Suggerimenti

16 consigli utili per i nuovi ceramisti

L’estate scorsa ho deciso che volevo avere un giardino. Sapendo che era possibile trasferirsi nella nostra nuova casa, divenne chiaro che avere un giardino tradizionale o sopraelevato non sarebbe stato sufficiente quell’anno. Così ho deciso di mettere il giardino in un contenitore.

Il giardinaggio in container ha il vantaggio di poter raccogliere i vostri prodotti e portarli con voi ovunque andiate. Funziona bene anche per chi vive in aree urbane in appartamenti con poco o nessun cortile.

Dopo aver fatto qualche ricerca, sono rimasto sorpreso di scoprire quante cose potevo coltivare nei contenitori e il fatto che era relativamente semplice da fare. Dopo un anno di esperimenti e di apprendimento, ecco cosa ho imparato.

>


Cosa devono sapere i giardinieri di container per la prima volta


1. molte varietà

>

Non scherzo quando dico che ci sono molte cose che possono crescere nei contenitori. Sapevate che è possibile coltivare i limoni e i file in contenitori? Sì.

I limoni nani possono essere conservati al chiuso e non c’è bisogno di acquistare limoni Meyer standard, ma si possono scegliere quelli grandi come arance e più dolci di quelli acquistati nei negozi tradizionali. Consideratemi venduto.

Ci sono anche pomodori standard, peperoni che vanno dalla campana alla banana, basilico, menta, quasi tutte le varietà di bacche e molto altro ancora.


2. Preparazione e pianificazione

>

Guarda cosa stai mangiando. Cosa si può coltivare in contenitore ai pasti abituali? C’è qualcosa che vorresti provare? Guarda un po’.

Una volta fatte queste cose, fate una lista. Quando lo fate, assicuratevi di non andare al garden center impreparati. Lo considero un passo cruciale perché o si va al vivaio e non si compra niente, oppure si fa quello che faccio sempre io e si torna a casa con il baule pieno e il sedile posteriore.


3. tenere un quaderno

>

Mi sono divertito con i miei pomodori l’estate scorsa. All’inizio erano fantastici, poi è successo qualcosa (non ricordo cosa), poi abbiamo preso i vermi del pomodoro, poi ci siamo assicurati che fossero troppo esposti al sole.

Vedete questo “qualcosa è successo”? Avrei dovuto tenere un taccuino.

Un mio amico al lavoro mi ha detto che hanno iniziato un quaderno di giardinaggio e ho pensato che fosse una grande idea. Ce ne sono alcune molto belle che potete trovare online o tenerne una semplice, quella più adatta a voi.


4. Comprendere il tipo di contenitori che si possono acquistare

>

La maggior parte dei miei prodotti della scorsa estate è stata coltivata in un contenitore di torba. Ne avevo due grandi in piedi con le banane, i jalapeños e il mio basilico. Un altro conteneva pomodori e coriandolo. E poi ci sono stati quelli che sono stati progettati per contenere peperoni e contenere fragole .

Tutti i nostri contenitori restituiti sono stati acquistati in vendita presso Big Lots in autunno.

I vasi di argilla contengono mirtilli. Ho optato per un vaso molto più resistente e duraturo perché avevo intenzione di conservarli per diversi anni. Col senno di poi, avrei dovuto farlo con le fragole.

Siate creativi quando si tratta dei vostri vasi. Le mie figlie hanno dipinto i vasi di argilla. Possono anche utilizzare secchielli di plastica.

Un’altra cosa da tenere a mente, la terracotta non ama il freddo. Nelle rare occasioni in cui la temperatura scendeva sotto lo zero nel mio quartiere, mi assicuravo di portare il mirtillo nel nostro garage.


5. Capire che le piante muoiono

>

Anche se non è interamente legata alle piante, credo che questa storia riassume una parte della vita che la maggior parte delle persone non è disposta ad ammettere. L’altro giorno, uno dei miei studenti parlava del loro talento di sarte. Come insegnante, non ho esitato a dire: “Sono brava a cucire”.

Quando le piante vengono coltivate, a volte muoiono. Questo ne fa parte. Non significa che tu non sia bravo a fare giardinaggio, ma è successo qualcosa. Speriamo che possiate scoprire cos’è, imparare da esso, alzarvi e riprovare. Dopotutto, bisogna mangiare!


6. Assicuratevi che i vostri vasi abbiano un adeguato drenaggio

>

Se non avete abbastanza buchi nei vostri contenitori, le piante rimarranno nell’acqua che non hanno assorbito. Come per altre cose, quest’acqua finirà per far marcire e morire la pianta.

Molti contenitori acquistati in negozio non hanno ancora un sistema di drenaggio adeguato. Tuttavia, è sufficiente perforare, forare o fare un foro più grande nel contenitore.


7. Come fare spazio ai prodotti della vite

>

L’idea di coltivare le zucche in un contenitore è un po’ travolgente, ma con un po’ di creatività può funzionare.

Da un lato, scegliete una varietà più piccola. Queste varietà sono buone per dipingere e poi cucinare per la torta di zucca o qualsiasi cosa il vostro cuore di zucca desideri (ci sono così tante varietà diverse di cose di zucca al giorno d’oggi).

Poi, scegliete un vaso grande che contenga almeno 10 galloni. Poi formarli sul graticcio. Per garantire che abbiano una presa sufficiente, raccomando vivamente di utilizzare un panno sul tappetino.

Per i fagiolini, se vivete in un appartamento, potete scegliere di mettere una gabbia di pomodoro e aggiungere lo spago alla gabbia in modo che i fagiolini crescano. Ho anche visto persone prendere due vasi diversi e colmare il divario tra loro per coltivare fagiolini. È così bello!


8. Scegliere un buon terreno

>

Un buon terreno dovrebbe contenere torba, perlite e fertilizzante. Non tutti i terreni sono uguali, quindi non scegliete la varietà più economica se non contiene questi elementi.

È anche possibile creare il proprio terreno mediante compostaggio .


9. Guarda il Sole

>

È importante sapere di quanto sole avrà bisogno il vostro prodotto e molte persone tendono a sopravvalutare la quantità di sole che le loro piante ricevono effettivamente.

Se vivete in un appartamento ombreggiato, farete meglio a coltivare la vostra lattuga all’esterno e i vostri pomodori all’interno in una situazione di illuminazione diversa.

Se non siete sicuri di quanto sole riceve la vostra terra, usate un calcolatore solare per assicurarvi di ottenere le giuste informazioni. Naturalmente, volete che il vostro giardinaggio abbia successo e questo è un modo per garantirlo!


10. Guarda nella tuta da giardinaggio

>

Lo sapevate che è possibile coltivare più articoli in un unico contenitore? Sì. Un grande esempio di questo è un contenitore di erbe.

Non dimenticate di fare le vostre ricerche perché ad alcune piante piace avere il proprio spazio. Per esempio, la menta invaderà un intero vaso o un intero giardino (ordinario), quindi è sempre meglio lasciare che la menta viva da sola!

Un altro motivo per indagare è che alcune persone amano il sole più di altre.


11. Salvate le etichette dei vostri impianti

Avevo letto questo da qualche parte e ho pensato che fosse un’informazione molto utile, ma per qualche motivo sono riuscito a farlo solo con il mio Coolepenes. I peperoni dovrebbero avere il sapore di peperoncini senza la spezia.

Comunque, ho aggiunto il biglietto al mio Coolepenes e poi ho messo tutto il resto senza aggiungere l’etichetta della pianta. Per circa sei settimane, ho saputo che non c’era nulla in questo pasticcio, tranne il mio Coolepenes e il basilico (a causa del caratteristico odore di basilico). Lezione imparata e spero che la imparerai anche tu.

Inoltre, se avete tempo, potete decorare le vostre etichette. La mia etichetta è rimasta colorata per tutta l’estate, quindi ne sono stato felice. Se un giorno avrò bisogno che i ragazzi siano occupati, potremmo crearne di nostri.


12. Le piante in contenitore come l’acqua

>

I giardini che crescono direttamente nel terreno hanno il vantaggio di avere acqua proveniente da altre fonti sottostanti. Gli impianti in container non beneficiano di questo vantaggio. Una volta che la superficie del terreno si è asciugata, è il momento di annaffiarli di nuovo.

Inoltre, se hanno un buon sistema di ventilazione (attraverso i fori sul fondo), non preoccupatevi di bagnarvi troppo. Essi riceveranno l’importo esatto di cui hanno bisogno e condivideranno il resto con ciò che si trova sotto i fori.

Durante le giornate più calde dell’estate, l’irrigazione quotidiana diventerà una necessità. Non preoccuparti di questo. Quando le mie figlie sono tornate a casa da scuola, hanno innaffiato il giardino. Una volta che l’estate era in pieno svolgimento, è diventato il mio rituale delle 10 del mattino.


13. Prendi un vaso più grande del necessario

Lo dico per quello che ho detto prima. Alle piante in contenitore piace l’acqua. Se avete un contenitore con un sacco di terra dentro, indovinate cosa farà quel terreno? Se hai indovinato che contiene acqua, hai ragione!

Quindi scegliete una dimensione più grande quando potete e riempitela di terra, non di altre cose.


14. 14. Dare loro sostanze nutritive supplementari

>

Come per l’acqua, quando viene piantata nel terreno, ci sono buone probabilità che il terreno si stia già compostaggio da solo. Essere in un contenitore significa che la pianta non ha accesso a questi nutrienti extra, quindi è importante che la pianta ottenga nutrienti extra.

Il prodotto riceve nutrienti supplementari da diverse fonti. Una grande fonte già citata, ma che vale la pena ricordare ancora una volta, è il fertilizzante . Questo oggetto facile da realizzare a casa aiuta la natura a fare il suo corso.

Ci sono anche altre opzioni. Ad esempio, i pomodori e altri prodotti acidi come i fondi di caffè, quindi quando finite la dose giornaliera di caffeina, invece di buttare i fondi di caffè usati nella spazzatura, metteteli in un secchio. Mescolatelo quando arrivate a casa (in modo che si asciughi più velocemente e prevenga la muffa) e aggiungetelo ai vostri pomodori una volta alla settimana.

Se siete preoccupati per il marciume dei fiori, aggiungete gusci d’uovo lavati e schiacciati ai vostri pomodori per ottenere più calcio nelle vostre piante.

Una cosa da tenere a mente in questo caso è che fare la vostra ricerca vi impedirà di entrare a far parte di

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *