino ai 5 mm, dimidiato, a ventaglio o reniforme, anche se molte volte adotta forme imperfette e irregolari. La superficie è di colore bianco e con il tempo tende ad assumere tonalità ocra nelle zone fino a diventare più chiaramente ocra in età avanzata, nelle prime fasi di sviluppo diventa finemente strutturata e finisce per essere glabra, con poca o nessuna zonizzazione. Margine arrotondato negli esemplari giovani e fine alla fine, un po’ irregolare in età avanzata.

L’imenio formato da tubi molto corti, lunghi non più di 3 mm, e piccoli pori angolari, tra i 3 e i 5 per millimetro a seconda dell’età dell’esemplare, sono un po’ ingrossati in età avanzata. Entrambi sono bianchi durante il buon sviluppo, poi diventano un colore crema sporco, sono anche decorrenti sul piede.

Il piede è molto evidente, un fattore di differenziazione rispetto a specie simili: a volte può essere lungo, raggiungendo quasi 5 cm, mentre in altri esemplari raggiunge appena 1 o 2 cm, in quanto il resto è bianco e tende a sporcarsi con l’età dalla base a tonalità ocra chiaro, in genere si ispessisce all’apice e si attenua verso la base.

Carne bianca, solo ocra in età avanzata, con una leggera elasticità da giovane e poi rigida, con due strati diversi, uno interno molto più coriaceo e l’esterno più morbido, non ha nessun sapore o odore da menzionare.

Habitat:

Si tratta di una specie che deve essere considerata rara o non comune in Europa e che prolifera solo nella parte settentrionale del continente americano. Viene indicato come habitat specifico sul legno morto degli alberi delle rive dei fiumi, ha un comportamento chiaramente lignicolo e saprofita, causando il marciume bianco nel legno. La nostra raccolta è stata effettuata su legno di ontano (Alnus glutinosa), nonostante la sua rarità nell’ontano che frequentiamo, è una specie abbondante, soprattutto in autunno, ma può comparire anche in altri periodi dell’anno.

Commenti:

Questa specie che vi presentiamo è caratterizzata dal colore bianco comune a tutta la basilica, per essere una specie lignicola con un piede molto evidente e a volte anche lungo, e per il suo habitat sotto gli alberi della riva del fiume. Ha molte somiglianze con l’Abortiporus biennis, una specie lignea con un piede, ma il suo imene è costituito da pori labirintici e dentati, mentre la specie qui descritta ha pori normali e angolari. Se non per il piede assomiglia molto anche alle specie dei generi Spongipellis, Postia o Tyromyces, in realtà apparteneva addirittura ad uno di essi.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Abortiporus fractipes (Berk. & M.A. Curtis) Bondartsev

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Poriales
  • La famiglia:
    Polyporaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *