Suggerimenti

Angelica: proprietà medicinali e usi

Ansia, digestione lenta, flatulenza e gas, mal di testa, pancia gonfia …. Sono disturbi o disturbi molto comuni che colpiscono il nostro organismo e allo stesso tempo fastidiosi che, per fortuna, possiamo migliorare con le piante officinali, in questo caso con l’Angelica, e ritrovare la salute.

In questo articolo ti dico a cosa serve Angelica, come si usa e le sue possibili controindicazioni. Conoscerai la cosa più importante di questa pianta curativa.

Cos’è Angelica?

L’angelica, Angelica archangelica , è una pianta medicinale conosciuta anche con il nome di carlina, erba degli angeli o ajonjonera .

È una pianta biennale originaria dell’Europa e cresce spontaneamente in climi caldi e umidi. Angelica può raggiungere i 2 metri di altezza, ha foglie picciolate e piccoli fiori che possiamo vedere dalla primavera all’autunno. Cresce spontaneamente in luoghi soleggiati.

Quali parti dell’Angelica vengono utilizzate? Le radici essiccate e macinate, gli steli, le foglie, i semi e i frutti di questa erba medicinale sono usati principalmente per scopi medicinali. Per ottenere i migliori risultati, scegli sempre Angelica biologica .

Continuiamo a conoscere questa pianta, le proprietà, i benefici del suo utilizzo per la salute e in quali rimedi casalinghi viene utilizzata.

Proprietà medicinali dell’Angelica

Tra le qualità terapeutiche di questa erba ci sono le seguenti:

  • Stomaco
  • antimicotico
  • Digestivo
  • Antinfiammatorio
  • Antivirale
  • Diuretico
  • Espettorante
  • Carminativo
  • Antidolorifico
  • rilassante
  • Antibatterico
  • Epatoprotettivo
  • Anti ansia
  • Protettore del rene
  • Antipiretico.

Benefici e usi di Angelica, Angelica archangelica

A cosa serve Angelica? Di seguito puoi vedere per quali casi può essere utile prendere l’infuso di Angelica:

  • Allevia i crampi allo stomaco
  • È un’ottima pianta per i disturbi digestivi
  • Ha azione diuretica
  • Aiuta ad eliminare i gas
  • Favorisce l’espulsione di muco e catarro
  • Accelera il recupero da raffreddore e influenza
  • È indicato in caso di stress e nervi
  • Stimola l’appetito
  • Allevia il dolore reumatico
  • Combattere l’anemia sideropenica
  • Aiuta ad abbassare la febbre
  • Facilita la digestione
  • Tradizionalmente è stato usato contro il mal di testa
  • Migliora i casi di bronchite
  • Attiva la circolazione sanguigna
  • È efficace contro gli episodi di ansia
  • Combatti i funghi
  • Protegge il fegato favorendone il corretto funzionamento
  • Allevia la cinetosi quando si viaggia in auto
  • Infezioni urinarie
  • È molto buono per l’ insonnia
  • Allevia il mal di testa
  • In gastronomia, l’ angelica viene utilizzata per aromatizzare sia piatti dolci (torte, biscotti, marmellate, creme, composte, muffin, biscotti, ecc.), sia zuppe, insalate o liquori e vini.

Rimedi casalinghi con Angelica

Come uso esterno:

* Se fai un bagno con qualche goccia dell’olio essenziale di questa pianta, ti aiuterà a riprenderti dalla debolezza fisica e ti sentirai molto meglio.

* Gli sfregamenti con questa pianta aiutano ad alleviare nevralgie e reumatismi grazie alla combinazione del suo effetto antinfiammatorio e analgesico.

Come uso interno:

* Prendendo un infuso o una tisana Angelica dopo i pasti aiutiamo il processo digestivo del cibo. In questo modo non solo riusciamo ad assorbire meglio i nutrienti dal cibo, ma evitiamo anche pancia gonfia e gas.

* Per tutte le altre malattie o disturbi, come ansia, coliche, cefalea, ecc. l’Angelica viene presa in infusione.

Come preparare l’infuso di Angelica

Devi solo seguire alcuni semplici passaggi per sfruttare i benefici di questa erba.

  1. Metti un cucchiaino di radice di angelica in una tazza
  2. Aggiungere acqua bollente (circa 200 ml, l’equivalente di una tazza o di un bicchiere)
  3. Coprire e lasciare riposare 5-10 minuti
  4. Filtrare e bere poco alla volta quando si raffredda a temperatura ambiente.

Puoi addolcire questa bevanda se vuoi.

Può essere preso da una a tre tazze al giorno.

L’infuso o tè Angelica non è solo per consumo interno, ma può essere applicato anche esternamente, una volta che si è raffreddato.

L’infuso di radice di angelica è il modo tradizionale di consumare questa pianta.

Raccomandiamo sempre l’uso di Piante Medicinali Ecologiche che sono state coltivate naturalmente, senza pesticidi. Ecco perché abbiamo piante atossiche nel negozio ecologico di ECOagricultor .

Controindicazioni di Angelica

L’uso di piante medicinali potrebbe avere effetti negativi.

Non deve essere usato durante la gravidanza o durante l’allattamento.

Né l’uso di piante medicinali è raccomandato nei bambini.

Come per qualsiasi pianta medicinale, si consiglia di assumerla per un massimo di due settimane consecutive e di lasciare una settimana di riposo nel caso in cui si voglia riprenderla.

In caso di essere in trattamento farmacologico, si consiglia sempre di consultare il proprio medico/farmacista prima di assumere piante medicinali per evitare interazioni negative tra farmaci e piante medicinali.

Si raccomanda che l’uso delle piante medicinali sia guidato da un professionista.

Prima di assumere qualsiasi pianta medicinale, consulta un professionista della salute che può consigliarti l’opzione migliore nel tuo caso personale e che può fornirti linee guida per l’uso in base alle tue esigenze e alla tua storia medica.

Bibliografia consultata

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15180579
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12711833

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *