Suggerimenti

Coltiva calendula o calendula

La Calendula , Calendula Officinalis , o anche popolarmente chiamata Wonder, ciuffo, flamenquilla, asino di vecchia, mercadela, fiore dei morti o defunti, Calendula, tra gli altri.

Questa pianta è originaria dell’Egitto ed è attualmente coltivata in tutto il mondo, facendo parte di giardini e frutteti. Parte della sua grande estensione in tutto il mondo sono le proprietà medicinali della calendula , conosciuta e utilizzata fin dall’antichità.

Oltre ad essere molto diffuso come pianta ornamentale, l’uso del ciuffo è molto diffuso nella medicina tradizionale per curare affezioni cutanee, ustioni, punture di insetti, per la sua azione cicatrizzante, fungicida, antibiotica e antinfiammatoria. Viene utilizzato anche in agricoltura biologica per respingere alcuni parassiti in giardino e giardino e perché è molto utile per attirare i predatori di afidi.

La calendula o calendula è una pianta erbacea della famiglia delle Asteraceae . Può raggiungere i 70 cm di altezza e presenta un fusto abbastanza ramificato già dalla base. I suoi fiori sono molto appariscenti, in tonalità che vanno dal giallo all’arancio. Ha foglie di forma ovale che possono misurare più di 10 cm. La flamenquilla è molto piantata perché può fiorire praticamente ogni mese.

La coltivazione e la cura delle calendule o calendule

Le piantine protette possono essere preparate alla fine dell’inverno per evitare danni da freddo e accelerare la germinazione dei semi. I semi avranno bisogno di una temperatura di circa 16°C per germinare. Un’altra opzione è fare la semina diretta all’inizio della primavera.

Successivamente, una volta che hanno germinato e abbiamo già le nostre piantine, all’inizio della primavera iniziamo a trapiantare .

La radice della calendula raggiunge solitamente i 30 cm, quindi dovresti tenerne conto quando scegli un vaso abbastanza grande da avere abbastanza spazio.

Ben tollerato clima meraviglioso montano e climi secchi ed è resistente alla pianta a bassa temperatura.

Questa pianta necessita di terreni ricchi di sostanza organica, quindi devono essere ben concimati. Il terreno deve essere ben areato, evitando impaccamenti che potrebbero danneggiare lo sviluppo delle radici.

Per quanto riguarda le annaffiature , la calendula necessita di annaffiature costanti, soprattutto durante i mesi più caldi. Il terreno deve essere sempre umido (non fradicio).

Quando la pianta compie un anno, viene potata per eliminare tutti i rami appassiti e per incoraggiare i nuovi fiori a sbocciare con più forza. Anche il terreno nel vaso viene cambiato, aggiungendo un po ‘di nuovo humus in modo che non manchi di sostanze nutritive.

Per quanto riguarda le esigenze di luce , il flamenquilla ha bisogno del sole diretto per svilupparsi in tutto il suo splendore. Ma grazie alla sua adattabilità, la calendula potrà crescere anche in zone semiombreggiate.

Una delle caratteristiche della calendula è la sua grande adattabilità, una delle chiavi del fatto che questa pianta è coltivata in tutto il mondo.

Durante la coltivazione la calendula può essere colpita da malattie come la peronospora , e da parassiti come tripidi , bruchi, acari o aleurodidi .

Non hai più scuse per non piantare calendula !

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *