Piante

Cura del prato: come ottenere il prato perfetto?

La bellezza di un giardino si basa su diversi elementi (piante, giardini, mobili, …) ma anche il prato gioca un ruolo importante qui, di seguito ti darò alcuni consigli per la cura del prato . Quando la temperatura riprende a salire, il prato torna ad essere il centro dell’attenzione di tutta la famiglia.

Cura del prato

Cambiamenti stagionali, attrezzature per parchi giochi, animali domestici, erbacce e muschio invadono il prato ogni giorno. Il prato ha bisogno di fertilizzante per ritrovare la sua vitalità e resistenza. Con questi suggerimenti, il tuo prato avrà un bell’aspetto tutto l’anno.

Devi falciare il prato regolarmente

Uno dei modi più semplici per mantenere il prato libero dalle erbacce è tagliarlo regolarmente, per questo è necessario utilizzare macchine specifiche per questo compito chiamate tosaerba, puoi conoscerle e avere maggiori informazioni su di loro su Amazon ti aiuteranno a farlo. compito in modo piacevole e senza sforzo.

  • Utilizzare una macchina efficiente con lame affilate e pulite. Più ampia è la gamma di taglio della macchina, minore sarà il tempo necessario per tagliare. Ma con macchine larghe è anche molto più difficile manovrare su piccoli prati. Un rasaerba manuale è sufficiente per un massimo di 100 m2 di prato, sopra il quale è più adatto un rasaerba.
  • Il taglio frequente a mezza altezza, se necessario due volte a settimana se l’erba cresce rapidamente, è molto più efficace del taglio irregolare o del taglio molto corto.
  • Se lasci il prato un po ‘più a lungo, anche il radicamento è migliore, rendendo il prato meno sensibile al clima secco. È ancora bello e verde.
  • È meglio mantenere l’erba ben concimata ad un’altezza di circa 2,5 cm per evitare che l’erba diventi eccessivamente alta e quindi consumi una quantità inutile di nutrienti. Incoraggia anche il prato a sedersi, creando un prato denso, riducendo il rischio di crescita di erbe infestanti e la crescita di piante annuali indesiderate sul prato.
  • Alza le lame del tosaerba all’inizio e alla fine della stagione per assicurarti di non tagliare l’erba troppo corta. Perché al di fuori della stagione di crescita, è meglio che l’erba lasci l’erba un po ‘più a lungo in modo che sia meno vulnerabile.
  • Inoltre, non tagliare troppo corto in un’estate secca per assicurarti che il tuo prato non si asciughi.

Devi rimuovere le erbacce

Molte erbacce che si verificano nei prati sono bellissimi fiori selvatici che possono trasformare le praterie in un bellissimo mare di fiori. Pensa a un bel prato con margherite. Ma le erbacce possono anche rovinare l’aspetto liscio del prato vergine nel giardino. In generale, le erbacce a crescita molto bassa sfuggono alle lame del tosaerba.

Ciò consente loro di diffondersi in un tappeto di foglie estese o in una rete di lunghi germogli, soffocando l’erba, provocando macchie antiestetiche e persino portando malattie e parassiti. Uccidi ora queste erbacce e assicurati che non tornino prima dell’inizio della stagione di crescita. Il diserbo non è un grosso problema ora, ma aspetta che le erbacce abbiano già avuto la possibilità di diffondersi e tu abbia lavoro extra.

È necessario eseguire un controllo chimico

Gli erbicidi chimici per prato hanno un effetto molto specifico perché devono controllare le erbacce rimaste nel prato senza danneggiare il prato. La maggior parte delle formule di marca contengono uno o più agenti che uccidono le erbacce a foglia larga influenzando gli ormoni che regolano la crescita di cui le piante hanno bisogno per uno sviluppo sano.

Se vuoi controllare le erbacce, fallo almeno una settimana dopo una sessione di taglio, quindi le erbacce hanno formato di nuovo foglie abbastanza grandi. Lasciar funzionare il prodotto per quattro giorni dopo il trattamento prima di ricominciare a falciare.

Come dovrei concimare?

  • Come molte altre piante, i prati hanno bisogno di un “cibo” equilibrato per crescere bene e formare un prato bello e sano. L’azoto è particolarmente importante perché garantisce una forte crescita delle foglie.
  • Spruzzare il fertilizzante per prato due volte l’anno fornisce al prato tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Il fabbisogno varia a seconda del tipo di terreno; è necessaria più in terreni sabbiosi leggeri che argillosi.
  • Controllare attentamente le quantità richieste.
  • Evita di calcare troppo in quanto ciò non gioverà alle erbe più fini.
  • Alcuni tipi di fertilizzanti sono un erbicida diretto. Puoi prendere due piccioni con una fava. Ciò consente di risparmiare tempo e denaro!
  • Non nutrirsi da dicembre a gennaio, perché durante questo periodo l’erba non cresce ed è molto sensibile alle malattie fungine e al congelamento.
  • Se innaffi, fallo bene! Una buona spruzzata d’acqua ogni due settimane è meglio di un po ‘ogni giorno. Ci vuole anche molto meno tempo.

Sintomi di carenza di nutrienti

  • Il sintomo più evidente di una carenza di nutrienti è quando l’erba diventa completamente giallo-verdastra e cresce lentamente. L’erba può essere sottile e irregolare, aumentando la possibilità di erbacce e muschio. La fecondazione può creare rapidamente una stuoia più densa.
  • Fertilizzare più generosamente dopo una stagione umida se i nutrienti sono stati rimossi dal terreno. Usane meno durante una stagione secca, quando non hai spruzzato molto o quando hai lasciato dei residui di erba sul prato per compostare.

Muschio sull’erba

Un fitto tappeto di muschio è quasi sempre un segno che qualcosa non va nel prato. Il terreno potrebbe non drenare bene o potrebbe essere troppo secco o troppo acido. Potrebbe esserci troppa ombra o l’erba tagliata troppo corta.

O potrebbe esserci stato uno strato di feltro di erba tagliata. Fortunatamente, ci sono soluzioni a tutti questi problemi.

  • Il modo usuale per combattere il muschio è rimuovere il muschio con uno scarificatore o, con un prato più grande, con uno scarificatore. Puoi anche usare un rastrello per foglie e rastrellare con forza attraverso l’erba.
  • Migliora il drenaggio di prati scarsamente drenati o compattati con uno speciale aeratore da prato o perforando il prato con un rullo a punta o una forca da giardino.
  • Trova troppo lavoro da scarificare? Quindi potresti anche cospargere l’area in questione con sabbia d’erba, una miscela di sabbia per muratura, combattente di muschio e fertilizzante per erba per incoraggiare la crescita dell’erba. Distribuire la sabbia in modo uniforme nella quantità consigliata durante un periodo asciutto a metà primavera. Fallo con cura a mano o con una grattugia e attendi circa una settimana affinché il repellente per il muschio funzioni. Quindi, prendi un rastrello per foglie per rastrellare il muschio bruciato, spazzare piccoli pezzi di erba con una scopa o spazzolare l’area trattata con un tosaerba rotante.
  • Se c’è un muro spesso vicino al muschio o alle canne comuni sul prato, ciò potrebbe indicare che l’acidità è troppo alta. Quindi controlla il terreno con un pHmetro e scala se necessario. La calce migliora la struttura del terreno e previene l’acidificazione del terreno. Ciò rende le sostanze nutritive più disponibili, consentendo al prato di svilupparsi meglio.
  • Evita di calcare troppo in quanto ciò non gioverà alle erbe più fini. Dopo che lo strato di muschio e feltro è stato rimosso, è meglio dare al prato una concimazione primaverile perché questo aiuterà il prato a crescere meglio.

Semina di nuovo in parte che l’erba è morta

  • Se il prato è sfregiato o poco fertilizzato, possono apparire dei punti nudi. Semina di nuovo per evitare che muschio ed erbacce prendano il sopravvento. Allenta il terreno, elimina le erbacce, rastrella il terreno con l’erba circostante e aggiungi del compost fine se necessario.
  • Semina il luogo con semi di erba adatti, spargi metà del seme in modo uniforme in una direzione e il resto nell’altra. Rastrella leggermente i semi e proteggili dagli uccelli con le reti. Oppure rimuovi la chiazza d’erba e sostituisci un nuovo prato.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *