Funghi

Microglossocianobasi

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo con la consueta forma delle cosiddette “lingue di terra”, stilizzate nella maggior parte degli esemplari raccolti, anche se alcune di esse hanno forme più variabili, come quelle contorte, con un’altezza che varia dai 3 ai 6 cm, e che occasionalmente può essere un po’ più alta. È generalmente di colore ocra chiaro, quasi traslucido, con due parti perfettamente distinte, una parte superiore o collare, la parte fertile del carpoforo, che è più spessa, a volte solo leggermente, e una parte inferiore o piede, che è differenziata e ha toni più chiari. La clavula è di solito liscia e solo in esemplari maturi può essere divisa longitudinalmente.

L’imenio liscio, inserito nella zona superiore del carpoforo o della clavicola, di colore ocra chiaro, produce ascia amiloide polifasica e con pastorali e spore fusiformi eviscerate (vedi caratteristiche microscopiche).

Il piede è ugualmente liscio e cilindrico, occupa fino a 35 parti dell’altezza totale del carpoforo, sterile, generalmente di colore più chiaro della zona fertile, a volte diventando quasi biancastro, con la base indefettibilmente fuligginosa di colore blu-verde, a volte altre zone della stessa possono tingersi di questo colore.

Carne scarsa e fragile, un po’ fragile, senza alcun odore o sapore notevole, di colore simile al resto del carpoforo.

Habitat:

Questi esemplari si trovano a Oriñon (Cantabria), nella stessa zona di riferimento degli autori di questo taxon di recente creazione, Placido Iglesias e Sabino Arauzo, ai quali siamo grati per la possibilità offerta di localizzare questa nuova specie per la scienza da loro descritta e pubblicata nel 2013. Cresce gregariamente, in piccoli gruppi, soprattutto nel tardo autunno e all’inizio dell’inverno, in zone umide a livello del mare, con la presenza di Laurus nobilis, Corylus avellana e Eucaliptus globulus. Specie rare e quindi da proteggere.

Commenti:

Taxon di recente creazione, creato dagli autori per la prima volta nel dicembre 2009 e pubblicato 4 anni dopo È caratterizzata da una specie piuttosto piccola e fragile, di colore ocra chiaro e dalla presenza di macchie blu-verdi alla base del piede di tutti gli esemplari. Ci sono alcuni taxa con qualche somiglianza, come l’altrettanto raro Microglossum fuscorubens, una specie con toni più rossastri ocra, un piede più scuro e senza le macchie blu-verdastre alla base, oltre ad avere un collare a fessura da giovinezza e microscopiche differenze nelle parafisi e dimensioni sporadiche.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    nessuno
  • Sinonimo:
    nessuno

Tassonomia:

  • Divisione:
    Ascomycota
  • Suddivisione:
    Ascomicotina
  • Classe:
    Himenoascomiceti
  • Sottoclasse:
    Pezizomycetidae
  • Ordine:
    Leotiales
  • La famiglia:
    Geoglossaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *