Piante

Fateci sapere della cura di Salpiglossis sinuata o Palito amargo

Salpiglossis sinuata conosciuta anche come Palito amargo o Pancia d’asino. Appartiene alla famiglia delle Solanaceae, composta da grandi specie conosciute. È originario del Cile meridionale.

Potrebbe interessarti anche: Iris xiphium ha fiori spettacolari per dare vita al giardino

Il nome deriva dal greco Salpnix che significa “tubo” e gloss che è “lingua”.

Caratteristiche di Salpiglossis sinuata

È una pianta perenne che raggiunge un’altezza di 1 m, con fusti sottili e un po’ antiestetici.

Le foglie sono senza uovo, pinnatilobulate a pinnato e attenuate nel picciolo.

I fiori sono a tromba e vellutati, con un lungo tubo che si apre in 5 divisioni bilobate, con la corolla lunga circa 4 cm, tubolare, dilatata nella parte superiore e aperta.

Si distingue per i suoi fiori dai colori vivaci (bianco, viola, malva, rosa, rosa, viola, arancio, giallo e rosso, tra gli altri, con tracce che escono dalla gola. Fiorisce da ottobre a gennaio.

Il frutto è una capsula con piccoli semi neri.

Cura della Salpiglossis sinuata

Una specie spesso utilizzata come pianta ornamentale per giardini in aree che beneficiano di estati miti e secche. Anche come fiore reciso.

Ha bisogno di esposizione al sole e di protezione dai forti venti.

Il terreno deve essere sabbioso e preparato con guano decomposto. Ma non accetta terreni poveri o troppo umidi.

È meglio non trapiantarli, perché le radici possono essere facilmente danneggiate.

È necessario mantenere il terreno umido, evitando di innaffiare eccessivamente e di intasare il substrato. Pertanto, l’irrigazione deve essere moderata.

Le malattie che possono colpirla sono la verbena, la zinnie, il balsamo. Il delfinio annuale e il cosmo.

Viene diffuso dai semi, che vengono seminati a fine inverno o all’inizio della primavera. Una volta seminate, l’ideale è mantenerle con un po’ di calore e protezione, dopo 3 settimane germoglieranno.

Dati

Questa specie non dovrebbe essere piantata nello stesso luogo, ma dopo 6 anni.

Questa pianta è generalmente imparentata con la petunia, poiché entrambe appartengono alla stessa famiglia e hanno una fioritura simile.

Il fogliame è un po’ appiccicoso.

Non c’è dubbio che questo bellissimo esemplare possa dare quel tocco unico allo spazio verde, grazie al colore dei suoi fiori. Quindi, se avete in programma di ampliare questo giardino, questa potrebbe essere un’ottima opzione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *