Suggerimenti

10 consigli per piantare il prezzemolo

Prezzemolo , una delle piante aromatiche che consumiamo di più e apprezziamo di più per le sue possibilità nella gastronomia tradizionale, perché non piantare il prezzemolo in casa?

È molto semplice, devi solo seguire questi consigli e ti assicurerai di avere la tua pianta di prezzemolo sempre pronta per condire le tue ricette preferite.

Il prezzemolo, Petroselinum crispum , è una pianta biennale della famiglia delle Apiaceae ed è originaria del Mediterraneo, in Europa. Attualmente è diffuso praticamente in tutto il mondo.

Prodemos trova principalmente due varietà di prezzemolo: prezzemolo a foglia piatta e prezzemolo a foglia riccia .

10 consigli per piantare il prezzemolo

1.- Prendi una pentola o un contenitore . Puoi sfruttare e riutilizzare un contenitore per questo caso. È importante che sia profondo almeno 20 cm. Nel calendario della semina puoi vedere il momento migliore per seminare il prezzemolo.

2.- Utilizzare un substrato per seminare in biologico. Assicurati che il contenitore o la pentola abbia dei fori sul fondo in modo che l’acqua in eccesso possa defluire. Quindi mettiamo delle pietre e poi aggiungiamo fino alla metà della capacità con il substrato. L’altra metà sarà divisa e metà saranno i rigetti di lombrico mescolati al substrato.

3.- Germiniamo i semi. Procurati dei semi di prezzemolo biologici e seminali direttamente ad una profondità massima di 2 cm. Innaffiamo con cura e poniamo in un luogo dove ha una temperatura costante di circa 25 ºC.

4.- Mantenere l’ umidità e la temperatura costanti. Perché i semi germinino devono avere una temperatura e un’umidità costanti. Tieni d’occhio queste due bollette per i prossimi giorni. Il terreno dovrebbe essere umido ma non inzuppato, perché potrebbero crescere i funghi. Puoi annaffiare spruzzando acqua ogni giorno.

5.- Tra circa tre settimane vedremo i nostri semi germogliare e crescere. Non dobbiamo esporli al sole diretto, soprattutto se siamo nei mesi più caldi. Le piantine sono molto suscettibili ai cambiamenti improvvisi, dobbiamo tenerne conto.

6.- La pianta deve trovarsi in un punto in cui riceve circa 5 ore di luce al giorno. Un difetto o mancanza di luce provocherebbe foglie con una leggera tonalità verde e inciderebbe su un minor sviluppo della pianta, che è meno frondosa. Può essere adattato anche a zone semiombreggiate.

7.- L’acqua la pianta quando si vede che il terreno è quasi asciutto. Idealmente, mantieni un certo livello di umidità leggera nel terreno. Ma attenzione, attenzione ai rischi e non esagerare. L’acqua è un punto fondamentale e se riusciremo a raggiungere un equilibrio avremo una pianta sana e forte. Noterai che durante i mesi caldi devi annaffiare più spesso mentre nei mesi più freddi non è necessario annaffiare tanto, a meno che tu non abbia le piante vicino al riscaldamento, nel qual caso ti consiglio di cercare un posto lontano da stufe, riscaldamento, aria condizionata, ecc. che possono danneggiare la pianta di prezzemolo.

8.- Vai a tagliare le foglie che sporgono e cerca di mantenere la pianta con la stessa foglia. È meglio avere più piante per prendere le foglie da ogni pianta in modo sfalsato.

9.- Per quanto riguarda i parassiti e le malattie della pianta del prezzemolo , i più comuni sono i funghi e gli attacchi di lumache e lumache. Puoi vedere come evitarli e combatterli qui

10.- Dal secondo anno in poi, la pianta fiorirà e potremo ottenere i nostri semi una volta che i fiori saranno secchi. Quindi puoi creare la tua banca di semi di piante aromatiche e puoi scambiarli e condividerli con più persone.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *