Piante

Come pulire le recinzioni lasciate dai vasi

Le piante danno molta vita a qualsiasi ambiente, sia all’interno della casa che all’esterno. Ci sono così tante specie e varietà che troverai sempre la più adatta per un luogo specifico, potendo adattarsi perfettamente a qualsiasi stile decorativo grazie ai molteplici colori, trame, dimensioni e forme che possono avere. Inoltre, molti hanno un aroma molto gradevole, quindi un motivo in più per averne un po’ in casa.

Affinché tutto possa sembrare bello con le piante, non dovresti solo preoccuparti di dare loro le cure necessarie, ma dovresti anche tenere conto di altre cose. Ad esempio, se non si prendono le dovute precauzioni, l’acqua, una volta consumata e mescolata al terriccio, farà sì che la pentola lasci un anello sulla superficie su cui è appoggiata, cosa che è piuttosto brutta e quindi deve essere pulito.

Pulisci le recinzioni

Il modo migliore per evitare queste recinzioni è mettere un piattino sotto la pentola, in modo che l’acqua vi penetri dentro. Tuttavia, assumiamo che tu non abbia preso questa precauzione e che la superficie sia già stata macchiata, che potrebbe benissimo essere un muro, una finestra, un tavolo o qualsiasi altro luogo in cui hai posizionato la pentola. Le recinzioni sono dovute all’eccesso di umidità che si accumula nel vaso.

Se la macchia è chiara e poco evidente, puoi rimuoverla con candeggina a caldo, strofinando con uno scovolino e poi risciacquando con abbondante acqua. Se la macchia è scura, l’opzione migliore è usare acqua ossigenata a 110 volumi, applicandola con un pennello e lasciandola agire. Ripetere fino a quando la macchia non è scomparsa o è molto chiara. Quando si è asciugato, verniciare l’area in modo che si rinnovi e non si notino danni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come pulire le recinzioni lasciate dai vasi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.