Suggerimenti

12 consigli per coltivare cetrioli biologici

Se vuoi incorporare i cetrioli nel tuo orto biologico, ti aiutiamo con la loro coltivazione per renderti più facile e così dopo 2 e 3 mesi puoi iniziare a raccogliere i tuoi cetrioli biologici .

I cetrioli, insieme a peperoni e pomodori , sono una delle colture preferite dagli orticoltori e non mancano spesso negli orti urbani e di campo. I cetrioli ( Cucumis Sativus ) sono piante annuali che appartengono alla famiglia delle Cucurbite

Suggerimenti per la coltivazione di cetrioli biologici :

1.- Scegli le varietà locali. Contatta gli agricoltori biologici della zona, i Red de Semillas e altri gruppi dove puoi conoscere o acquistare semi autoctoni e biologici. Pertanto, oltre a contribuire alla conservazione della biodiversità locale, le colture si adattano al terreno, al clima, alle malattie, ai parassiti, ecc. e saranno più resistenti.

2.- Trovare un luogo soleggiato con terreno ben aerato, che drena l’acqua e con materia organica (compost). Idealmente li coltiveremo dove l’anno precedente abbiamo coltivato pomodori o fagioli. Evita di piantarli nella stessa area in cui hai coltivato altri ortaggi della stessa famiglia (cucurbitacee come melone, anguria o zucchine)

3.- Mentre prepariamo le piantine, che avranno bisogno di una temperatura compresa tra 17 e 30 ºC per germogliare in circa 4-8 giorni.

4.- Quando le piantine misurano circa 10 cm possiamo trapiantarle , lasciando uno spazio minimo tra pianta e pianta di 50 cm. Sono sensibili al gelo e alla pioggia battente, vi consiglio di proteggerli così in questi casi.

5.- Irrigazione : mantenere il terreno leggermente umido. La forma di irrigazione più consigliata è l’irrigazione a goccia. Evitare pozzanghere o le radici potrebbero marcire e causare la morte della pianta.

6.- Quando le piante sono cresciute a circa 30 cm di altezza, puoi aggiungere uno strato di più di 2 cm di lombrichi e coprirlo con un pacciame

7.- A seconda del clima della zona in cui andrai a coltivare, puoi iniziare a preparare i semenzai tra marzo e giugno (emisfero nord) e da settembre a dicembre (emisfero sud), la temperatura ottimale per questa coltura è tra 13 e 23°C. Ha bisogno di pieno sole per prosperare e dare i suoi frutti

8.- Il pH del terreno che più spesso avvantaggia i cetrioli è compreso tra 6 e 7

9.- Data la loro condizione di piante rampicanti o rampicanti, è necessario custodire le piante per favorirne lo sviluppo.

10.- Durante il suo ciclo di vita richiederà terreni ricchi di nutrienti e azoto

11.- Il cetriolo può essere colpito da parassiti di tripidi, afidi, acari, mosche bianche, nematodi, tarme del cetriolo e malattie come l’oidio, l’oidio, il grassetto o la botrite

12.- Piante protettive: se coltivi cetrioli insieme ad aglio, basilico, borragine, calendula, nasturzio, aneto, finocchio, camomilla, senape, tanaceto, melissa o melissa e valeriana, aiuteranno a respingere malattie e parassiti mentre attirano benefici fauna.

.
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *