Piante

Cura succulenta

Le piante grasse sono le piante più facili da curare, ma in qualche modo le tue continuano a morire? Non temere:  Ilgiardinocommestibile è qui per insegnarti Succulent Care una volta per tutte.

Cura succulenta

Anche se non devi essere un giardiniere esperto per mantenere vive e in salute le tue piante grasse, ci sono una manciata di errori comuni che le persone commettono quando si prendono cura di una succulenta, e noi siamo qui per aiutarti a differenziare i fatti dalla finzione. Evita più vittime di giardinaggio immergendoti nella nostra guida rapida ma completa sulla cura delle piante grasse

Cura succulenta

Clip e riproduzione

Come propagare le piante grasse ?  Le piante grasse hanno l’incredibile capacità di crescere da qualcosa di piccolo come una foglia. A differenza della tua tipica pianta d’appartamento, le piante grasse vengono propagate  o coltivate da un ramo della pianta madre. Sebbene la maggior parte delle piante grasse possa crescere da un ritaglio pulito di una foglia, la loro migliore opportunità di crescita è quando viene tagliato un ramo con più foglie.

Cura succulenta

I tuoi ritagli, il prossimo passo è lasciare che i ritagli succulenti guariscano. Questo è il passaggio che la maggior parte delle persone salta, portando a piante grasse impregnate d’acqua e in decomposizione. Poiché le piante grasse sono piante resistenti alla siccità, non possono essere saturate con acqua, specialmente quando vengono messe in vaso per la prima volta.

Evita questo lasciando la tua pianta succulenta alla luce solare indiretta per tre giorni  mentre si asciuga  . Questo gli darà il tempo di tagliarlo intorpidito in modo che non marcisca una volta piantato. Una volta che i ritagli si sono asciugati, sei pronto per passare alla fase di invasatura.

Adeguato incapsulamento

Un altro grave errore che le persone commettono quando si prendono cura delle loro piante grasse non è l’invasarle correttamente. A differenza di molte piante d’appartamento, le piante grasse non vanno bene nel terreno tradizionale. Quando acquisti il ​​terreno, cercane uno che menzioni specificamente cactus o piante grasse. Questo tipo di terreno aiuterà l’acqua a defluire in modo che la tua succulenta non marcisca.

Se ami i progetti fai-da-te, prova a creare il tuo terriccio succulento a casa. Fallo combinando una parte di Perlite, due parti di sabbia grossa e tre parti di torba. È importante utilizzare sabbia grossa e non fine in modo che si mescoli con il resto del terreno.

Cura succulenta

 

Dopo che il tuo terreno è completo e le tue talee sono guarite, dai alle tue piante grasse il tempo di formare le loro radici. Questo processo richiede circa tre o quattro settimane, ma aiuterà le tue piante grasse a lungo termine. Fallo posizionando i tuoi ritagli in un’area asciutta e ombreggiata.

Non metterli alla luce diretta dove bruceranno al sole. Lascia che le piante grasse riposino per tre o quattro settimane fino a quando non vedi piccole radici che si formano alla base dei tuoi ritagli di succulenti mix. Non scoraggiarti se non tutti i tuoi ritagli sono radicati. Questo è comune, puoi ancora piantarli poiché il terreno può aiutare ad attivare il processo di radicazione.

Dopo questo, ora sei pronto per mettere in vaso le tue piante grasse in quel terreno. Scegli una pentola o un contenitore che abbia una buona capacità di drenaggio (idealmente uno con fori di drenaggio in modo da non annegare le tue piante) e versa nel tuo terreno succulento approvato. Posiziona delicatamente il tuo ritaglio nel terreno abbastanza in profondità da poterlo sedere verticalmente, e il gioco è fatto!

Quando devo annaffiare le piante grasse?

Le piante grasse sono ampiamente note per essere resistenti alla siccità, motivo per cui molte persone si chiedono: “Con che frequenza annaffiano le piante grasse?” Il trucco sta nel non bagnare troppo questi tizi.

Il motivo per cui le piante grasse affermano di essere famose è che non puoi ucciderle perché, a differenza della maggior parte delle piante, quando ti dimentichi di annaffiarle per alcune settimane, possono ancora prosperare.

Cura succulenta

Sfortunatamente, non esiste un numero magico o un programma per determinare la frequenza con cui dovresti innaffiare la tua succulenta. Dovresti controllare la tua succulenta una volta alla settimana, ma non è garantito che avrà bisogno di acqua ogni volta che controlli.

La chiave è l’acqua succulenta solo quando il terreno è asciutto. Ciò dipenderà dalla temperatura, dalla quantità di acqua che la tua pianta ha ricevuto l’ultima volta e dalla quantità di sole che riceve. La regola generale è controllare semplicemente il terreno e solo l’acqua una volta che è completamente asciutta.

Guarda il video e impara a prenderti cura delle tue piante grasse

Prendi un po ‘di sole (indiretto)

L’ultimo elemento che influisce sul successo della tua pianta succulenta è la quantità di luce solare che riceve. Poiché le piante grasse sono piante popolari sia all’interno che all’esterno, una domanda comune è: “Le piante grasse hanno bisogno del sole?” Le persone spesso presumono che le piante grasse assomiglino ai cactus che prospereranno in condizioni desertiche con alte temperature, ma non tutte le piante grasse necessitano della luce solare diretta.

Le piante grasse generalmente danno il meglio in una combinazione di luce solare diretta e indiretta, mentre alcuni tipi possono prosperare in casa senza nemmeno vedere il sole. È molto importante monitorare l’esposizione diretta al sole per evitare di cuocere le piante grasse. Infatti, le piante grasse e la loro colorazione, proprio come le persone, possono beneficiare o essere danneggiate dal sole.

Cura succulenta

Tutto sommato, la cura succulenta è un compito facile e che richiede poca manutenzione. Le piante grasse sono disponibili in molte forme, colori, trame e dimensioni, ma puoi utilizzare gli stessi metodi di cura di base sulla maggior parte delle varietà. Con questa guida, ora hai tutte le informazioni necessarie per sapere come prenderti cura delle tue piante grasse.

Seguendo questi semplici passaggi, avrai un giardino pieno di piante felici e sane! E ricorda sempre: “Acqua quando è asciutta e mai acqua quando è bagnata!” L’irrigazione eccessiva è una delle più dannose per le tue belle piante grasse.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *