Piante

Cura del fico d’India

Per decorare la casa ci sono molte piante da interno che le daranno un certo aspetto a seconda della specie scelta, ed è anche qualcosa di molto importante da tenere a mente poiché saranno una parte attiva della decorazione. Tra le tante tra cui scegliere c’è il fico d’India, una pianta molto versatile che non solo decora ma porta anche frutti e protegge l’ambiente, il che la rende una delle migliori opzioni per la tua casa.

I fichi d’ India si trovano solitamente soprattutto nelle aree mediterranee e sono di forma ovale sebbene siano piatti e carnosi. Sono di colore verde e hanno varie spine e peluria che possono essere molto fastidiose se le tocchi con le mani, come nel caso di qualsiasi cactus. Essendo piante di climi secchi, riservano sempre acqua all’interno e ne impediscono l’evaporazione. Prendete nota della cura dei fichi d’India: – Temperatura: Si adatta molto bene agli ambienti molto caldi e anche i più desertici, ed è anche normale che cresca sempre ricevendo il sole, anche se se le piante in vaso non ne hanno bisogno molta temperatura, sarà sufficiente con un po’ di luce naturale e si svilupperà perfettamente.

  • Terreno: Di solito non ha problemi a germinare anche se si trova in un terreno poco fertile, anche se deve essere molto permeabile in modo che l’acqua possa essere incanalata bene e le radici assorbano il più possibile. Il terreno che utilizzerai mescolalo con argilla, calce o sabbia.
  • Fertilizzante: Si consiglia una volta all’anno in quanto aiuta il terreno a non incrostare e quindi a ricevere i nutrienti che potrebbe aver perso dal momento della semina o dall’ultima volta che è stato concimato.
  • Irrigazione: Dovrebbe essere moderata poiché, come ho detto prima, ha una grande capacità di trattenere l’acqua. In estate è il momento in cui dovresti dargli il massimo poiché fa più caldo e sta anche fiorendo, ma fai molta attenzione in inverno a non innaffiare troppo perché può affogare.
  • Frutti: sono chiamati «fichi d’India» e di solito maturano in primavera. Fai attenzione quando le separi perché le spine delle lame possono tagliarti, quindi indossa sempre i guanti e usa un coltello e un po’ d’acqua. Eliminate la lanugine che li ricopre.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura del fico d’India, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.