Suggerimenti

[11] Piante antizanzare: erbe aromatiche, ornamentali e carnivore

 Soffri delle continue molestie delle zanzare?  Questo articolo ti interesserà.

Con l’arrivo dell’estate, molti di noi iniziano a pianificare come utilizzeremo il nostro tempo all’aria aperta. Sfortunatamente, qualsiasi attività all’aperto porta con sé un fastidio inevitabile: gli insetti.

E soprattutto le zanzare .

Sebbene, oggi, possiamo trovare sul mercato un’ampia varietà di lozioni e prodotti aerosol, molte volte l’idea di coprire il nostro corpo con sostanze chimiche potrebbe non essere così attraente .

Fortunatamente in natura possiamo trovare diverse erbe e piante  che non solo ci aiutano a respingere questi fastidiosi insetti, ma sono anche attraenti alla vista e hanno un aroma gradevole per le persone.

Cominciare a  pianta alcune delle piante anti-zanzara  e bonifica il tuo giardino. È molto facile, ma soprattutto troverete che è una soluzione molto efficace.

Cosa sono le piante contro le zanzare?

Le piante  zanzara  sono quelle che, per via degli oli essenziali e dell’aroma che emanano , tengono lontani questi insetti, in quanto tendono ad evitarli.

Perché hanno un effetto repellente?

In generale, le sostanze essenziali secrete dalle piante repellenti influenzare i sensori  che consentono al dittero di localizzare la fonte di alimentazione.

Le zanzare  non usano solo la vista per trovare cibo , anche in base ai loro sensori termici e chimici . Ad esempio, le loro gambe possono catturare la differenza termica tra l’ambiente e la vittima , mentre le loro antenne aiutano a rilevare con precisione l’anidride carbonica che espiriamo quando respiriamo.

In questo modo le sostanze del  le piante antizanzare disorientano gli insetti e fanno perdere loro la capacità di rilevare . Inebriate da questa atmosfera , le zanzare  decidono di allontanarsi per ritrovare i sensi.

Quali sono le sostanze repellenti più popolari?

Nella lista dei composti naturali più efficaci sono state riconosciute piretrine, metil-nonil-chetone, geraniolo, estragolo, citronellolo , limonene e trans-nerolidolo.

Allo stesso modo, ci sono alcuni composti che, senza essere considerati repellenti , sono ben noti per avere tali effetti.

Tale è il caso della della cumarina e phytol , due ingredienti che s e si trovano sul prato noto come erba di bufalo o erba dolce (Hierochloe odorata) un perenne originaria dell’Europa centrale con un elevato potere repellente , ma, molto poco utilizzato per questo scopo.

Quali tipi di piante anti zanzare esistono?

Analizziamo alcune delle piante  antizanzare  più popolari:

Erbe aromatiche

Basilico (Ocimum basilicum)

Il basilico ha non solo uno ma quattro dei repellenti  volatiliper le zanzare : estragolo, citronellolo, limonene e trans-nerolidolo, essendo il primo più abbondante.

Inoltre, l’estragolo è uno dei responsabili del suo caratteristico aroma.

Lavanda

La lavanda è un ottimo repellente per  zanzare , tarme, pulci, mosche e molti altri insetti. Inoltre, ha un effetto calmante e induce il sonno.

Erba di bufalo (Hierochloe odorata)

Come abbiamo già accennato, questa erba è un ottimo repellente , grazie ai suoi due composti cumarina e fitolo che, in combinazione , sono abbastanza efficaci nel tenere a bada i fastidiosi ditteri.

menta

La menta , oltre ad essere un buon repellente , i suoi estratti possono essere combinati con aceto di mele o vodka per creare un olio repellente  molto efficace.

Bisogna fare attenzione perché la menta si diffonde molto facilmente e può causare problemi nel nostro giardino.

Rosmarino

Il rosmarino è un buon alleato per tenere lontane le zanzare  . Puoi prendere alcune delle sue foglie e farle bollire. L’aroma che emanerà sarà sufficiente per raggiungere il successo.

Citronella

Citronella, tra i suoi componenti essenziali troviamo citrale, geraniolo, mircene, limonene e citronellolo, quest’ultimi molto usati per realizzare candele repellenti .

Erba gatta o erba gatta (Nepeta cataria)

Questa pianta  è ben nota tra gli amanti dei gatti. Il suo olio essenziale lo rende inoltre un efficace alleato contro gli insetti fastidiosi.

rue

La ruta è una pianta ampiamente utilizzata in America Latina.

Ha molteplici usi nell’estrazione dei suoi oli essenziali, grazie alle sue proprietà medicinali . Tuttavia, è velenoso, quindi devi stare attento quando lo raccogli.

Ornamentale

Alliums

Allium è il genere di cipolle , aglio , porri ed erba cipollina . Cioè, ortaggi a radice . Il suo profumo è caratteristico, anche se non tutti i suoi componenti hanno un sapore deciso.

Inoltre, ci sono piante ornamentali di questo genere – come Allium giganteum – che non solo daranno un bell’aspetto al tuo giardino, ma ti aiuteranno a non soffrire quando trascorri del tempo all’aperto.

crisantemi

I crisantemi respingono scarafaggi, formiche , scarafaggi, zecche, pidocchi, pulci, cimici e acari . L’ingrediente che li rende così efficaci è la piretrina, che viene utilizzata anche come insetticida perché può facilmente uccidere tutti i tipi di insetti volanti e saltellanti.

Petunie

Colorate e a bassa manutenzione, le petunie sono un ottimo pesticida e repellente naturale . Possono respingere, oltre alle zanzare , gli afidi, i vermi del pomodoro , i coleotteri degli asparagi , le cavallette e le cimici dei letti.

Pianta alcune petunie in una zona soleggiata del tuo giardino. Preferibilmente vicino ad alcune colture di fagioli, pomodori, peperoni o basilico.

Carnivori

Le piante  carnivore, ovviamente, non respingono le zanzare . Al contrario, la sua funzione è attirarli per divorarli . Sono così efficaci che, in abbinamento ad una o più delle piante sopra citate , non dovrai più preoccuparti di trascorrere i tuoi pomeriggi all’aperto , in compagnia dei tuoi cari.

Provalo.

Come sono piantati?

A seconda di cosa vuoi coltivare, puoi piantare le tue piante antizanzare  da seme o attraverso piantine sane. Scopri le particolarità di ogni coltura per conoscere la data più adatta per farlo.

Allo stesso modo, molte erbe aromatiche , come l’ origano , il rosmarino e la menta, si propagano facilmente per talea . Il periodo migliore per iniziare le talee è tra agosto e settembre , in questo modo saranno pronte per il trapianto entro l’inizio dell’anno successivo.

Tutte le piante  qui citate hanno la particolarità di poter essere seminate direttamente in giardino, oppure in vaso .

Quali sono le cure principali per le piante antizanzare?

È necessario fornire le cure generali richieste da qualsiasi impianto : un buon substrato , annaffiature leggere e frequenti. 

Alcune specie tollerano meglio la luce e il calore, mentre altre preferiscono l’ombra parziale e sono più resistenti al freddo.

Noi come sistema di irrigazione, per lo più  si consiglia l’irrigazione a goccia . Anche se dipende da ogni specie specifica.

Quando e come vengono potati?

Bisogna potare le piante  regolarmente o svilupperanno fusti molto alti, ma con poche foglie . Il più delle volte, si consiglia di tagliare la parte superiore della pianta  per evitare che cresca verticalmente e per favorire una maggiore frondosità , che si traduce in un raccolto migliore.

Quando e come si annaffiano?

è necessario che  cerchi di avere un buon drenaggio nel terreno per evitare allagamenti , poiché alcune specie possono soffrire di asfissia radicale e sono più soggette a malattie. Allo stesso modo, ci saranno alcune specie più tolleranti alla siccità.

In linea generale cercate di fare in modo che il terreno sia sempre umido nei suoi strati superficiali, cercando di non formare pozzanghere durante l’irrigazione . Può essere a giorni alterni o un paio di volte a settimana, a seconda delle condizioni meteorologiche della tua regione.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *