Piante

Ecco cosa puoi coltivare nel tuo giardino

Un terreno soleggiato e protetto, un grande vaso nel cortile o una finestra box sarà adatto per per coltivare alcuni ortaggi e creare così un giardino familiare. Avrete bisogno di un singolo leggero, profondo, fertile e ben drenato.

Il terreno sarà migliorato con l’incorporazione di torba e di sbornie fluviali in quantità moderata. Il substrato, composto da cinque parti di terra nera, quattro parti di controcorrente e una parte di torba, viene utilizzato nei contenitori selezionati per la semina annuale o biennale.

Come coltivare le bietole nel giardino di famiglia

Seminare tutto l’anno, preferibilmente in autunno e in primavera, in file distanti 25 cm l’una dall’altra. Acqua in abbondanza ogni due giorni in estate e ogni cinque giorni in inverno. Quando si formano due coppie di foglie, si dovrà applicare il diradamento, lasciando alle piante abbastanza spazio.

Le foglie vanno tagliate quando sono lunghe 20 cm, cosa che può essere fatta in due mesi in estate e tre mesi in inverno. Esistono diverse varietà e quelle con steli larghi, bianchi e spessi sono sensibili al freddo e vanno seminate in primavera, mentre quelle con foglie lisce, verdi e scure con steli verdi vanno seminate in autunno.

Come coltivare il prezzemolo

Il prezzemolo deve essere seminato a fine estate, in autunno o all’inizio della primavera per poter smaltire questo delizioso ortaggio aromatico dall’estate alla primavera. Il substrato deve essere mantenuto costantemente umido con abbondanti innaffiature giornaliere in estate senza saturazione d’acqua, e ogni tre giorni in inverno. Il primo taglio deve essere effettuato dopo tre mesi; i raccolti successivi devono essere effettuati ogni quindici giorni in primavera ed estate e solo una volta al mese in inverno, tagliando tutte le foglie a livello del terreno con un coltello affilato. Il raccolto deve essere rinnovato ogni anno.

Come piantare la lattuga

La lattuga preferisce un clima temperato o moderatamente freddo, che può farle crescere in autunno e in inverno. Seminare a fine estate o in autunno seminando e reimpiantando dopo 50 giorni quando sono alti circa 8 cm, piantandoli a 15 cm di distanza l’uno dall’altro. Ricordati di innaffiarlo spesso. Durante l’estate l’acqua scorre a giorni alterni. La lattuga deve essere raccolta 70 giorni dopo la semina.

Cosa ne pensi di questo post per imparare a coltivare lattuga, prezzemolo e bietole nel tuo giardino di casa? Lasciate i vostri commenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *