Funghi

Tricholoma terreum

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Cappello che può superare i 5 cm di diametro, di forma convessa, anche se col tempo si appiattisce, con una specie di gobba da giovane, poi tende ad essere ottuso mamellato o semplicemente piatto. La sua superficie è di un caratteristico colore grigio topo, con il centro più scuro e pallido verso il bordo. Cuticola radialmente fibrillante di aspetto molto asciutto e un po’ setoso, separabile. Margine regolare da giovane, un po’ ondulato alla fine.

Lenzuola biancastre a taglio basso quando sono giovani, più grigie quando sono vecchie. Sono abbastanza separati l’uno dall’altro, e il loro bordo, che è dello stesso colore, è di solito dentellato.

Piede cilindrico e proporzionato al cappello, bianco o un po’ grigio, da pieno a pugno. Ha fibrille longitudinali non molto apprezzabili se non guardate in dettaglio, pruinose nella zona più vicina alle lame.

Carne bianca scarsa e fragile, un po’ grigiastra sotto la cuticola. Odore lievemente fungino e sapore dolce leggermente farinoso.

Habitat:

È una specie frequente e abbondante, che a volte può formare dei veri e propri tappeti nelle nostre pinete. Ha una marcata tendenza ad uscire ai margini delle pinete e nelle radure, soprattutto da metà ottobre fino all’inizio dell’inverno. Porta i suoi frutti anche sotto altre conifere.

Commenti:

Conosciuta come una specie commestibile ampiamente raccolta in molti settori della geografia spagnola, è tuttavia eccessivamente fragile, il che la fa deteriorare rapidamente, e deve essere consumata poco dopo essere stata raccolta. Nelle stesse zone c’è anche il Tricholoma scalpturatum, una specie commestibile con un cappello più leggero e foglie tendenti al giallo. Il Tricholoma virgatum può crescere anche nelle pinete, che sono più coniche, appuntite e hanno un sapore sgradevole. Il tricoloma a scaglie, di bordo laminare nerastro è più tipico dei planifogli.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Negrilla, topo, ziza arre, freddo.
  • Sinonimo:
    Tricholoma miomyces (Pers.) J. E. Lange

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Agaricomycetidae
  • Ordine:
    Tricholomatals
  • La famiglia:
    Tricholomataceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.