Piante

Come piantare un albero di limoni in casa

Piantare un albero di limoni nel nostro giardino o in vaso è una grande soddisfazione, sia per la sua qualità come albero ornamentale, sia per la possibilità di ottenere i suoi fantastici, utilissimi frutti.

Non esiste una coltura più mediterranea di questo frutto, anche se cresce anche in molti altri paesi, soprattutto in Argentina, dove incontra le condizioni climatiche ideali per la sua produzione.

La sua versatilità le permette di essere coltivata in un giardino con temperature miti in inverno, oltre che di metterla in vaso, con minor sviluppo ma anche grande potenziale ornamentale.

In questo articolo vi proponiamo alcuni consigli base per piantare un albero di limoni sia nel terreno del nostro giardino che coltivato in contenitori, sì, di grande volume.

Caratteristiche dell’albero di limone

Citrus limon, come è noto scientificamente, o albero di limone nel linguaggio universale, è uno degli agrumi più importanti e conosciuti da tutti. La sua grande importanza in gastronomia così come nella preparazione di bevande e succhi fa sì che molte persone siano attratte dall’idea di avere un limone coltivato nella propria casa.

Gli arabi furono i pionieri nella coltivazione di questo agrume, che riuscirono a introdurlo con grande successo nel nostro clima mediterraneo spagnolo.

varietà principali

Sebbene esistano diverse specie di limoni, ibridi e incroci, le più utilizzate dai professionisti per la produzione e l’ottenimento di limoni sono le seguenti:

  • Fino: si vendemmia nei mesi da ottobre a febbraio.
  • Verna: si raccoglie tra febbraio e giugno.
  • Eureka:  raccolta da ottobre.

Ognuno di loro ha un tempo di raccolta ideale, quindi possiamo avere diverse specie piantate nel nostro frutteto o giardino e avere la raccolta dei limoni garantita durante tutto l’anno.

Come piantare un albero di limoni in giardino o in vaso

Andremo a vedere quali sono le principali cure dell’albero di limone e le esigenze che ha coltivato in giardino o in vaso. In quest’ultimo caso, questo agrume si può coltivare a patto di avere un vaso capiente e di controllarne bene l’irrigazione e la concimazione, impedendogli di raggiungere grandi dimensioni e rendendo impossibile la sua conservazione nel contenitore.

Posizione e tempo

Parlare di agrumi come limone, mandarino o arancia significa citare il clima mediterraneo, con estati calde e inverni miti. Per quanto riguarda la produzione di limoni in Spagna, la regione di Murcia è uno dei principali produttori, anche se il resto della produzione è distribuita molto bene in tutto il bacino del Mediterraneo.

Bisogna quindi evitare qualsiasi zona climatica fredda o con possibilità di gelo, poiché è uno degli agrumi più sensibile alle basse temperature.

Scegliere il terreno e il substrato migliori per piantare un albero di limoni

Quando piantiamo un albero di limoni nel nostro giardino, dobbiamo scegliere un ambiente con una buona profondità, terreno e ricchezza di materia organica.

Dobbiamo essere generosi con il buco, quando lo facciamo, così come l’incorporazione di diversi kg di materia organica ben miscelata con la terra.

In ogni caso eviteremo di piantare i nostri agrumi in un terreno con una grande quantità di argilla, poiché tendono a trattenere l’umidità in eccesso e provocano il soffocamento alle radici, la principale causa di morte del nostro albero di limoni.

terriccio

Se vogliamo mettere in vaso il nostro albero di limone acquistato di recente dal vivaio, consigliamo di scegliere un buon contenitore profondo almeno 50 cm nei primi anni di vita. Sceglieremo un substrato universale che mescoleremo con il 20% di un materiale drenante come fibra di cocco o vermiculite.

Possiamo anche integrare il substrato universale con humus di lombrico, poiché ha una buona riserva di nutrienti e materia organica per un migliore sviluppo delle sue radici.

Come innaffiare il nostro albero di limoni

I limoni sono grandi consumatori di acqua, soprattutto nei mesi estivi e in produzione. Bisogna però trovare il punto di umidità ottimale per evitare qualsiasi putrefazione ed evitare che subisca stress idrico.

Per piantare un albero di limoni nel nostro giardino, la migliore forma di irrigazione è quella a goccia, posizionando da 2 a 4 gocciolatori attorno al tronco.

Frequenza di irrigazione per l’albero di limone

  • Inverno: da 1 a 2 irrigazioni a settimana della durata di 1 ora
  • Primavera: annaffiare 1 ogni 3 giorni. Mesi prossimi all’estate, giorni di irrigazione alternati al giorno libero (da 1 a 2 ore)
  • Estate: irrigazione giornaliera (da 2 a 4 ore)
  • Autunno: annaffiare 1 ogni 3 giorni (da 1 a 2 ore).

Irrigazione dell’albero di limone in vaso

L’irrigazione in vaso cambia completamente, poiché un contenitore non ha la capacità di evacuare l’acqua che ha un terriccio da giardino, quindi dovremo sempre prestare attenzione all’umidità per evitarne l’eccesso.

In generale, annaffiamo fintanto che il supporto è ancora leggermente umido, ma non lasciare le mani bagnate. Per quanto riguarda il volume di irrigazione per il nostro albero di limone coltivato in vaso, annaffieremo tra 1/3 e 1/4 del volume totale del vaso.

Si consiglia sempre di drenare tra il 10% e il 20% in modo ottimale attraverso i fori presenti sul fondo del vaso, tenendo conto che quest’acqua trascina i sali del fertilizzante che non ci interessa trattenere nel substrato.

esigenze degli abbonati

I limoni vengono stimolati molto bene fornendo sia fertilizzanti minerali che fertilizzanti organici. All’inizio del germogliamento è sempre consigliabile utilizzare materia organica liquida, come humus di lombrico o estratto umico. In questo modo attiviamo lo sviluppo di nuove radici, il motore dell’acqua e dei nutrienti per garantire la produzione di nuovi steli e foglie.

Prima della fioritura si consiglia di fornire fertilizzanti minerali ricchi di azoto, fosforo e potassio. A questo punto possiamo scegliere tra concimi liquidi, miscelati insieme all’acqua di irrigazione, o concimi granulari a lenta cessione.

Come fertilizzante liquido, un tipo universale avrà una composizione NPK 5-2-8 (5% di azoto, 2% di fosforo e 8% di potassio), essendo importante che contenga magnesio e micronutrienti, in particolare ferro, zinco e manganese. In questo modo le foglie rimarranno sane e con un colore verde intenso, senza clorosi.

Se si preferisce utilizzare concimi solidi per la loro facilità di applicazione, si consiglia la miscela NPK (Mg+S) 12 + 8 + 16 (+3+25) con magnesio e zolfo, microelementi.

Principali parassiti e malattie

Gestendo bene l’irrigazione e la fertilizzazione, uno dei più grandi mal di testa che avremmo è controllare i diversi parassiti e malattie che possono comparire durante tutto il ciclo di vita del nostro albero di limoni, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.

Sebbene ci sia anche il rischio di malattie, se controlliamo bene l’umidità del substrato, abbiamo già un vantaggio diretto sui principali funghi nei limoni. Tuttavia, esiste una lunga lista di parassiti che colpiscono foglie e frutti.

Elenco dei principali parassiti

  • Pidocchi e cocciniglie: pidocchi bianchi, pidocchi rossi della California, serpeta, pidocchi grigi.
  • Cotonet: detto anche melata, insetti immobili dal corpo morbido e dal colore bianco che colpiscono i rami e i nuovi germogli.
  • Mosca della frutta ( Ceratitis capitata): colpisce solo i frutti, deponendo le uova al loro interno.
  • Afidi: ne esistono diversi gruppi, i più famosi sono Aphis gossypii, Aphis spiraecola e Myzus persicae.
  • Tripidi: insetti mobili che si trovano nei fiori e colpiscono i frutti appena allevati deformandoli e creando macchie sulla buccia.
  • Mosca bianca: la più comune è la mosca bianca cotonosa.

Come potare un albero di limoni

La potatura degli agrumi prevede una serie di importanti tecniche che si perfezionano negli anni. Non vale la pena tagliare tutti i rami, soprattutto quando si vuole ricavarne produzione e limoni.

Per questo vi lasciamo una guida completa sulla potatura dei limoni, con tutte le risorse necessarie per poter dare forma ai nostri agrumi, anche se li abbiamo coltivati ​​in vaso.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.