Piante

Citrus australasica, frutto simile al caviale

Il Citrus australasica, noto anche come agrumi o caviale di calce , è un arbusto originario dell’Australia, del New Wales e del Queensland.

Potresti essere interessato anche a : Perché cadono i frutti degli alberi

Caratteristiche di Citrus australasica

È un piccolo arbusto che può raggiungere un’altezza da 3 a 6 m. La sua caratteristica principale e ciò che lo rende unico tra gli agrumi è che la polpa del frutto è costituita da piccolissime sfere che assomigliano a delle uova, da qui uno dei suoi nomi. A seconda della varietà di agrumi, il colore dei frutti varia dal verde, intensamente trasparente, al rosa leggermente rosso. Le foglie sono piccole, sparse, ovali, lunghe circa 3 cm, mentre i rami sono sottili e hanno spine di crescita piuttosto caotiche. I fiori impiegano tra i 5 e i 17 anni a sbocciare, sono di colore crema, dalle ascelle delle foglie in primavera e in estate.

Cura degli agrumi australasica

La coltura è molto simile a quella di qualsiasi altro agrume, cioè non può resistere al gelo, quindi sarà coltivata all’aperto in zone dove ci sono più agrumi di questo tipo.

Per quanto riguarda le esigenze di irrigazione e di fertilizzazione, è lo stesso che per gli altri agrumi. Si comporta molto bene se cresce all’ombra di alberi subtropicali.

Può essere coltivata in vaso e quindi protetta in casa in caso di gelo o di inverni molto freddi.

La riproduzione per mezzo di semi non è la più pratica, in quanto non darà frutti uguali alla pianta dove sono stati ottenuti. È quindi migliore e più veloce per riproduzione vegetativa mediante innesto.

Produce diverse fioriture e raccolti all’anno e la frutta cresce in grappoli quando il raccolto è molto generoso.

È una specie suscettibile all’attacco della mosca della frutta, ma è invece in grado di resistere alla malattia della Phytophthora citrophthora che danneggia le radici di molti agrumi.

Il caviale di agrumi era un alimento per migliaia di generazioni di aborigeni australiani. I primi coloni la usavano per fare bevande e marmellate, ma non lo sapevano. Ma è negli anni Novanta, con l’affermarsi della cultura Bushtucker, che la gastronomia indigena è stata bonificata. Nel 2000, era già nei ristoranti. Attualmente il caviale di agrumi è considerato un prodotto gourmet .

Immagine per gentile concessione di : Malcolm Manners, Scot Nelson

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.