Suggerimenti

5 consigli per il trapianto nel frutteto o nell’orto

Il trapianto, cioè il trasferimento delle piantine dai semenzai al luogo finale di crescita, è uno dei passaggi delicati durante la coltivazione delle piante, siano esse vegetali o ornamentali. In questa fase le piante sono molto delicate e qualsiasi fallimento durante il trapianto può portare a debolezza, aumentare la propensione a soffrire di malattie e parassiti e altri problemi durante il loro sviluppo.

Dopo aver preparato i semenzai o le piantine dobbiamo attendere qualche settimana (più o meno a seconda della pianta in questione) che i semi siano germinati, germogliati e le piante siano abbastanza mature per essere trapiantate. Normalmente si può dire che la piantina è pronta per il trapianto perché possiamo vedere che ha già preso le prime foglie vere ed è allora che possiamo procedere ed eseguire il trapianto.

Suggerimenti per il trapianto nel frutteto o nell’orto

Per facilitarti le cose, ti consiglio di mettere in pratica questi 5 consigli per trapiantare facilmente e senza stressare le piante:

1- La sera prima, innaffia il vaso o il terreno in cui stai per trapiantare. Assicurati che il terreno abbia un buon drenaggio e che abbia un buon contenuto di sostanza organica per poter nutrire la pianta.

2.- Il giorno successivo o dopo aver lasciato alcune ore dopo l’irrigazione, utilizzando una trapiantatrice, una pala per trapiantare o anche un bastone, faremo dei buchi nel substrato del diametro della base della piantina. Lasciare una distanza sufficiente tra piantina e piantina.

3.- Rimuoviamo con cura le piantine dai semenzai. Aiutati con alcuni degli strumenti che abbiamo menzionato prima e cerca di non danneggiare le piccole radici e le prenderemo per le foglie con cura. Non rimuovere il terreno tra le radici, lascialo così com’è e posizionalo nella buca che hai fatto. Dovrebbe adattarsi perfettamente e avere abbastanza spazio perché le radici si adattino bene. Coprire con il terriccio e ripetere l’operazione con il resto delle piantine.

Non perderti altri consigli pratici per il tuo giardino e il tuo giardino qui

4.- Dopo il trapianto è importante finire come abbiamo iniziato: l’irrigazione. Innaffia le piante trapiantate facendo molta attenzione a danneggiare le parti aeree (stelo e foglie) e senza asportare il terreno. Non abbiamo bisogno di annaffiarli, solo abbastanza in modo che il terreno sia bagnato. Metti un’etichetta o simili per ricordare la data di semina, la data di trapianto e la varietà della pianta.

5.- Si consiglia di effettuare il trapianto nel tardo pomeriggio o di fornire piantine all’ombra per le prime 48 ore dopo il trapianto in modo che si adattino meglio ed evitino lo stress. Evitare la luce solare diretta per i primi due giorni per facilitare l’adattamento.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *