Suggerimenti

20 consigli o idee da applicare nel tuo giardino – giardino ecologico

Per evitare errori e avere informazioni pratiche utili nel lavoro dell’orto biologico , ho fatto questo elenco con alcuni consigli che possono tornare utili:

1.- Assicurati che i pomodori, i peperoni, i cetrioli, le zucche, i piselli oi fagioli siano ben preparati in modo che possano darti il ​​massimo raccolto possibile. Il mentee può fare una grande differenza ed è qualcosa di essenziale per il corretto sviluppo di tali piante.

2.- Parassiti e malattie in giardino? Esistono molti metodi ecologici per evitare e combattere i parassiti , sii costante e non ti daranno molto fastidio.

3.- Pianta ciò che ti piace mangiare di più. Anche se questo può essere logico, a volte si scelgono frutta o verdura perché sono più facili da coltivare, il tipo di spazio che abbiamo a disposizione, ecc. Se raccogli le tue verdure preferite, sarai più motivato a piantarle e svolgere i compiti di cura durante tutto l’anno e sarà più difficile scoraggiarti.

4.- Progetta il tuo giardino: dove piantare ogni ortaggio, quanti piantarne e, naturalmente, le rotazioni e le associazioni di colture

5.- Ricorda di piantare le calendule con le piante di pomodoro. Allontaneranno i parassiti più tipici e ti faranno risparmiare un sacco di lavoro.

6.- Approfitta di tutto! Aggiungere le bucce di aglio e cipolla in una pentola e coprire con acqua. Lascia riposare per una settimana, devi solo spostare un po’ il barattolo ogni giorno e assicurarti che abbia abbastanza acqua per coprire bene il tutto. Scolare e spruzzare sui parassiti degli afidi. Se vuoi, puoi aggiungere un cucchiaino di sapone neutro per ogni litro, oppure puoi aggiungere anche del pepe di Caienna. Usalo nel tardo pomeriggio e la mattina presto. Ripetere per almeno 4 giorni.

7.- Mantenere gli strumenti in condizioni corrette e funzionanti. Non vogliamo subire tagli o lesioni con strumenti che potrebbero essere arrugginiti. Indossa guanti e calzature adeguate al compito che stai svolgendo, pulisci gli strumenti, soprattutto quelli che possono trasmettere parassiti o malattie, e conservali in un luogo protetto.

8.- Se in un altro post ti ho detto come evitare i funghi nel terreno (soprattutto nei semenzai), puoi farlo anche usando la camomilla. Prepara una tisana usando un cucchiaio di camomilla per tazza d’acqua. Lasciare riposare per una notte, filtrare e spruzzare sulle zone da trattare. L’area deve essere ventilata e ricevere luce.

9.- La buccia delle banane è molto benefica per favorire la fertilità della terra. Puoi aggiungerlo al cumulo di compost o asciugarlo in un’area buia e ariosa. Dopo alcuni giorni tagliateli a pezzetti molto piccoli e mescolateli alla terra. Le tue piante di pomodoro ti saranno particolarmente grate.

10.- Se hai intenzione di mettere o cambiare il pacciame o l’imbottitura per l’inverno, fallo dopo il primo gelo, in quanto alcuni insetti “indesiderati” potrebbero usarlo come riparo e ibernarvi.

11.- Ravanelli, cavoli, beterradas, pastinache o rape resistono alla neve e al gelo .

12.- Per seminare zucca , con circa otto piante se ne possono avere abbastanza per circa 4 persone. Se le raccogli quando sono piccole/medie, le piante daranno frutti più abbondantemente che se aspetti più a lungo e lo fai quando raggiungono la loro dimensione massima.

13.- Pianta varietà locali! Sarà molto più facile piantare piante che sono abituate al clima e al suolo della tua zona, sono più resistenti ai parassiti e si adattano alle condizioni che dovranno sopportare. Una volta che hai più esperienza e sembri pronto, puoi aggiungere varietà di stranieri e sperimentare un po’.

14.- Aglio, cavolo, cipolle, fagioli, patate, zucca o patate dolci possono essere conservati per molte settimane dopo il raccolto se li conserviamo in un luogo fresco e asciutto, dove non c’è umidità.

15.- Se bevi tè o caffè, aggiungilo al cumulo di compost o addirittura mescolalo direttamente nel terreno.

16.- Per ottenere i semi di alcune verdure o piante aromatiche e officinali devi solo fare così: quando i fiori si stanno asciugando mettili in un sacchetto di carta e legalo per la parte aperta per evitare di perdere i semi. Se vuoi puoi tagliare il ramoscello e appenderlo a testa in giù o lasciarlo sulla pianta. In pochi giorni tutti i semi saranno caduti nel sacco. Ma ci sono molti altri modi per ottenere i semi

17.- Acqua nel tardo pomeriggio. Se lo fai durante il giorno, soprattutto nei mesi caldi, parte di esso evapora e le piante non ricevono la quantità di cui hanno bisogno.

18.- Più ricca di sostanze nutritive e materia organica è la terra, migliori saranno i raccolti. Devi pagare, a seconda di ciò che semini, in media due volte l’anno. Tuttavia, dipenderà dai requisiti delle verdure che pianti e dallo stato del terreno in cui pianti.

19.- Per evitare che alcune piante che hanno bisogno di sole siano in mezz’ombra, piantale secondo il percorso del sole in modo che le piante o gli alberi più alti non impediscano loro di ricevere la luce di cui hanno tanto bisogno.

20.- Con le piante officinali e aromatiche, tagliare 1/3 della cima quando compaiono o iniziano ad apparire i fiori (approfittatene per ricette o rimedi) e così svilupperanno più fogliame

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *