Suggerimenti

Alimenti ecologici o biologici, sono davvero migliori per la tua salute e per l’ambiente?

Alimenti biologici , buoni per la tua salute”, “Prodotti biologici: più sani e rispettosi”, “Prenditi cura della tua salute e di quella dell’ambiente con il cibo biologico”. Tutti loro sono titoli di notizie relativi al consumo di prodotti ecologici, bio o biologici.

Dalla frutta e verdura eco fino alle verdure e all’olio d’oliva passando per le noci , gli alimenti biologici sono davvero migliori per la nostra salute? E per l’ambiente? Perché?

In precedenza, in altri post pubblicati nella sezione Prodotti Ecologici del Blog di ECOagricultor , vi abbiamo parlato di diverse problematiche a riguardo. Oggi vi raccontiamo in che modo gli alimenti biologici si differenziano dagli alimenti non biologici e i 5 principali benefici che derivano dal loro consumo, in base agli ultimi studi pubblicati al riguardo.

Differenze tra alimenti biologici e convenzionali

Gli alimenti biologici , biologici o biologici sono prodotti agricoli o agroindustriali ottenuti con procedimenti sostenibili, limitando l’uso di pesticidi – fertilizzanti, pesticidi, erbicidi, ecc. e additivi alimentari – coloranti, aromi, profumi, ecc.

In accordo con le normative europee, le caratteristiche degli alimentieco sono le seguenti:

Provengono da agricoltura biologica, sono prodotti senza l’utilizzo di pesticidi o additivi, nella loro produzione non vengono utilizzati organismi geneticamente modificati (OGM), sono ottenuti rispettando il ritmo naturale di crescita e sono certificati da un ente o autorità di controllo.

La principale differenza di questi rispetto agli alimenti non biologici risiede nella limitazione o assenza di sostanze di sintesi, pesticidi, additivi e OGM (transgenici). Inoltre, gli alimenti biologici sono generalmente più nutrienti , hanno un sapore migliore e crescono in terreni più sani. Passiamo a esaminare tutti questi vantaggi in modo più dettagliato.

.

Consumo di alimenti biologici: 5 benefici per la tua salute e per l’ambiente

Questi sono cinque dei benefici che mangiare cibo biologico può avere sulla tua salute e sulla salute dell’ambiente, secondo una recente ricerca:

.

  1. Punto di partenza: terreni più sani health

Le fattorie verdi o biologiche producono cibo di qualità superiore e i tuoi terreni più sani potrebbero avere una migliore capacità funzionale microbica e resistenza allo stress.

Questo studio sulle colture di fragole ha mostrato che i suoli gestiti biologicamente contenevano carbonio e azoto totali significativamente più alti, rispettivamente del 21,6% e del 30,2%, rispetto ai suoli gestiti in modo convenzionale. Anche le proporzioni di altri elementi come ferro, zinco, boro e sodio erano maggiori nei terreni coltivati ​​biologicamente.

  1. Più antiossidanti e meno cadmio

Le colture biologiche hanno concentrazioni superiori dal 18% al 69% di antiossidanti, il cui consumo maggiore – insieme ai polifenoli – è associato a un minor rischio di alcune malattie croniche, come le malattie cardiovascolari e neurodegenerative ( studio ).

In queste colture si osservano anche livelli inferiori di cadmio metallico tossico. Le colture biologiche “hanno mediamente maggiori concentrazioni di antiossidanti, minori concentrazioni di Cd e una minore incidenza di residui di pesticidi rispetto ai comparatori non biologici in tutte le regioni e stagioni di produzione” ( studio ).

  1. Maggiori quantità di omega 3, CLA e ferro

Alimenti biologici nutriti con erba, carne, uova, latte e latticini hanno concentrazioni più elevate di acidi grassi omega-3 ( studio , studio ).

Rispetto alla carne nutrita con erba, la carne convenzionale contiene quantità maggiori di acidi grassi saturi, in particolare acido miristico e acido palmitico, che sono associati a un rischio maggiore di malattie cardiovascolari.

Da parte sua, il latte biologico contiene livelli più elevati di acido linoleico coniugato (CLA) —effetto antitumorale e antiaterogenico— e concentrazioni più elevate di ferro e α-tocoferolo, considerati desiderabili dal punto di vista nutrizionale ( studio ).

  1. Interferenti endocrini: cancro, diabete e obesità

Gli interferenti endocrini – detti anche interferenti endocrini o interferenti ormonali – sono sostanze chimiche esterne al corpo umano, in grado di alterarne l’equilibrio ormonale, cioè di interrompere alcuni processi fisiologici controllati dagli ormoni.

I pesticidi endocrini sono associati a malattie tra cui: cancro al seno, cancro alla prostata e cancro alla tiroide e malattie di tipo metabolico, tra cui diabete e obesità ( studio ). Ne abbiamo parlato in questo altro articolo sull’impatto dei pesticidi sull’ambiente e sulla salute.

.

  1. Prevalenza dell’ADHD

Nei bambini, l’esposizione ai pesticidi organofosfati è associata a effetti negativi sullo sviluppo neurologico, come problemi comportamentali e ridotta funzione cognitiva. Secondo questa ricerca su 1.139 bambini americani, la loro esposizione a questi composti a livelli comuni potrebbe contribuire alla prevalenza del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), un disturbo neuropsichiatrico cronico dello sviluppo.

L’analisi indica che “la principale fonte di esposizione ai pesticidi per neonati e bambini è la dieta […] i bambini sono a più alto rischio di tossicità da organofosfati, perché il cervello in via di sviluppo è più sensibile alle neurotossine”. Collega livelli più elevati di esposizione ai pesticidi a esiti negativi dello sviluppo e conclude: “I nostri risultati supportano l’ipotesi che gli attuali livelli di esposizione ai pesticidi organofosfati potrebbero contribuire al carico infantile dell’ADHD”.

Sulla base di tutti questi benefici provati e documentati, possiamo affermare che il cibo biologico è decisamente migliore per la nostra salute e quella dell’ambiente. E tu, mangi cibo biologico?Perché? Fateci sapere nei commenti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *