Suggerimenti

8 attività di manutenzione per orti urbani in vaso

Urbano giardino , casa giardino , in vaso da giardino , terrazza con giardino … se al momento avete osato coltivare ortaggi e / o piante aromatiche in vaso, si dovrebbe sapere che i giardini in vaso necessitano di lavori di manutenzione per sviluppare in modo corretto e vi darà buoni raccolti.

.

Ti consigliamo inoltre quali semi biologici utilizzare , le migliori fioriere, cassette e tavoli da coltivazione per il tuo giardino e libri indispensabili per imparare tutto sul giardinaggio biologico .

.

Conosceremo i compiti più importanti che devi svolgere per mantenere il tuo orto urbano ecologico anno dopo anno nelle migliori condizioni.

8 attività di manutenzione per il giardino in vaso

1. Cambio di terra

Quando rimuoviamo le piante annuali è importante svuotare i vasi o i contenitori, verificare che non ci siano parassiti nel caso ne abbiamo subito qualcuno e scartare il terreno sospetto. Mescola il «vecchio» terreno con compost o getti di lombrico e terreno organico per migliorare la fertilità. Quindi riempire di nuovo i vasi.

2. Concimazione e fertilizzazione delle piante

Ci sono colture più esigenti di altre in termini di fabbisogno nutritivo, ma in generale bisogna fornire sostanza organica due volte l’anno: preferibilmente a fine inverno o inizio primavera e ancora in autunno. Per gli orti in vaso si utilizzano principalmente humus di lombrico e compost, ma si può aggiungere anche una concimazione extra con l’acqua di irrigazione con preparati fatti in casa molto efficaci e facili da realizzare. Leggi di più qui .

3. Indossa o rinnova l’imbottitura

La pacciamatura o imbottitura ci aiuta a mantenere il terreno nei vasi o nei tavoli di coltivazione con un grado di umidità ottimale e favorisce la proliferazione di microrganismi benefici nel terreno. Non costa nulla metterlo negli orti urbani e ha notevoli vantaggi. Maggiori informazioni sull’imbottitura .

4. Controllare le piante spontanee

È perfettamente possibile che compaiano piante incolte, dette anche avventizie. Queste piante non devono essere negative o costituire una minaccia per il nostro giardino in vaso, ma è necessario essere attenti all’aspetto spontaneo di questo tipo di piante perché alcune possono fungere da rifugio per gli insetti parassiti. In ogni caso, possiamo rimuoverli con attenzione e dalla radice.

Leggi altri articoli sull’orto biologico

5. Segui la rotazione delle colture

La rotazione delle colture è molto importante per evitare in gran parte la proliferazione dei parassiti e l’esaurimento del suolo. Che cos’è la rotazione delle colture? Ogni stagione pianteremo o semineremo una pianta diversa (tubero e radice, foglia, frutto e legume) proprio nello stesso vaso o contenitore. Per esempio:

  • Il primo anno coltivi i pomodori (o un’altra pianta da frutto), quando la stagione è finita e rimuovi le piante di pomodoro, aggiungi il compost, i vermi, ecc.
  • Il secondo anno coltivi carote o cipolle (o altre piante a radice o bulbo).
  • Il terzo anno pianti lattuga o bietola (o altre verdure a foglia verde).
  • Il quarto anno coltiva i legumi (piselli, fagioli, fave, ecc.)

6. Mantenere contenitori e utensili in buone condizioni

Negli orti urbani in vaso è facile mantenere in buono stato gli attrezzi che usiamo perché sono pochi e piccoli. Attraverso forbici, pale, rastrelli, ecc. è facile per noi diffondere parassiti e malattie da una pianta all’altra. Dopo ogni utilizzo, pulirli con alcol a 70º o 96º. È economico e facile da ottenere. Per quanto riguarda i vasi, lo stesso: prova a pulirli con l’alcol quando li svuoti per rinnovare il terreno, soprattutto se hai avuto qualche pestilenza o malattia nel tuo giardino di casa.

7. Potatura o pizzicatura delle piante

Possiamo effettuare piccole potature o pizzicature delle piante per favorire lo sviluppo dei frutti. Lasciando il fusto principale e diversi rami in modo che rimanga una pianta simmetrica e ben proporzionata. Ad esempio, nel caso delle piante di pomodoro, è interessante rimuovere le cosiddette «ventose» che sono piccoli rametti che solitamente compaiono sotto i rami secondari e consumano risorse vegetali che potrebbero essere utilizzate per lo sviluppo dei pomodori. Qui puoi vederlo più chiaramente.

8. Piante istruite

In alcune piante orticole è molto importante guidarne la crescita attraverso tutori che altro non sono che strutture che sostengono le piante in modo che crescano dritte e non si deformino, soprattutto quando i frutti iniziano a svilupparsi e sono pesanti. Abbiamo semplicemente bisogno di ance, bastoncini, ecc. Quelli semplici che mettiamo intorno alla pianta, oppure possiamo anche realizzare tralicci o picchetti più complessi se lo desideriamo. Leggi di più sul tutoraggio .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *