Funghi

Pleurotus eryngii

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello non troppo grande, un esemplare adulto ha un diametro compreso tra i 5 e i 10 cm, è convesso, ma solo alla nascita, poiché tende presto ad appiattirsi, e a volte si deprime anche un po’ nella zona centrale. Il suo colore è certamente variabile, abbiamo raccolto esemplari di colore marrone molto scuro e altri di colore ocra chiaro. La sua superficie è un po’ squamosa da giovane, poi liscia, mantiene il bordo arrotolato negli esemplari giovani, ma da adulto è fine e ondulato.

Fogli molto decorrenti, caratteristica peculiare del genere Pleurotus, stretti e con lame intercalate. Sono di colore biancastro negli esemplari giovani, poi grigiastro o ocra chiaro.

Piede corto di colore chiaro, un po’ più scuro, generalmente eccentrico, e può anche essere laterale, è molto più raro trovarlo centrale. Pieno durante tutto il suo sviluppo e attaccato alla base alla radice dei cardi.

Carne bianca soda, spessa e consistente, anche se leggermente elastica. Il suo odore è delicato, non si nota molto, e il suo sapore è dolce e piacevole.

Habitat:

Di solito dà un primo germoglio in primavera, che germoglia di nuovo durante l’autunno. Appare sempre legata alle radici dei cardi e dei vari ombelicali, nelle zone desolate, nelle zone non piantumate e nei fossi, in genere ovunque crescano le piante ospiti. È frequente e diffusa in molte aree della nostra geografia.

Commenti:

Si tratta di un fungo molto conosciuto che di solito viene raccolto, essendo molto apprezzato anche in cucina, il che non sorprende perché il suo sapore è eccellente. In molte zone è stato raccolto da tempo immemorabile e si è creata anche la possibilità di acquistarlo nei mercati coltivati. Ha una specie affine, Pleurotus nebrodensis, di colore bianco e di dimensioni maggiori, che cresce su ombrellifere, e diverse varietà, var. ferulae, di colore crema e di dimensioni doppie, su Ferula communis, var. elaeoselini, su Elaeoselinum asclepium, o var. thapsiae, su Thapsia villosa e Thapsia garganica. La specie tossica Clitocybe rivulosa si trova negli stessi luoghi, ha un piede corto e un cappello biancastro.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Funghi di cardo, gardu ziza, gargoyle di pannocchia.
  • Sinonimo:
    Nessuna.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Pleurotaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *