Suggerimenti

7 consigli per semplificarti la vita nell’orto biologico

Per godere di più dell’orto biologico e ridurre al minimo i compiti che dobbiamo svolgere in esso, propongo questi 7 consigli pratici:

1- Conoscere il terreno in cui si andrà a coltivare : conoscere il pH del terreno , la sua composizione, tessitura, ecc. È qualcosa di essenziale prima di metterci al lavoro. In base ai risultati che otterrai potrai decidere le colture che meglio si adattano ed evitare così problemi come malattie, parassiti , scarsi raccolti, ecc. nel futuro

2- Avere meno varietà di piante ma in maggiore quantità : quando si inizia nel giardinaggio biologico, avere tanti tipi diversi di piante e ognuna con le sue caratteristiche e cure all’inizio può essere abbastanza difficile ed è più possibile che ci abbandoniamo se avere più varietà se ne abbiamo solo 3 o 4 diverse. In questo modo potremo dedicarci di più e meglio e potremo conoscere i loro cicli e come mantenerli. Una volta che ci sentiamo a nostro agio con queste 3 o 4 piante, possiamo aggiungere più varietà.

3- Perenni, una buona opzione : le piante perenni sono quelle che vivono più di due anni e ogni anno portano frutti, come fragole o fragole, lamponi, more , asparagi , carciofi , cavolfiori , origano , timo , rosmarino o salvia , e naturalmente , alberi da frutto .

4- Salta la prima fase : preparare da soli piantine o piantine è l’ideale, ma è anche vero che se stiamo iniziando potrebbe essere meglio scegliere di acquisire le piantine in un vivaio biologico o in una rete di sementi locale , così risparmiamo tempo e non siamo incerti se i semi germineranno o meno.

5- Organizzare le irrigazioni : le irrigazioni sono un fattore molto importante nel giardino ecologico , così come il metodo con cui si irriga. L’irrigazione può richiedere molto tempo e fatica, è meglio installare un sistema di irrigazione a goccia , sia che tu abbia il giardino in vaso che se è direttamente a terra. I sistemi di irrigazione possono essere programmati e conoscere la quantità di acqua che stai fornendo alle piante. Questo ti dà molta libertà perché in questo modo ti dimentichi di questo lavoro e controlli solo che le piante stiano ricevendo l’acqua di cui hanno bisogno.

6- Approfitta dello spazio disponibile : una volta che ti senti più a tuo agio con le attività di manutenzione e hai consolidato il tuo giardino, puoi sfruttare forme di coltivazione come Hugelkultur , terrazze profonde o rialzate , o frutteti biointensivi attraverso i quali possiamo piantare una moltitudine di piante senza dover disporre di ampi spazi per esso. È un ottimo modo per espandere la biodiversità orticola del tuo giardino.

7- Nutre il suolo : in agroecologia , l’ enfasi è sulla fornitura di materia organica e fertilizzante al suolo (e non alla pianta) per ottenere piante forti e sane.

.
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *