Suggerimenti

7 preparati biologici per combattere parassiti e malattie comuni

Hai un orto biologico? Forse hai già notato che durante il ciclo di crescita può essere frequente che compaiano diversi problemi di salute come parassiti e malattie. Tuttavia, non tutti gli insetti sono dannosi per il nostro giardino.

Ci sono insetti che possono essere dannosi se sono in gran numero e altri sono utili. Gli insetti nocivi si nutrono di piante e quando la loro presenza provoca danni significativi formano un parassita.

Invece, le specie benefiche (come gli insetti impollinatori e gli insetti “predatori”) giocano un ruolo molto prezioso. Le api, appartenenti al gruppo degli insetti impollinatori, aiutano ad ottenere una maggiore quantità di frutti e semi, mentre, ad esempio, le San José vaquitas (coccinelle) sono definite insetti “predatori”, poiché si nutrono di quelli nocivi (come gli afidi ) e facilitarne il controllo.

Vediamo di seguito i parassiti e le malattie più comuni dell’orto ecologico o biologico e alcune alternative agroecologiche per controllarli.

Ti consigliamo inoltre quali semi biologici utilizzare , le migliori fioriere, cassette e tavoli da coltivazione per il tuo giardino e libri indispensabili per imparare tutto sul giardinaggio biologico .

> Visita il Calendario della Semina

Infestanti frequenti in giardino

Afide, mosca bianca e cocciniglia

Di solito si trovano in una forma combinata. In genere attaccano foglie e germogli e provocano arricciamenti e deformazioni delle foglie. Possono anche essere rilevati da una fuliggine nera sulle foglie prodotta dal fungo della muffa fuligginosa, che appare a causa degli escrementi zuccherini degli insetti. Usa alcol denaturato all’aglio, acqua e sapone bianco o olio emulsionabile per controllarli.

Cimici

Si nutrono della linfa delle piante. Quando sono piccoli, danneggiano le foglie mentre, nella loro fase adulta, attaccano i frutti – di solito appare una zona ammuffita nel sito del morso – e li fa smettere di crescere. Preferiscono le colture di melanzane, pomodori, fagiolini e cavoli. Si sviluppano tra la primavera e l’estate e, durante l’inverno, vanno in letargo tra le foglie.

.

Insetto moresco

Ha una grande voracità e negli attacchi gravi può causare gravi danni. Sebbene preferisca la famiglia dei pomodori e delle bietole, mangia le foglie di quasi tutte le specie. È un insetto difficile da trovare, poiché si nasconde nella parte inferiore delle foglie e sotto terra, dove compie gran parte del suo ciclo biologico.

Inoltre, ha la particolarità di scagliarsi contro qualche minaccia e di fingere di essere morto. Viene controllato con macerati di palline di paradiso, tabacco o farina fossile – un substrato di alghe che viene utilizzato sia in polvere che disciolto in acqua.

> Leggi Agroecologia Che cos’è? Caratteristiche e differenze con l’Agricoltura Ecologica o Biologica

bruco

È lo stadio giovanile di alcune farfalle e falene che attaccano una varietà di specie. Come larve, si nutrono di foglie. Tuttavia, esistono diversi tipi di larve con abitudini alimentari diverse. Usa preparati a base di tabacco, paradiso o peperoncino per il loro controllo.

Lumaca e lumaca

Si nutrono di foglie giovani e prediligono i cavoli. Attaccano di notte e rimangono in luoghi bui e umidi durante il giorno. La trappola della birra è una tecnica molto efficace per curarli.

Per fare una trappola con la birra, possiamo posizionare un piatto o una scatoletta di tonno interrata accanto alla pianta colpita, lasciando libera la sua parte superiore dalla quale riempiremo il contenitore con la birra, che attira lumache e lumache.

formica nera

Le formiche nere tagliano le foglie e i germogli di un’ampia varietà di piante per portarle al loro formicaio. Sono una seria minaccia per il nostro giardino in vari periodi dell’anno.

Malattie frequenti nelle piante

  1. Il male del semenzaio o smorzamento è una malattia causata da un gruppo di funghi che danneggiano le piantine. Produce un restringimento del suo gambo e li asciuga rapidamente. Si previene con l’aggiunta di vermicompost nel substrato del letto di semina. In caso di osservazione di piante infette, non riutilizzare questo substrato per preparare piantine e incorporarlo in altri contenitori con piante già cresciute.
  2. Da parte sua, l’ oidio è un fungo che colpisce le piante delle famiglie delle zucche e dei pomodori. Vive in periodi di elevata umidità e temperatura e genera un velo bianco sulle foglie che le secca man mano che avanzano. Viene controllato con poltiglia bordolese.
  3. Un’altra malattia rilevante è la Muffa , che si distingue per la comparsa di macchie gialle e leggermente traslucide sulla parte superiore delle foglie, note come “macchie d’olio”. Se l’infezione prospera, le parti colpite si seccano e necrotizzano, causando la caduta prematura delle foglie. Può essere controllato con poltiglia bordolese.

Alcuni consigli per prevenire la comparsa di funghi:

  • Evitare di annaffiare sulle foglie delle piante plant
  • Si consiglia di annaffiare al mattino per non creare un’atmosfera di eccessiva umidità.
  • Utilizzare l’irrigazione a goccia : in questo modo l’acqua raggiunge la radice della pianta, non ci sono ristagni e previene le malattie.
  • Inoltre, dai un’occhiata a questi suggerimenti per combattere i funghi in modo ecologico.

.

7 Preparazioni fatte in casa per controllare insetti e funghi

Preparato Che controlla? ingredienti Preparazione e applicazione
Controllo dei funghi · Funghi

· Repellente per ragnetto rosso, tarma del pomodoro e afidi

1 chilo di cipolla

1 testa d’aglio

½ pagnotta di sapone bianco

10 litri di acqua

Schiacciare 1 chilo di cipolla, una testa d’aglio e ½ pezzo di sapone bianco in 10 litri d’acqua. Filtrare e innaffiare con esso, non diluito. La cipolla e l’aglio contengono zolfo , e questo aiuta a controllare i funghi e a respingere alcuni parassiti come acari, tarme del pomodoro, afidi, ecc.

Repellente per afidi afidi 200 grammi di ruta

1 litro d’acqua

Macerare 200 grammi di ruta in un litro d’acqua e spruzzare il preparato sulle piante infette.
Alcool all’aglio Ragno rosso

afidi

vermi

6 spicchi d’aglio

½ litro di alcol

½ litro d’acqua

Mettere 6 spicchi d’aglio in ½ litro di alcol fino e ½ litro d’acqua. Frullare o frullare la preparazione per 3 minuti. Quindi, filtrare e conservare il composto in un barattolo coperto in frigorifero o in frigorifero.
Frassino Insetto moresco

· Lumache

lumache

bruchi

½ tazza di cenere

½ tazza di lime

4 litri di acqua

Questa preparazione può essere applicata in forma solida o diluita. Per la prima variante, mettere ½ tazza di cenere e la stessa quantità di lime e cospargere il composto sulle foglie. Per la seconda sciogliete questi ingredienti in 4 litri d’acqua e spruzzate il preparato sulle foglie. Evitare il suo utilizzo su terreni con problemi di salinizzazione.
Poltiglia bordolese Funghi 3 cucchiai di lime

10 litri di acqua

3 cucchiai di cristalli di solfato di rame

In un secchio, mescola 3 cucchiai di lime in 3 litri d’acqua. In un secondo contenitore, sciogliere 3 cucchiai di cristalli di solfato di rame in altri 5 litri di acqua e versare questo preparato nel lime. Ciò consentirà di ottenere 10 litri di poltiglia bordolese. Si applica sulle piante con un nebulizzatore e può essere diluito con una parte d’acqua al momento dell’uso.
Controllo delle formiche formiche 200 grammi di solfato di rame

1 bustina di succo d’arancia

1 litro di acqua calda

1 chilo di riso

Diluire 200 grammi di solfato di rame e una bustina di succo d’arancia in 1 litro di acqua calda. Quindi, aggiungi 1 chilo di riso spezzato finché non diventa verde-bluastro. Togliere il riso e metterlo ad asciugare all’ombra. Una volta asciutto, posiziona le pile nelle tracce delle formiche. Il riso verrà portato al formicaio e il solfato influenzerà il fungo di cui si nutrono le formiche sottoterra.
Controllo dei nematodi Nematodi Foglie di cavolo, cavolfiore o broccoli Sono vermi che attaccano un gran numero di verdure come pomodori, bietole e carote. Si trovano a terra e sono quasi invisibili all’occhio umano. Per controllarli, tritare cavoli, cavolfiori o foglie di broccolo e stendere il preparato a terra qualche giorno prima della semina.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *