piante d'appartamento

Piante di Aloe Vera marrone: Consigli per il trattamento dell’aloe vera appassita

L’Aloe vera è una delle piante succulente più facili da coltivare ed è una pianta felice nella maggior parte dei casi. Ci sono pochi problemi per la pianta, purché abbia un ottimo drenaggio e una buona luce. L’aloe marrone sbiadita può essere causata da diverse condizioni. Se l’aloe diventa marrone, continuate a leggere per scoprire le cause e i rimedi.

Motivi dell’appassimento, pianta di aloe marrone

Le piante di aloe hanno foglie spesse e cherubini che sono anche una medicina utile. Le piante tendono ad essere un po’ secche e la maggior parte dei problemi sono dovuti all’eccesso di acqua o alla scarsa qualità del terreno di coltura. Le piante di aloe vera bruna possono soffrire di eccesso o mancanza di umidità, ma altre cause possono essere l’eccesso di sale nel terreno, malattie fungine, scottature solari, tossicità chimica o carenze di nutrienti. Indovinate cosa è una questione di tentativi ed errori.

Umidità, appassimento e oscuramento dell’aloe vera

Si prevede che i problemi idrici siano la causa principale dei problemi dell’aloe vera. Un’aloe vera marrone appassita con macchie morbide sulle foglie rischia di essere innaffiata eccessivamente. Una pianta con foglie rugose e scolorite può essere troppo secca. Le foglie sono un eccellente indicatore del fabbisogno di umidità di questa pianta. Dovrebbero essere grandi e di un verde brillante.

Per ovviare ad eventuali problemi idrici, reimpiantare la pianta in un terreno ben drenante che sia almeno per metà sabbioso, come sabbia o pomice. Una volta che la pianta è fuori dal terreno, controllare che non vi siano radici marce e rimuoverle. Annaffiare solo quando il terreno è asciutto al tatto inserendo un dito nella seconda articolazione. In inverno, ridurre l’acqua della metà.

Prodotti chimici, sali e nutrizione

Se concimate la vostra pianta, il terreno può avere un eccessivo accumulo di sale, che può bruciare le radici e causare l’imbrunimento delle piante di aloe vera. Lavare il terreno con abbondante acqua o ripiantare la pianta.

Quando un’aloe diventa marrone, può anche essere dovuta all’esposizione chimica. Le piante all’aperto possono essere soggette alla deriva di diserbanti dal vento. Gli impianti interni possono essere spruzzati con prodotti chimici per la pulizia. Il trattamento dell’appassimento dell’aloe chimicamente danneggiata richiede la rimozione delle foglie se ci sono poche foglie e il trapianto per evitare che le sostanze chimiche nel terreno vengano trasportate nel sistema vascolare della pianta.

Le piante di aloe non hanno bisogno di molto cibo. Non nutrire più di una volta al mese con alimenti vegetali semidiluiti.

Luce e freddo

La maggior parte delle varietà di aloe preferisce temperature calde. Le persone esposte alle correnti d’aria possono sviluppare danni alle foglie. Spostare le piante in un luogo più caldo. L’aloe preferisce temperature comprese tra i 55 e gli 85 gradi Fahrenheit (13-27 C.).

Queste piante facili da coltivare preferiscono anche l’abbondanza di luce; tuttavia, se posizionate in un luogo a sud attraverso una finestra che dirige il calore e la luce verso la pianta, le foglie possono effettivamente essere bruciate dal sole. È preferibile una luce brillante ma indiretta. Le piante bruciate dal sole si riprendono naturalmente nel tempo, ma possono perdere alcune foglie nel processo.

L’appassimento e l’oscuramento dell’aloe è di solito una questione di status culturale o di ubicazione. Basta scaricare l’elenco ed eliminare le possibili cause fino a trovare quella giusta. Le piante di aloe sono molto resistenti e compassionevoli e dovrebbero recuperare rapidamente la loro salute.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *