Suggerimenti

11 rimedi naturali contro la ritenzione di liquidi

La ritenzione di liquidi è un disturbo molto comune che colpisce principalmente le donne. Se vuoi conoscere le piante medicinali benefiche contro l’accumulo di liquidi nel corpo, in questo articolo ti diremo quali sono le più efficaci. Conoscerai anche le principali cause della ritenzione di liquidi.

Cos’è la ritenzione di liquidi?

La ritenzione di liquidi o edema (termine medico) è un gonfiore che si verifica quando una quantità eccessiva di liquidi è intrappolata nei tessuti del corpo, in particolare nella pelle. Di solito inizia lentamente, ma l’esordio può essere improvviso.

È un problema comune, ma può anche essere il segno di una condizione grave dovuta a una malattia o condizione sottostante .

Si verifica più spesso sulla pelle, specialmente su mani, braccia, caviglie, gambe e piedi. Tuttavia, può colpire anche i muscoli, l’intestino, i polmoni, gli occhi e il cervello.

La condizione si verifica principalmente negli anziani e nelle donne in gravidanza, ma chiunque può manifestare edema.

Sintomi Come riconoscere l’edema?

I sintomi dipendono dalla causa sottostante, dal tipo di edema e dalla posizione dell’edema, ma gonfiore, rigidità e dolore sono comuni in tutti i casi di ritenzione di liquidi.

Una persona con edema può notare:

  • Pelle gonfia, tesa e lucente
  • Pelle che mantiene una fossetta dopo essere stata premuta per alcuni secondi
  • Gonfiore delle caviglie, del viso o degli occhi
  • Parti del corpo doloranti e articolazioni rigide
  • Aumento o perdita di peso
  • Vene più piene nella mano e nel collo
  • Aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna
  • Mal di testa
  • Dolore addominale
  • Cambiamenti nelle abitudini intestinali
  • Nausea e vomito
  • Confusione e letargia
  • Anomalie visive

Quali sono le cause più comuni di ritenzione di liquidi?

L’edema può essere il risultato di problemi circolatori, infezioni, morte dei tessuti, malnutrizione, malattie renali, sovraccarico totale di liquidi corporei e problemi di elettroliti.

Ci sono molte possibili cause, tra cui:

Insufficienza cardiaca

Se una o entrambe le camere inferiori del cuore non riescono a pompare correttamente il sangue, il sangue può accumularsi nelle estremità, causando edema.

Malattia o danno renale

Una persona con una malattia renale potrebbe non essere in grado di rimuovere abbastanza liquidi e sodio dal sangue. Questo mette sotto pressione i vasi sanguigni, causando la fuoriuscita di parte del fluido. Il gonfiore può verificarsi intorno alle gambe e agli occhi.

I danni ai glomeruli, i capillari nei reni che filtrano i rifiuti e i liquidi in eccesso dal sangue, possono portare alla sindrome nefrosica. Un sintomo di ciò è un basso livello di albumina proteica nel sangue che può portare a edema.

Malattia del fegato

La cirrosi influisce sulla funzionalità epatica. Può portare a cambiamenti nella secrezione di ormoni e sostanze chimiche regolatrici dei fluidi e a una ridotta produzione di proteine. Ciò fa sì che il fluido fuoriesca dai vasi sanguigni nel tessuto circostante.

La cirrosi aumenta anche la pressione all’interno della vena porta, la grande vena che trasporta il sangue dall’intestino, dalla milza e dal pancreas al fegato. L’edema può essere localizzato nelle gambe e nella cavità addominale.

Alcuni farmaci

Alcuni farmaci aumentano il rischio di ritenzione di liquidi:

  • vasodilatatori o farmaci che aprono i vasi sanguigni
  • bloccanti dei canali del calcio
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)
  • estrogeni
  • alcuni farmaci chemioterapici
  • alcuni farmaci per il diabete, come i tiazolidinedioni (TZD)

La gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo rilascia ormoni che stimolano la ritenzione di liquidi e le donne tendono a trattenere più sodio e acqua del normale. Il viso, le mani, gli arti inferiori e i piedi possono gonfiarsi.

Quando una donna riposa in posizione reclinata durante la gravidanza, l’utero allargato può premere su una vena nota come vena cava inferiore. Questo può ostruire le vene femorali e portare a edema.

Inoltre, in gravidanza il sangue si coagula più facilmente. Ciò può aumentare il rischio di trombosi venosa profonda (TVP), un’altra causa di edema.

Anche l’ eclampsia , conseguente all’ipertensione indotta dalla gravidanza, può provocare edema.

Fattori dietetici

Diversi fattori dietetici influenzano il rischio di edema, come ad esempio:

  • Consumare troppo sale nelle persone suscettibili allo sviluppo di edema.
  • Malnutrizione, dove l’edema può essere il risultato di bassi livelli di proteine ​​nel sangue
  • Basso consumo di vitamina B 1, B 6 e B 5

Diabete

Le complicanze del diabete includono:

  • Malattia cardiovascolare
  • Insufficienza renale acuta
  • Insufficienza epatica acuta
  • Enteropatia con perdita di proteine, una condizione intestinale

Queste complicazioni e alcuni farmaci per il diabete possono causare edema. L’edema maculare diabetico è l’infiammazione della retina nel diabete.

Problemi agli arti

  • Coaguli di sangue – Qualsiasi blocco, come un coagulo in una vena, può impedire al sangue di fluire. All’aumentare della pressione nella vena, i fluidi iniziano a fuoriuscire nel tessuto circostante, causando edema.
  • Vene varicose: di solito si verificano perché le valvole sono danneggiate. La pressione si accumula nelle vene e iniziano a gonfiarsi. La pressione aumenta anche il rischio di fuoriuscita di liquidi nel tessuto circostante.
  • Una cisti, una crescita o un tumore: qualsiasi nodulo può causare edema se preme contro un dotto o una vena linfatica. Man mano che la pressione aumenta, i fluidi possono penetrare nel tessuto circostante.
  • Linfedema: Il sistema linfatico aiuta a rimuovere il liquido in eccesso dai tessuti. Qualsiasi danno a questo sistema, come un intervento chirurgico, un’infezione o un tumore, può portare a edema.

.

Varie condizioni

  • Immobilità prolungata: le persone immobilizzate a lungo possono sviluppare edema della pelle. Ciò può essere dovuto sia all’accumulo di liquidi nelle aree dipendenti dalla gravità, sia al rilascio dell’ormone antidiuretico dall’ipofisi.
  • Posizione ad alta quota: questo, combinato con lo sforzo fisico, può aumentare il rischio di sviluppare edema. Il mal di montagna acuto può causare edema polmonare o edema cerebrale in alta quota.
  • Ustioni e scottature: la pelle reagisce a un’ustione trattenendo i liquidi. Questo provoca gonfiore localizzato.
  • Infezione o infiammazione: qualsiasi tessuto infetto o infiammato può gonfiarsi. Questo di solito è più evidente sulla pelle.
  • Mestruazioni e premestruazioni: i livelli ormonali oscillano durante il ciclo mestruale. Durante i giorni che precedono il sanguinamento mestruale, i livelli di progesterone sono più bassi e questo può causare ritenzione di liquidi.
  • La pillola contraccettiva: qualsiasi farmaco che include estrogeni può causare ritenzione di liquidi. Non è raro che le donne aumentino di peso quando iniziano a usare la pillola.
  • Menopausa: Intorno alla menopausa, le fluttuazioni ormonali possono causare ritenzione di liquidi. Anche la terapia ormonale sostitutiva (HRT) può scatenare l’edema.
  • Malattia della tiroide: gli squilibri ormonali associati a problemi alla tiroide possono portare a edema.

Trattamenti naturali per la ritenzione di liquidi

Il trattamento medico per la ritenzione di liquidi dipenderà dalle cause che originano l’edema e cerca di controllare, migliorare o eliminare questa condizione.

I diuretici sono un tipo di medicinale che aiuta a rimuovere il liquido in eccesso aumentando il tasso di produzione di urina da parte dei reni.

Esistono piante che possono essere utilizzate per aumentare la produzione di urina e migliorare il flusso poiché hanno proprietà diuretiche e servono anche come coadiuvanti nei piccoli disagi che colpiscono le vie urinarie.

Il comitato per i medicinali a base di erbe (Comitato per i medicinali a base di erbe, HMPC) dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) definisce le linee guida per l’uso delle seguenti piante come diuretici:

Vellosilla

Nome botanico: Hieracium pilosella L .

Altri nomi: Pilosellae herba cum radice; pilosella (inglese), orecchio di topo, pelosilla.

Posologia

Adulti e anziani

  1. a) Tisana

Monodose: 2-4 g dell’erba frantumata in 250 ml di acqua bollente as

Infuso di erbe, 3 volte al giorno.

  1. b) Sostanza vegetale in polvere :

Dose singola: 280-520 mg.

Dose giornaliera: 1300 mg.

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Tè di Giava

Nome botanico: Orthosiphon stamineus Benth

Altri nomi: Orthosipnonis stamini folium; Tè di Giava (inglese), Ortosifón.

Posologia

Adulti e anziani

  1. i) Sostanza vegetale per la preparazione del tè :

Da 6 a 12 g al giorno in dosi frazionate.

  1. ii) Preparati erboristici:
  2. a) Estratto liquido : 2 g, da 1 a 2 volte al giorno.
  3. b) Estratto secco (5-7: 1): 360 mg, da 3 a 4 volte al giorno
  4. c) Estratto secco (8-12: 1): da 200 a 400 mg, 3 volte al giorno
  5. d) Estratto secco (7-8: 1): 280 mg, 3 volte al giorno.

Non è raccomandato l’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale

Per garantire un aumento della quantità di urina, è necessaria un’adeguata assunzione di liquidi durante il trattamento.

coda di cavallo

Nome botanico: Equisetum arvense L.

Altri nomi: Equiseti herba; erba di equiseto (inglese), coda d’asino, coda di cavallo lunga, coda di cavallo minore, coda di cavallo, coda di mulo, coda di volpe, coda di topo, coda di topo, coda di cavallo, coda di cavallo minore, pennello, ginestra, scopa, stagno, erba di stagno, canna, palerina, penillo , pinillo, coda di culo, coda di cavallo, coda di gatto, coda di mulo, coda di volpe, coda di topo, coda di rocine, coda di puledro, carreggiata, rueldo, yerba restañera, yunquillo, canna d’acqua.

Posologia

Adolescenti, adulti e anziani

  1. a) Tisana :

Monodose: 1-4 g di erba frantumata in 150 ml di acqua bollente come infuso o come decotto (5-15 minuti), 3-4 volte al giorno

Dose giornaliera: 3-12 g

  1. b) Sostanze vegetali macinate in forma solida :

Dose singola: 500-570 mg, 3 volte al giorno

Dose giornaliera: 1,5-1,7 g

L’uso nei bambini di età inferiore a 12 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

I preparati a base di erbe vengono tradizionalmente utilizzati per un periodo da 2 a 4 settimane.

Se i sintomi persistono per più di 1 settimana durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale

Dente di leone

Nome botanico: Taraxacum officinale

Altri nomi: Taraxaci folium; foglia di dente di leone (inglese), peeta, taraxacón, cicoria amara, bulanico, meacamas, churracamas, amargon, almiron, pelosilla, corona di frate, cicoria gialla, cicoria selvatica, buffone, chinita di campo, fiore maschile, frango, lechiriega, taraxaco, tatusia .

Posologia

Adolescenti, adulti e anziani

  1. a) Sostanza vegetale macinata :

Monodose 4-10 g in infusione, 3 volte al giorno

  1. b) Estratto liquido :

Monodose 4-10 ml, 3 volte al giorno

  1. c) Succo espresso da foglie fresche :

Monodose 5-10 ml, 2 volte al giorno

L’uso nei bambini di età inferiore a 12 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’utilizzo del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Per garantire un aumento della quantità di urina, è necessaria un’adeguata assunzione di liquidi durante il trattamento.

Erba degli speziali

Nome botanico: Agropyron repens (L.)

Altri nomi: Agropyri repentis rizoma; gramigna rizoma (inglese), graminacea nordica, graminacee, bballico, canna, graminacee, gramigna, gramigna, gramigna, gramigna, gramigna, graminacee, lastón.

Posologia

Adulti e anziani

  1. a) Tisana :

3-6 g di erbe tritate in 250 ml di acqua bollente come infuso di erbe, più volte al giorno corrispondenti ad una dose giornaliera di 10-20 g

  1. b) Estratto liquido

Dose singola: 4-8 ml, da 2 a 4 volte al giorno.

  1. c) Tintura

Monodose: 5-15 ml, 3 volte al giorno

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

La sostanza vegetale viene tradizionalmente utilizzata per un periodo da 2 a 4 settimane.

Se i sintomi persistono durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Betulla

Nome botanico: Betula pendula Roth e/o Betula pubescens Ehrh.

Altri nomi: Betulae folium; foglia di betulla (inglese), etula alba cost, biezo, bieso, bedul.

Posologia

Adolescenti, adulti e anziani

  1. a) Sostanza vegetale frantumata

Tisana alle erbe:

2-3 g dell’erba frantumata in 150 ml di acqua bollente come infuso di erbe, fino a 4 volte al giorno

  1. b) Sostanza a base di erbe in polvere

Dose singola: 650 mg, 2 volte al giorno

  1. c) Estratto secco:

Dose singola: 0,25–1 g, 4 volte al giorno

  1. d) Estratto liquido:

Monodose: 15 ml, 2-3 volte al giorno

  1. e) Estratto liquido stabilizzato:

Dose singola: 2,5 ml, 3 volte al giorno

L’uso nei bambini di età inferiore a 12 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

I preparati a base di erbe vengono tradizionalmente utilizzati per un periodo di 2-4 settimane.

Se i sintomi persistono durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Per garantire un aumento della quantità di urina, è necessaria un’adeguata assunzione di liquidi durante il trattamento.

Ginepro

Nome botanico: Juniperus communis L.

Altri nomi: pseudo-fructus; Juniperi pseudo-frutto; Bacca di ginepro (inglese), Ajarje, Anavio, Cranberry de Nebrera, Azotacristo, Cimbro, Cypress, Ginepro rachitico, Ginepro comune, Ginepro corvo, Ginepro di montagna del leone, Ginepro di roccia, Ginepro nano, Ginepro prostrato, Ginepro strisciante, gorbicio, gorbizo, gorbizu , gurbiezo, gurbizu, jabino, neblera, nebrera, nobrera, nobrera, nublera, olmo, pino, ginepro, ginepro moresco, ginepro strisciante, sabino, sestia.

Posologia

Adulti e anziani

  1. i) Sostanza vegetale

Cono bacche :

Inizia il giorno 1 con 5 bacche di cono (ben masticate), aumentando il numero ogni giorno di 1 bacche di cono a 15 bacche di cono; poi diminuisci il numero (1 in meno al giorno) fino a raggiungere 5 bacche di cono. La durata della terapia è di 21 giorni, con 15 bacche di cono come dose massima giornaliera.

  1. ii) Preparati a base di erbe
  2. a) Tisana :

2 g di erbe schiacciate in acqua bollente come infuso di erbe, 2-3 volte al giorno

  1. b) Estratto liquido : 2-4 ml, 3 volte al giorno.
  2. c) Tintura: 1-2 ml 3 volte al giorno
  3. d) Estratto delicato : 0,57 g una volta al giorno

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’utilizzo del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Per preparazioni diverse dal tè, assicurare un’adeguata assunzione di liquidi.

Erba mate

Nome botanico: Ilex paraguariensis

Altre denominazioni: St. Hilaire; Mate foglia; I maté, yerba dei Gesuiti, yerba del Paraguay, tè del Paraguay, oro verde.

Posologia

Adulti

Sostanza vegetale frantumata come infuso di erbe :

Dose giornaliera: 2,5-5 g corrispondenti a 2,5 g di sostanza vegetale, da 1 a 2 volte al giorno.

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Levistico

Nome botanico: Levisticum officinale Koch

Altri nomi: Levistici radix; Radice di levistico (inglese), angelica montana, sedano di montagna, levistico, levistico selvatico, smyrnius, legustico, levistico, ligústico.

Posologia

Adulti e anziani

Tè alle erbe

Monodose: 2 – 3 g di erbe frantumate in 150 ml di acqua bollente come infuso di erbe, due volte al giorno.

Dose giornaliera media: 4 – 6 g

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Non dovrebbe essere usato per più di 2-4 settimane.

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’uso del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Gatuna

Nome botanico: Ononis spinosa L.

Altri nomi: Ononidis radix; Ononide radice (inglese), asnillo, balomaga, stop buoi, stinco, grilletto, gatto, erba di toro, pettine d’asino, aratri rompi.

Posologia

Adolescenti, adulti e anziani

Tisana :

2 – 3 g di erbe frantumate in 150 ml di acqua bollente come infuso di erbe, fino a 3 – 4 volte al giorno, corrispondenti alla dose massima giornaliera di 12 g.

L’uso nei bambini di età inferiore a 12 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 1 settimana durante l’utilizzo del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Fagiolo o Fagiolo

Nome botanico : Phaseolus vulgaris L.

Altri nomi: fructus sine semine; Phaseoli fructus sine semine; baccello di fagiolini (inglese), fagioli, fagioli, fagioli, fagiolini, fagioli, fagioli e fagioli.

Posologia

Adulti e anziani

Tisana :

Monodose: 2,5 g di erbe tritate in 150 ml di acqua bollente come infuso di erbe, 2 – 6 volte al giorno.

L’uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni non è raccomandato.

Durata d’uso

Se i sintomi persistono per più di 2 settimane durante l’utilizzo del farmaco, consultare un medico o un operatore sanitario qualificato.

Modo di somministrazione

Uso orale.

Bibliografia consultata

  • Monografia erboristica dell’Unione Europea su Hieracium pilosella L., herba cum radice

5 maggio 2015

EMA/HMPC/680374/2013

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Orthosiphon stamineus Benth., Folium

11 marzo 2010

EMA/HMPC/281496/2009

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica dell’Unione europea su Equisetum arvense L., herba

2 febbraio 2016

EMA / HMPC / 278091/2015

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Taraxacum officinale Weber ex Wigg., Folium

12 novembre 2009

EMA / HMPC / 579636/2008

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Agropyron repens (L.) P. Beauv., Rhizome

22 novembre 2011

EMA/HMPC/563408/2010

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica dell’Unione Europea su Betula pendula Roth e/o Betula pubescens Ehrh. così come ibridi di entrambe le specie, folium

24 novembre 2014

EMA/HMPC/573241/2014

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Juniperus communis L., pseudo-fructus

12 novembre 2009

EMA/HMPC/441929/2008

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Ilex paraguariensis St. Hilaire, folium

6 maggio 2010

EMA/HMPC/580539/2008

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Levisticum officinale Koch, radix

20 novembre 2012

EMA/HMPC/524621/2011

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Ononis spinosa L., radix

25 marzo 2014

EMA/HMPC/138317/2013

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica comunitaria su Phaseolus vulgaris L., fructus sine semine

12 novembre 2013

EMA/HMPC/317319/2012

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Monografia erboristica dell’Unione europea sulle specie diuretiche

28 marzo 2017

EMA/HMPC/224755/2016

Comitato per i medicinali a base di erbe (HMPC)

  • Tutto quello che c’è da sapere sull’edema

Notizie mediche oggi, 21/08/2017

  • Perché mi si gonfiano i piedi?

Notizie mediche oggi, 10/05/2018

.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *