Suggerimenti

9 Suggerimenti per iniziare con i semi indoor (e gli errori comuni da evitare)

Creare un bel giardino ogni anno è il sogno di ogni contadino! Poter coltivare un’abbondante varietà di verdure fresche e frutta per trascorrere l’inverno con la propria famiglia è l’obiettivo di ogni stagione di crescita.

Come ottenere il massimo da ogni pianta durante il suo periodo di crescita? La risposta è iniziare con i semi all’interno.

Ecco alcuni consigli per rendere tutto più facile.


1. esaminare quando iniziare ogni varietà di seme

Alcuni semi devono iniziare prima di altri.

Ad esempio, si dovrebbe iniziare a piantare i semi di cipolla a gennaio (a seconda di dove si vive), ma non si dovrebbe iniziare a piantare pomodori e peperoni fino a fine febbraio o inizio marzo.

Sapere quando iniziare con i semi è il primo dei nostri consigli per iniziare con i semi, perché è molto importante.

Non preoccupatevi, molte risorse utili sono a vostra disposizione gratuitamente.

Sapere in quale regione vivete vi darà un’indicazione di quando il seme perfetto partirà. Inoltre, è sempre possibile consultare l’Almanacco del contadino e utilizzare il nostro calcolatore di dimensioni del giardino per scoprire quanti semi piantare.

Ci sono anche molti altri siti che offrono un vero e proprio calcolatore di semi. Guarda questo.


2. evitare costose lampade di crescita

I negozi fanno una piccola fortuna vendendo lampade culturali ai loro clienti. Se si prevede di utilizzare un sacco di semi, il costo sarà rapidamente sommato.

Tuttavia, le piante hanno bisogno di luce solare sufficiente per crescere correttamente.

Allora, cosa fai? Investire nell’illuminazione dei negozi.

Abbiamo deciso di scegliere le luci per il negozio per noi quest’anno. Sono felice di poter dire che hanno lavorato benissimo. Le lampade acquistate nei negozi costano circa la metà del prezzo di una lampada grow e le lampadine durano anche un po’ di più.

Abbiamo coltivato un grande giardino, e non potevo immaginare di investire la quantità di denaro che sarebbe stata necessaria per investire in lampade da coltivazione per avviare il nostro giardino.

Questa è un’ottima alternativa economica che consiglio vivamente!

Potete guardare questo video per vedere il successo degli altri con le luci del negozio (o l’illuminazione fluorescente compatta, come lo chiama il video.)

Se preferite ancora comprare piuttosto che fare il fai da te, leggete la nostra raccomandazione per le migliori luci a LED grow.


3. Iniziate i vostri semi con Organic Seed Starter Mix

Di solito cerco di fare il più possibile del mio materiale. Questo non lo faccio da solo. Tuttavia, se decidete di provarlo, ecco una ricetta per aiutarvi ad iniziare.

Io non faccio il mio solo perché non ho molte attrezzature necessarie a disposizione. Così è più facile andare al mio negozio di general merchandise locale e prendere una borsa.

Se si decide di acquistare il mix di semi di avviamento al negozio, come faccio io, dovrebbe essere nella sezione giardinaggio.

Non è eccezionalmente economico, ma è anche economico distruggere la terra. Come ho detto, coltiviamo un grande giardino e non consumiamo più di due sacchetti di mix di semi di avviamento a stagione.

È comunque molto più economico che investire in piante da vivaio.


4. Scopri in cosa far crescere i tuoi semi

Quando si gettano i semi, si hanno molte opzioni su come si sceglie di gettarli.

Non fatevi risucchiare da costosi starter kit. Se si sceglie questo percorso, funzionerà molto bene, ma si renderà conto che ci sono opzioni più economiche. Assicuratevi anche di conservare le vostre vaschette dei semi in modo da poterle riutilizzare anno dopo anno.

La prima scelta per l’avvio dei semi è il vassoio di partenza. Potete acquistarli in kit (come detto) oppure potete acquistare i vassoi da soli.

Spesso la gente compra i kit perché sono forniti con il coperchio (per garantire l’effetto serra), i vassoi per l’avvio dei semi e i vassoi per l’irrigazione sottostanti. Si tratta di un’opzione pratica, ma diventa abbastanza costosa se si prevede di coltivare un grande giardino.

Comprendete che i vassoi sono riutilizzabili, quindi dovrebbe essere un investimento una tantum se decidete di intraprendere questa strada. Assicuratevi di sterilizzarli dopo l’uso lavandoli con sapone organico e acqua bollente per garantire che le piante nobili o patogene siano trasportate alle piante dell’anno successivo.

La seconda opzione per la vostra consulenza per l’avvio del seme è quella di negoziare la ricerca dei vostri materiali.

Alla fine della stagione di crescita, tutti i vivai (compresi i grandi nomi) stanno cercando di sbarazzarsi degli articoli ad un prezzo molto basso. Spesso hanno carri interi pieni di piante che devono essere trasportati e possono essere acquistati a soli 10 euro.

Noi beneficiamo di questi accordi!

Non tanto per le piante (anche se ho comprato piante perenni quasi morte che ho potuto riportare in vita e godermi anno dopo anno), ma per i contenitori in cui le piante vengono vendute.

Potete portare le piante a casa, gettarle ai vostri polli, salvare il terreno per l’anno prossimo e conservare i contenitori per la semina della stagione successiva.

È davvero una grande opzione di risparmio che fa miracoli!

La terza e ultima opzione per iniziare la semina è la vaschetta per lasagne in foglio di alluminio. Sono molto economici e di solito sono dotati di coperchi. Quando si inizia a piantare le piante in vaschette di lasagne, si chiama “fare una torta”. Di solito iniziamo le nostre cipolle in questi vassoi, quindi facciamo delle “torte di cipolle”.

Funziona molto bene. Dato che usiamo la nostra versione delle luci da coltivazione, non abbiamo bisogno delle coperture per le serre.

Invece, mettiamo i coperchi sotto di loro per catturare e trattenere l’acqua. Questa è un’altra opzione molto economica che potete riutilizzare anno dopo anno per far crescere il vostro seme.

Infine, i cartoni per le uova sono un’opzione molto economica. Dopo un po’ cominciano a cadere fuori dall’acqua, ma possono davvero non costare quasi nulla e rendere più facile la semina, dato che è possibile estrarre ogni porzione e reimpiantare i semi intatti, dato che il cartone è biodegradabile.


5. Innaffia i tuoi semi dal basso

I semi sono molto difficili. Se non li annaffi abbastanza, muoiono. Se li annaffi troppo, muoiono.

Questo è ciò che spaventa così tante persone nel gettare i propri semi. Non è più necessario che sia così. Quando innaffiate i vostri semi, innaffiateli dal basso.

Qualunque sia l’opzione che scegliate per coltivare i vostri semi, avrete sempre bisogno di un qualche tipo di contenitore sotto i vassoi per raccogliere l’acqua. Beh, invece di usarli per raccogliere l’acqua, usateli per innaffiare le vostre piante.

Mettete da 1 a 2 tazze d’acqua su questi vassoi ogni due o tre giorni. Sarà necessario aggiungere acqua una volta che le piante avranno assorbito tutta l’acqua.

Non innaffiare i bidoni fino a quando non sono vuoti o quasi vuoti. In questo modo si eviterà che le piante vengano innaffiate troppo o troppo poco. Se si desidera annaffiare la parte superiore delle piante per mantenere umido il terreno, assicurarsi di utilizzare un nebulizzatore per inumidirle delicatamente.

Non innaffiare mai le piantine con troppa acqua.


6. Guarda o riscalda i tuoi semi

Come accennato in precedenza, i semi sono molto difficili da ottenere, quindi abbiamo compilato questi consigli per i semi indoor. Si allontanano sempre da una corrente d’aria per evitare di diventare troppo fredde.

Se non coltivate i vostri semi sotto le luci di crescita, è una buona idea metterli sopra il vostro frigorifero in modo che possano ricevere il calore per aiutarli a germogliare.

È anche importante assicurarsi che i vostri semi non siano troppo caldi.

È una lezione che ho appena imparato io stesso in questa stagione di crescita.

Coltiviamo i nostri semi al chiuso sotto le luci del nostro salotto. Lo stesso soggiorno che ospita la nostra stufa a legna. Se si riscalda con la legna, si sa che una stufa a legna può mantenere la vostra casa a circa 75 gradi Fahrenheit con pochissimo sforzo.

Fa ancora più caldo nella stanza che ospita la stufa a legna. Se non stai attento, può anche bruciare le tue piante.

È così che abbiamo perso il nostro primo lotto di prezzemolo.

Assicuratevi solo di tenere d’occhio le vostre piante.

Se iniziano ad appassire, c’è la possibilità che abbiano bevuto troppo. Può essere qualsiasi cosa, dal freddo al caldo all’acqua. Lo saprete facendo piccoli aggiustamenti e osservando la loro reazione.

Perdono anche il colore delle foglie quando germinano, se ricevono troppo o troppo poco di tutto.

Le piante vi faranno sicuramente sapere se qualcosa non va, quindi tenetele d’occhio.


7. Concimare le vostre piantine

Concimare le vostre piantine è un gioco di palle diverso dal concimare le piante nel vostro giardino. Non si può uscire e prendere gli escrementi dei conigli o delle galline e buttarli via. Questo brucerà le vostre piante.

Sono troppo piccoli e troppo carini per questo.

I fertilizzanti liquidi sono ciò che funziona meglio per la semina. Una volta che hanno ottenuto il loro primo set di foglie vere (non i primi boccioli lucidi), è necessario iniziare a fertilizzare la vostra pianta.

I nostri consigli per la semina suggeriscono di dare da mangiare alle vostre piantine una volta alla settimana fino a quando non le mettete in giardino.


8. 8. indurire i semi prima di trapiantarli

Indurire una piantina è solo un termine di fantasia per regolarla, ed è un passo essenziale nei nostri consigli per l’inizio del seme.

È un processo molto semplice, ma ci vuole pazienza. Quando mancano 2 o 3 settimane al trapianto delle vostre piante, dovreste iniziare a metterle fuori per un po’. Iniziate con 30 minuti e lavorate fino a diverse ore.

Questo aiuterà le piante a non andare in shock e a non morire quando vengono trapiantate.

Un piccolo consiglio, mentre questo processo è in corso, tieni d’occhio alcune cose. Abbiamo perso molte delle nostre piantine l’anno scorso semplicemente perché non siamo stati attenti.

Nei giorni di vento, assicuratevi di posizionare la vaschetta dei semi in un luogo in cui il vento non possa soffiare via. Sembra una cosa di buon senso, ma ci è costata un sacco di piante di pomodoro l’anno scorso.

Inoltre, non mettete fretta alle vostre piante. Assicuratevi di osservarli nei giorni in cui decidete di aumentare il loro tempo di uscita. Se iniziano ad appassire, portateli qui e riprovateci il giorno dopo.

L’impazienza ucciderà le vostre piante più velocemente di qualsiasi altra cosa!


9. Cospargere di cannella sulle piante

Man mano che le piantine crescono, noterete, dopo che hanno iniziato a germogliare, che le vostre preziose piante possono sviluppare una pellicola leggera. In realtà è un fungo che le piantine hanno quando iniziano a germogliare.

Questo è qualcosa che si vorrebbe evitare, perché è l’inizio dell’acquisizione di malattie delle piante, qualcosa con cui tutti i giardinieri lottano.

Le piante malate si ammalano, muoiono e, se vivono, non danno più frutti come potrebbero senza la malattia. Questa è fondamentalmente una perdita di tempo.

Allora, come si fa a superare questo “film”?

Con la cannella!

Dopo aver piantato le piantine nei loro contenitori, cospargere un po’ di cannella sui vassoi. Questa aggiunta poco conosciuta ai nostri consigli per l’avvio dei semi impedisce che la pellicola si sviluppi sulle vostre piante. È semplicissimo.

Quindi, quando siete al negozio per comprare i vostri semi, i vassoi per i semi e il mix di semi per iniziare, non dimenticate di fermarvi al reparto spezie e di prendere anche una bottiglia di cannella – sarete felici!

Iniziare dai semi può essere un processo delicato. Ci auguriamo che questi consigli per iniziare a seminare rendano il vostro lavoro più facile.

Infine, vogliamo ricordarvi che è altrettanto importante conservare correttamente i vostri semi, prepararli per la prossima stagione di crescita e non lasciarli ammuffire, bagnati e mescolati con altri semi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *