Suggerimenti

6 piante aromatiche e officinali da coltivare in casa, in giardino o in giardino

Se ti piace condire i tuoi piatti con erbe aromatiche fresche e ti piace anche prenderti cura di te in modo naturale con rimedi casalinghi a base di piante officinali, cosa aspetti ad avere il tuo orto di piante aromatiche e officinali ? Non servono ampi spazi, crescono bene in vaso e la loro manutenzione può essere molto facile e divertente. Inoltre, se hai un giardino, sono piante molto interessanti da includere in esso perché allontanano possibili parassiti e attirano gli impollinatori.

Prendi nota delle cure che richiedono queste 6 piante aromatiche e officinali per coltivarle e averle sempre a portata di mano per sfruttare le loro qualità sia in cucina che nei rimedi casalinghi naturali.

Piante aromatiche e officinali da coltivare

Salvia, Salvia officinalis

La salvia è usata come condimento in salse e condimenti, e in piatti caldi e freddi. I suoi fiori sono anche commestibili e puoi usarli nelle insalate o anche nei dolci. Sia le foglie che i fiori possono essere utilizzati per preparare un infuso di salvia .

Sapevi che la salvia viene utilizzata per ritardare la comparsa dei capelli grigi? Ha anche altri usi medicinali per i rimedi casalinghi come calmare l’ansia , trattare le infezioni della bocca e della gola, ridurre la febbre o alleviare i problemi digestivi.

Se lo coltivi da seme, proteggi i semenzai da temperature inferiori a 18ºC e da forti venti. Quindi trapiantare le piantine quando misurano tra 10 e 15 cm nella loro posizione finale. Puoi anche riprodurre o moltiplicare la salvia per talea.

È una pianta perenne, quindi puoi tenerla per diversi anni.

Melissa o melissa, Melissa officinalis

È una pianta aromatica che appartiene alla famiglia della menta. Viene anche popolarmente chiamata citronella perché ha un aroma agrumato molto gradevole.

Questa pianta ha molte proprietà medicinali di cui possiamo beneficiare. Aiuta a rilassare le tensioni muscolari , ha un’azione antinfiammatoria, combatte le infezioni , si usa per l’herpes labiale (grazie alla sua azione antivirale), migliora la digestione, elimina gas, gonfiore e mal di stomaco. È anche un buon repellente per zanzare .

La melissa si può preparare come infuso e le sue foglie possono essere utilizzate nelle insalate e praticamente in qualsiasi altro piatto si voglia.

Quando coltiviamo la citronella dobbiamo preparare semenzai protetti, che sono a circa 20ºC in modo che i semi possano germinare correttamente. Quindi li trapiantiamo nella loro posizione finale quando misurano circa 15 cm. È una pianta delicata contro il gelo, soprattutto perché subisce danni alle radici.

Una volta che la pianta è pronta per iniziare a usarla, taglia l’intero ramo invece delle foglie sciolte come faremmo con la maggior parte di quelle aromatiche e medicinali.

Timo, Thymus vulgaris

Questa pianta aromatica e medicinale è un’ottima fonte di antiossidanti come la vitamina A, che fa tanto bene ai nostri occhi, unghie, capelli e pelle. Ma ha anche proprietà medicinali grazie alla sua azione antinfiammatoria , antibiotica o antisettica. È un rimedio casalingo naturale molto efficace per accelerare il recupero da raffreddore e influenza e lenire il mal di gola .

Inoltre, possiamo applicare il timo esternamente (con olio infuso, per esempio) per migliorare l’acne, l’eczema e la psoriasi e per ammorbidire la pelle. L’infuso di timo viene utilizzato anche per eliminare la forfora e prendersi cura del cuoio capelluto.

In cucina possiamo abbinarlo molto bene ad altre erbe aromatiche come il prezzemolo. Si sposa bene anche con zenzero e aglio. Possiamo usarlo in brodi, zuppe, stufati e salse.

Per coltivare il timo in casa o all’aperto, dobbiamo prima preparare i semenzai protetti da temperature inferiori a 18 ºC e da forti venti. Conservateli sempre con un certo grado di umidità. Quando misura circa 10 cm possiamo trapiantarlo. Se hai intenzione di coltivarlo all’aperto, dovrebbe essere a una temperatura non inferiore a 15 gradi durante le prime settimane. Quindi la primavera è un buon momento. Vedrai che i piccoli fiori di timo attirano gli impollinatori.

La primavera successiva si eliminano i rami meno vigorosi che ha la pianta e si riduce un po’ anche l’altezza del resto dei rami. Questo viene fatto nel suo secondo anno e quindi miglioriamo la crescita regolare della pianta.

Basilico, Ocimum basilicum

Il basilico è una delle piante aromatiche e medicinali più apprezzate al mondo. Il suo sapore e profumo è molto particolare ed è un condimento essenziale per molte ricette di cucina. Inoltre, il basilico ci fornisce vitamine come A, C o K e minerali come magnesio, ferro, calcio o potassio.

Ma possiamo anche usarlo per sfruttare le sue proprietà medicinali, come la sua azione antinfiammatoria , la sua capacità di migliorare l’artrite, di combattere i cattivi odori o addirittura possiamo usarlo per il suo potere di respingere gli insetti.

Per questi motivi vale la pena avere una o più piante di basilico da coltivare in casa, nel nostro orto o in giardino. Se abbiamo intenzione di coltivarlo all’aperto, dobbiamo assicurarci che abbia abbastanza ore di sole e che non sia esposto a gelate costanti. Possiamo seminare i semi di basilico oppure possiamo anche riprodurli per talea.

Un consiglio: se volete che le foglie di basilico siano più vigorose, quando spuntano i fiori rimuovetele con cura. Puoi sempre lasciare un fiore, poiché attirano gli impollinatori e hanno anche un aroma molto gradevole. .

Menta piperita, Menta piperita

Oltre a preparare infusi con foglie di menta, possiamo usare questa erba da aggiungere a salse e condimenti, nelle zuppe o anche nella preparazione di alcuni dolci, è anche molto buona.

La pianta della menta piperita è un rimedio erboristico molto efficace per alleviare la congestione, l’ emicrania e il mal di testa in genere, aiuta a digerire meglio, questa pianta viene anche utilizzata per ridurre i dolori mestruali dolorosi. E’ una pianta ad azione emolliente, migliora la pelle irritata (applicando esternamente olio infuso con foglie di menta).

La menta è una pianta che respinge formiche, ragni e roditori . Coltivalo in zone strategiche della tua casa, frutteto o giardino per sfruttare queste proprietà.

Per coltivare la menta in vaso dentro o fuori casa o piantata direttamente nel terreno, dobbiamo mantenerla a temperature comprese tra 5 e 15 ºC. È una pianta che resiste bene al gelo.

Possiamo riprodurlo per talea. Se semini il seme, non coprirlo molto con la terra, perché tendono a germogliare meglio quando vengono lasciate più superficialmente.

La menta è una pianta molto facile da coltivare , quindi se non hai una buona mano per le piante può essere una buona opzione con cui iniziare a coltivare .

Dragoncello o dragoncello, Artemisia dracunculus

Il dragoncello è usato in cucina per insaporire tutti i tipi di piatti, ma funziona particolarmente bene nelle insalate, nelle zuppe e nei condimenti e nelle salse. Naturalmente possiamo usare questa pianta medicinale e aromatica anche per preparare infusi, tinture, cerotti, unguenti, olii infusi, ecc.

Questa pianta ci offre alcuni benefici nutrizionali grazie al suo contenuto di vitamine e minerali . Tra questi ci sono le vitamine A e C o minerali come magnesio, ferro, calcio e zinco.

Lo stagone ha proprietà antibatteriche . Aiuta a calmare l’ansia, se mastichiamo le sue foglie ci aiuta a combattere l’alitosi o l’alitosi e ha la qualità di contenere o moderare l’appetito. Grazie al suo effetto analgesico , possiamo usare le foglie di dragoncello per alleviare il mal di denti o il mal di denti masticando le sue foglie o applicandole sulle gengive. Un altro rimedio casalingo con il dragoncello è usarlo come deodorante o nella preparazione di deodoranti fatti in casa per il suo effetto deodorante .

Puoi coltivare il dragoncello in casa in un luogo soleggiato e all’aperto in un frutteto o in giardino una volta passate le gelate, perché non regge molto bene. Ha bisogno di substrati con una leggera umidità costante per poter crescere bene. Sebbene il dragoncello sia una pianta che resiste bene alla siccità, ecco perché è meglio annaffiare meno che esagerare con l’acqua e danneggiarlo.

Questa pianta si propaga molto facilmente per talea.

Poiché è una pianta perenne, puoi godertela per diversi anni.

In questa tabella puoi vedere alcuni dei consigli per coltivare queste piante


.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *