Suggerimenti

Calcio nella nostra dieta

Il calcio è un minerale che viene immagazzinato principalmente nei nostri denti e nelle ossa. Potremmo dire che il calcio è il minerale più presente nel nostro organismo, rappresentando fino al 2% del nostro peso.

Ti piace prenderti cura di te? Se il tuo obiettivo è avere una buona salute e ti piace stare bene, scegli frutta e verdura biologica e prenditi cura di te dall’esterno con prodotti per l’igiene e la cosmesi BIO . Ricorda che il cibo ECO è il meglio per te e per il pianeta.

Funzioni del calcio

Il calcio ha una funzione strutturale, cioè insieme al fosforo forma il tessuto osseo.

Funzione energetica

Il calcio ha anche una funzione regolatrice . Mantiene i muscoli in buono stato di funzionamento, il battito cardiaco regolare e partecipa alla trasmissione dell’impulso nervoso.

Alimenti ricchi di calcio

Si consiglia di aumentare l’assunzione di calcio dall’età di 35 anni.

Durante la gravidanza e l’allattamento, l’assunzione di calcio deve essere aumentata nella dieta.

Anche le fasi di crescita sono più esigenti per questo minerale

Alcuni degli alimenti ricchi di calcio che sono più benefici per la nostra salute sono le verdure di colore verde scuro, i cavoli (broccoli, cavolfiori, cavoli) e le rape.

Anche frutta a guscio come mandorle, semi di girasole, noci del Brasile e semi come lino o semi di lino e sesamo o sesamo, frutta come arance, fragole o fichi e fichi, legumi come fagioli o fagioli bianchi (fagioli) e alghe.

Affinché il calcio sia correttamente assorbito, deve essere accompagnato da fosforo, vitamina D e magnesio.

Anche un’attività fisica moderata adattata alla nostra condizione è essenziale per fissare correttamente il calcio nelle ossa

Quanto calcio dovresti assumere?

Dipenderà da fattori come l’età, le nostre abitudini alimentari, lo stile di vita che conduciamo (se siamo attivi o sedentari) e, cosa molto importante, dalla salute del nostro intestino tenue.

I bambini 0-12 mesi hanno bisogno di circa 350 milligrammi ogni giorno.

Da 1 a 3 anni si somministrano 700 milligrammi al giorno

Dai 4 agli 8 anni si consigliano 1.000 milligrammi al giorno

Dalle 9 alle 17 conviene fornire 1.300 milligrammi al giorno

Dai 18 anni ai 50 si consiglia di consumare 1000 milligrammi/giorno

Da 50 dovresti aumentare a 1.200 milligrammi di calcio al giorno

Durante la gravidanza e l’allattamento: 1.300 milligrammi al giorno

L’eccesso di calcio (ipercalcemia) può essere tossico, non dovresti ingerire più di 2.500 milligrammi al giorno. Potrebbe portare alla formazione di calcoli renali, aritmie, ansia e disturbi digestivi.

Affinché il calcio venga assorbito meglio, è preferibile distribuirlo nella dieta nell’arco della giornata.

Carenza di calcio nella dieta

Quando non forniamo abbastanza calcio con il cibo che mangiamo o quando ci sono difficoltà ad assimilarlo, viene rimosso dalle ossa lunghe. Se la carenza di calcio fosse cronica, tutte le riserve di questo minerale verrebbero utilizzate e potrebbero verificarsi malformazioni.

Se siamo carenti di calcio, è molto probabile che noteremo sintomi come dolori articolari, denti deboli, crampi, ipertensione, intorpidimento e rigidità, unghie deboli, pelle sensibile, persino rachitismo, osteoporosi e osteomalacia.

L’eccesso di proteine ​​e sodio anormali nelle diete provoca l’eliminazione del calcio.

Gli spinaci hanno ossalati, componenti che impediscono l’assorbimento del calcio. I filati (trovati in cereali integrali, semi e noci) possono anche inibire l’assorbimento del calcio. Per questo dobbiamo tostarli o lasciarli in ammollo per diverse ore.

Bevande come tè, caffè e alcol causano anche la perdita e la perdita di calcio dalle nostre ossa.
.

.
.
.
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *