Suggerimenti

Che cos’è un gruppo di consumatori? Come crearlo e gestirlo.

È un gruppo di persone che acquistano cibo regolarmente e congiuntamente direttamente dall’agricoltore o dal produttore .

I prodotti che vengono acquistati vanno dalla frutta e verdura fresca, ai prodotti per la pulizia, ai vestiti, ecc. Hanno almeno un accordo informale tra di loro su come organizzarsi, e talvolta hanno una struttura legale, come le cooperative.

Vantaggi per i soci:

Ci sono molti motivi per appartenere a un gruppo di consumatori, questi sono alcuni di questi:

Prezzo più conveniente.Il prezzo pagato ai produttori è molto inferiore a quello pagato nei negozi. Questo perché il negozio, il supermercato, il distributore, ecc. stanno guadagnando il loro margine, per non parlare del costo dell’imballaggio, della benzina per il trasporto, della pubblicità, ecc. In questo modo, il cibo biologico non deve essere più costoso del cibo convenzionale, poiché viene acquistato in grandi quantità per rifornire l’intero gruppo e direttamente al suo produttore, evitando intermediari. Ciò avvantaggia le persone che altrimenti non avrebbero accesso al cibo biologico o biologico.

– Il cibo matura naturalmente fino al momento ottimale di consumo. Si consumano così prodotti freschi, di stagione, locali e biologici, poiché non devono viaggiare per giorni o settimane dal produttore al consumatore. Ciò significa che frutta e verdura maturano naturalmente e hanno il massimo di nutrienti, inoltre viene eliminato l’inquinamento prodotto dal loro trasporto da altri paesi o addirittura continenti.

Benefici sociali. Alcuni gruppi si incontrano e organizzano eventi sociali e ambientali. Sono attivamente coinvolti nella diffusione del mangiar sano, della sovranità alimentare, del commercio equo, del consumo consapevole, delle abitudini rispettose dell’ambiente, ecc. e per questo organizzano talk, degustazioni e assaggi di alimenti biologici, fiere, mercatini, attività per bambini, ecc.

Accesso a prodotti speciali. Ci sono gruppi che hanno la possibilità di reperire alimenti che non si trovano nei supermercati perché prodotti localmente, in piccole quantità, di varietà rare o locali. Questo, a sua volta, è molto importante per promuovere e preservare la biodiversità locale in termini di colture e fa sì che i semi autoctoni continuino a essere coltivati ​​e non vadano perduti.

Comodità. Ci sono persone che trovano più pratico ricevere una consegna regolare a casa invece di fare la spesa.

Sostegno alla produzione alimentare etica. I gruppi di consumatori sono di vitale importanza per il loro sostegno a un sistema di produzione alimentare ecologico, etico e locale. I suoi membri sanno come viene prodotto il loro cibo e da dove proviene, e possono persino visitare l’orto.

Consulta l’elenco nazionale dei gruppi di consumatori

.

Vantaggi per l’agricoltore e il produttore

Aumento del reddito. Molti agricoltori biologici lottano per sopravvivere in un’economia globale ostile, gestita più dal denaro che dal principio. Il prezzo che ricevono per la loro produzione è normalmente determinato da eventi globali e ridotto dalla disponibilità di cibo a basso costo, importato e prodotto in serie. I prezzi pagati nei negozi sono superiori ai prezzi pagati quando si acquista direttamente dall’agricoltore. Sebbene i prezzi dei negozi vengano pagati attraverso i gruppi di consumatori meno dei prezzi dei negozi, l’agricoltore riceve di più per i suoi prodotti, poiché l’importo viene ricevuto per intero.

Prevedere il reddito e aumentare la liquidità . Molti agricoltori piantano raccolti all’inizio della stagione senza sapere quale prezzo riceveranno per tonnellata alla fine della stagione. In alcuni casi, i raccolti vengono piantati senza sapere se qualcuno comprerà i prodotti. I gruppi di consumatori possono impegnarsi a pagare in anticipo o regolarmente e possono preordinare e fornire all’agricoltore un mercato sicuro.

Vendita di prodotti di difficile vendita. Tutti gli agricoltori producono cibo difficile da vendere altrove. Ad esempio, i supermercati stabiliscono specifiche molto rigide e rifiutano gli alimenti che non le soddisfano. Se non soddisfano le condizioni di aspetto o taglia o sono pronti al di fuori del periodo.

Semplificare i processi. In generale, l’agricoltore è qualificato e motivato a svolgere i suoi compiti di agricoltore, ma svolgere le necessarie attività di marketing e distribuzione può essere costoso e richiedere molto tempo. Ecco perché molti vogliono rifornire regolarmente un gruppo di consumatori. L’agricoltore deve anche sostenere un gruppo di consumatori e quindi mantenere una domanda minima di ordini.

Prestazioni sociali e altri supporti. L’agricoltura può essere una professione molto isolata e molti agricoltori non hanno contatti con le persone che mangiano il loro cibo. Il rapporto con un gruppo di consumatori prevede rapporti con la comunità e soprattutto per quei contadini che raramente escono. Alcuni trovano ricompense inaspettate lavorando con i gruppi di consumatori. Questo può estendersi all’aiuto con terreni agricoli, prestiti, ecc.

Nuovi membri e/o gruppi. I gruppi di consumatori ricevono nuovi membri grazie al passaparola come vicini, amici, familiari, conoscenti, ecc. Una volta che il gruppo ha stabilito un forte rapporto con l’agricoltore, incoraggia gli altri a provare questa forma alternativa di consumo.

.

Come avviare un gruppo di consumatori?

I gruppi di consumo possono essere creati da individui, comunità di lavoratori o agricoltori.

Il primo passo è avere un’idea approssimativa di cosa vorresti fare e pubblicizzarlo a potenziali membri e fornitori. Dovrai quindi impostare un piano efficace con loro su come procedere. Avrai bisogno di:

Buon sistema di ordini, pagamenti e incasso. Un accordo scritto su questo potrebbe aiutare. Potresti considerare quanto segue:

  • · Scadenza per i pagamenti prima di ricevere il cibo.
  • · Scadenza degli ordini ben annunciata.
  • · Scrivere un modulo d’ordine.
  • · Termine per la raccolta del cibo una volta arrivato.
  • · Ordini minimi e massimi.

Cerca di ridurre al minimo il numero di volte in cui un organizzatore o un fornitore deve ricevere telefonate, in particolare l’agricoltore.

Accordo con il fornitore. Avrai bisogno di un accordo chiaro, che includa:

  • · Frequenza di consegna.
  • ·Tempo di pagamento.
  • ·Prezzo.
  • · Ordine minimo e massimo.
  • · Se l’agricoltore accetta di evadere il tuo ordine anche se c’è un mercato migliore.
  • Durata del contratto, ecc.

È meglio avere un accordo scritto, anche tra amici.

Sistema di distribuzione. Puoi ritirare i tuoi ordini presso un locale, un indirizzo o anche alcuni agricoltori potrebbero consegnarlo a casa tua. In alcuni casi, viene incaricata una società di trasporti di ritirarlo e consegnarlo.

Luogo adatto per le consegne . Dovrai considerare l’accesso (camion per le consegne, accesso per disabili, ecc.), La sicurezza e il parcheggio.

Standard di salute commerciale e ambientale. Dovrai verificare con la tua autorità locale per un consiglio sulle tue responsabilità legali.

Un conto in banca. Potresti cavartela con i contanti. Alcuni gruppi hanno bisogno di un conto in banca. Se è così, dovrai decidere chi agisce come amministratore, potrebbe essere conveniente se ci fossero più amministratori e che fosse necessaria la loro firma. Chiedi alla tua banca i requisiti per i conti di gruppo. Considera l’utilizzo di una banca etica, potrebbero avere conti sociali per questi tipi di entità.

Attrezzature, accessori. Dipende da cosa compri, potresti aver bisogno di bilancia, congelatore, carrelli, ecc.

.

Come trovare un fornitore?

Se stai pensando di creare un nuovo gruppo di consumatori, cerca potenziali agricoltori e discuti con loro la tua idea. Il tuo gruppo dovrà stabilire le sue dimensioni e adattarsi alla tua attività. Se sono abituati a trattare in tonnellate e tu in chili, potrebbero non essere interessati. Dovrai parlare con loro in dettaglio su come sarà l’accordo. A meno che tu non abbia a che fare con un piccolo agricoltore, non è normale trovare un agricoltore che produce un’ampia varietà di alimenti, quindi dovrai comunque acquistare da diversi agricoltori. Alcuni gruppi hanno concordato con gli agricoltori di coltivare cibo appositamente per loro, altri hanno affittato la loro terra e assumono un contadino per coltivare cibo per i membri del gruppo.

Puoi trovare fornitori per il tuo gruppo negli elenchi di produttori e agricoltori biologici in tutta la Spagna .

.

Cerca nuovi membri.

Alcuni gruppi di consumatori sono composti da amici. Altri sono costituiti da circoli di persone interessate al cibo biologico. Se parti da zero, prova a mettere annunci nel tuo quartiere, dillo a tutti quelli che conosci, fai pubblicità sui social network, blog, siti web.

Dovresti considerare una dimensione massima e minima pratica per il tuo gruppo. Potresti voler riservare posti per determinate persone, come quelle a basso reddito. Potresti voler assicurarti che sia social e praticamente facile per tutti i tipi di persone unirsi. Potrebbe essere più facile per alcune persone distribuire i pagamenti su un periodo. Dovresti anche avere un regolamento che indichi il motivo per cui un membro può essere espulso (ad esempio un membro che non paga il suo debito) e come verrà gestita l’espulsione.

.

Organizzazione del lavoro.

Un gruppo di consumatori ha bisogno di una buona organizzazione. È necessario raccogliere ordini, raccogliere denaro, verificare l’estratto conto, ordinare un ordine, mantenere il rapporto con il fornitore, firmare le consegne, pulire, rispondere alle chiamate, ecc. Il lavoro deve essere svolto da una persona addestrata e il denaro deve essere controllato da una persona di fiducia. Tutto questo può diventare una seccatura dopo un po’ per un volontario.

Questo è il motivo per cui alcuni gruppi richiedono ai membri di svolgere a turno le attività. Funziona meglio se ci sono fogli che spiegano come eseguire ogni attività. Altri gruppi possono pagare i lavoratori in qualche modo, sia in denaro che in cibo gratis. È sciocco che tutti i compiti ricadano su una sola persona, e questo dovrebbe essere preso in considerazione quando il gruppo viene pianificato per la prima volta.

Può essere utile avere una politica esplicita sulle spese come telefonate e gas.

.

Una struttura per il Gruppo.

Molti gruppi non hanno una formalità legale stabilita. Questo può funzionare bene quando il rischio è minimo, ad esempio un gruppo di amici. Tuttavia, è anche possibile organizzarsi in diverse forme giuridiche, come le cooperative.

.

Altre attività.

Alcuni gruppi di consumatori sono attivamente coinvolti e sviluppano attività che promuovono un’alimentazione sana e l’ecologia, come visite agli agricoltori biologici, organizzazione di incontri in cui si assaggiano cibi biologici o biologici, discorsi informativi e informativi sulla loro attività, ecc.

Elenco dei gruppi di consumatori

Opzioni e registrazione Gruppi di consumatori

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *