piante d'appartamento

Come prendersi cura della pianta del ciclamino

Abbiamo iniziato questo articolo parlando di una pianta adatta all’orto e alla coltivazione in vaso. È noto come ciclamino e copre una vasta gamma di specie, anche se la più comune e utilizzata come pianta ornamentale è  Cyclamen persicum.

In questa scheda vi racconteremo le principali caratteristiche della pianta e le principali cure. Sebbene sia considerata una specie resistente, alcuni hanno difficoltà a crescere quando le foglie iniziano a ingiallire o cadono. Per questo motivo, daremo alcuni consigli per evitare questo tipo di situazioni e come correggere eventuali problemi nella cura del ciclamino.

Caratteristiche della pianta ( Cyclamen persicum)

Nomi comuni:  ciclamino, artánita o pane di maiale.

tassonomia

  • Ordine: Ericales
  • Famiglia: Primulacee
  • Genere: Ciclamino
  • Specie: Cyclamen persicum

Come prendersi cura della pianta del ciclamino 

Parliamo di una pianta rustica con poche cure. Le principali attenzioni devono essere legate al contributo dell’irrigazione e del clima, soprattutto quando lo coltiviamo in vaso. Una condizione che dobbiamo tenere in considerazione è che questa pianta cresce ogni anno. In generale, molte persone lo scartano dopo la fioritura, poiché il suo sviluppo è minore.

Se vogliamo conservarlo ancora per qualche anno, dobbiamo togliere il tubero e conservarlo fino alla prossima stagione, dove verrà piantato all’inizio dei mesi freddi, in autunno.

Climatologia

Temperatura

Quando lo coltiviamo in vaso indoor, dobbiamo mantenere una temperatura costante di circa 20ºC. Non ama le zone molto calde, poiché il tempo di fioritura si riduce notevolmente.

Leggero

Il Cyclamen persicum  richiede luce, ma non richiede il sole diretto tutto il giorno. All’interno, è consigliabile trovare un’area che abbia accesso alla luce ma lontana dai vantaggi o dalla luce solare.

Umidità

L’umidità della casa è sufficiente a garantire un ambiente adatto al ciclamino. Evita le zone particolarmente secche, con una media tra il 65% e il 75%. Tuttavia, si sconsiglia l’irrorazione fogliare per inumidire la pianta, in quanto favorisce la decomposizione delle sue foglie.

Terra

All’aperto, il ciclamino si adatta bene a un’ampia varietà di terreni, ma sempre rispettando le premesse di essere terreni sciolti con un buon drenaggio. Sono quindi preferibili quelli a tessitura sabbiosa e che siano accompagnati da sostanza organica per facilitare l’apporto di nutrienti.

Irrigazione  con ciclamino persicum

Uno degli aspetti più critici nella cura del ciclamino è la quantità di acqua e la frequenza fornita. La maggior parte delle specie coltivate in casa soffre dell’eccesso di acqua fornita.

Piccole quantità devono essere aggiunte al supporto, mantenendo costante l’umidità. Una frequenza di 1 o 2 annaffiature a settimana in primavera e in estate è l’ideale e in inverno annaffiare solo quando notiamo il substrato asciutto.

Per una pentola da 15 a 20 cm di diametro, la fornitura d’acqua può essere al massimo di 500 ml.

Abbonato

La pianta è alquanto esigente in termini di apporto di nutrienti. Possiamo applicare fertilizzanti liquidi o granulati dalla fase di crescita fino alla fine della fioritura, con una frequenza di 15 giorni.

I fertilizzanti liquidi sono forniti tra 1 e 2 ml/L di acqua di irrigazione, per non aumentare eccessivamente la conducibilità.

Puoi usare questa opzione:

Concime liquido per piante da fiore, NPK 7-4-6 + micronutrienti. Sono forniti tra 1 e 2 ml/L di acqua di irrigazione.

Problemi relativi alla cura del ciclamino

Ciclamino con foglie gialle

Il colore giallo delle foglie di ciclamino può essere dovuto a 2 motivi. Per prima cosa, se è diffuso in tutta la pianta, potrebbe mancare di luce. Dovrai cambiarne la posizione e posizionarlo in un ambiente più illuminato.

D’altra parte, se solo le foglie inferiori, le più grandi e le più vecchie, sono gialle, potrebbe essere dovuto all’eccesso di umidità nel substrato. Se iniziano a diventare morbidi al tatto, sicuramente li perderai e dovresti moderare i rischi, riducendoli al minimo.

Se le foglie non sono molto tenere o morbide e mantengono la loro rigidità, cercate una zona della casa più fresca e con una migliore illuminazione.

foglie cadute di ciclamino

Calore in eccesso (ricordate che la sua temperatura ideale è in media di 20ºC) e c’è un eccesso di umidità nel substrato, le foglie inferiori, che inizialmente perdono il loro colore verde originale, si riempiono d’acqua e finiscono per marcire. Questo li fa cadere sotto il loro stesso peso. Se l’umidità persiste, il problema peggiorerà e si estenderà alle foglie superiori. Oltre all’acqua in eccesso, agiscono i funghi del collo che sono favoriti dall’umidità in eccesso.

altre piante da interno

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.