Suggerimenti

8 modi per prevenire parassiti e malattie nell’orto e nell’orto biologico

Prevenire parassiti e malattie nel frutteto e nel giardino perché… Prevenire è meglio che curare …. Sicuramente avrai già sentito questa frase. Naturalmente, vale anche per la gestione dei nostri frutteti e giardini, e come agricoltori ecologici, è meglio per noi fare tutto il possibile per prevenire parassiti e malattie, altrimenti corriamo il rischio di vedere gravemente colpiti i nostri raccolti e avremmo molto da perdere. .

Prima di tutto, cos’è un parassita? . Un parassita è la comparsa massiccia e incontrollata di insetti o altri animali che causano gravi danni alle piante .

Durante gli oltre 10.000 anni in cui coltiviamo il nostro cibo, sono state sviluppate tecniche e metodi che sono serviti a migliorare la resa delle colture e hanno anche aiutato a prevenire tutti i tipi di malattie e parassiti che possono apparire nei frutteti o nei giardini.

Alcune di queste tecniche o buone pratiche che sono state portate avanti nell’agricoltura biologica e nell’agroecologia per migliaia di anni sono, ad esempio, la rotazione delle colture , l’ associazione di colture , insetti utili , o l’uso di piante aromatiche che respingono la peste .

8 modi per prevenire parassiti e malattie nell’orto e nell’orto biologico

1.- Evita l’uso di prodotti sintetici nel tuo giardino o giardino. Questi prodotti possono essere fertilizzanti, repellenti, ecc. A lungo termine influiscono negativamente sull’attività dei microrganismi del suolo e il suolo perde fertilità . Usa sempre prodotti naturali e biologici per le tue piante.

2.- Fuggi dalla monocultura. Va bene durante il primo anno se inizi in agricoltura biologica, ma in seguito ti consiglierei di puntare sulla policoltura e incorporare altre colture per finire per creare (nelle tue possibilità) un frutteto in cui ci sono tutti i tipi di piante, arbusti e alberi da frutto. E così mangi più vario!

3.- Mantieni il tuo giardino o giardino libero da detriti come foglie e frutti caduti, rami e piante spontanee che non desideri. Tutta questa spazzatura favorisce la comparsa e la proliferazione di formiche, mosche, pulci, ratti e topi, zanzare, scarafaggi, ecc.

4.- Rimuovere le foglie ei frutti che non hanno un bell’aspetto. Se vedi che una qualsiasi delle piante ha foglie o frutti con macchie, gialle o secche, rimuovili con cura.

5.- Se possibile, crea un laghetto per il giardino o il frutteto. È ottimo per aumentare la biodiversità e quindi è più facile che le comunità di insetti stesse si autoregolano, in quanto predatori degli altri.

Altri articoli sull’orto biologico .

6.- Conserva i tuoi strumenti e gli altri utensili che usi per mantenere le piante in buone condizioni igieniche . A volte non ci rendiamo conto che attraverso coltelli, forbici, ecc. che usiamo regolarmente diventano il veicolo perfetto per la trasmissione delle malattie.

7.- Il corretto equilibrio del terreno è essenziale per evitare successive malattie e parassiti. Lo squilibrio dei nutrienti (eccesso di alcuni e mancanza di altri), la presenza di metalli pesanti o inquinanti persistenti presenti può mettere a rischio la salute del terreno di coltivazione, e il suo trattamento prima della coltivazione è essenziale se può essere trattato. Prima di iniziare a coltivare, effettuare un’analisi del suolo . Questa analisi può variare dalle più semplici, come pH, consistenza, piante spontanee, ecc. e che puoi fare tu stesso, anche altri tipi di analisi più dettagliate come la presenza di microrganismi specifici, ecc. e cosa può fare un professionista per te.

8.- Evitare l’ eccesso di azoto (N). Anche se potresti pensare che “meglio che non mancare”, in questo caso l’eccesso di azoto può causare. L’azoto influenza principalmente lo sviluppo della parte aerea della pianta (foglie, fusti, fiori, frutti). Se c’è un eccesso di azoto nel terreno lo noterete perché la pianta ha uno sviluppo eccessivo del fogliame, perché le foglie sono di un verde molto intenso, sono più grandi e più spesse o anche perché i frutti compaiono più tardi, sono meno numerosi e di qualità peggiore e tendono ad essere più secchi, avendo un basso contenuto di acqua (questo è particolarmente evidente negli agrumi come arance o limoni). L’eccesso di azoto indebolisce la pianta e la rende molto più debole a parassiti e malattie. Poter soccombere alla presenza di parassiti o malattie che, se in buone condizioni,

.
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *