Suggerimenti

Coltiva i funghi in casa

Avere un giardino micologico in casa è tornato ad essere visto in molte case, poiché in passato era più comune. È un’attività che può sembrare curiosa, ma è davvero pratica se siamo appassionati di funghi e funghi commestibili perché possiamo goderne tutto l’anno.

Pertanto, puoi coltivare funghi a casa e venderli, se vuoi diventare un imprenditore in una nuova attività, o coltivarli per il tuo consumo. Vuoi coltivare i funghi in casa perché sono i più utilizzati in cucina? O coltivare i porcini in casa realizzando un giardino con varie specie commestibili? Quindi, questo articolo di EcologíaVerde ti sarà molto utile, perché nelle righe seguenti spieghiamo tutto su come coltivare i funghi in casa. Prendi nota!

Come iniziare a coltivare funghi a casa

Per coltivare funghi commestibili nella tua casa, dovrai iniziare procurandoti una base: i funghi stessi o le loro spore, nonché il substrato appropriato. I semi dei funghi commestibili, ed anche di quelli non commestibili, sono quelli che ne consentono la riproduzione, come spore, micelle, micorrize, ecc., a seconda della specie e di altri fattori. I substrati adatti a questo tipo di coltivazione sono dal terriccio alla paglia compattata, che dovrai riporre in una cassetta o in un sacco, o anche pezzi di tronchi d’albero. Inoltre, se vuoi optare per la coltivazione biologica dei funghi, puoi farlo utilizzando i kit di coltivazione e substrato biologico che troverai nei negozi specializzati.

Dopo aver scelto i semi, le micelle o le spore delle specie che vuoi coltivare (in seguito potrai vedere i nomi), dovrai solo decidere quale base e substrato desideri, oltre a trovare una collocazione adatta nella tua casa (sotto puoi vedere le condizioni di localizzazione).

Kit per la coltivazione di funghi commestibili

Si chiamano anche kit per l’autocoltivazione dei funghi o mycokit e, come suggerisce il nome, sono confezioni che includono tutto il necessario per poter avere in casa questo tipo di fungo e consumarlo senza difficoltà.

Inoltre, se sei un principiante, puoi ottenere uno starter kit di base che renderà ancora più semplice la preparazione del tuo piccolo giardino. Questi semplici kit sono adatti anche ai bambini e rappresentano un’attività familiare molto interessante e divertente.

Tronchi di funghi da coltivare in casa

Come abbiamo accennato prima, un’altra base per poter far coltivare questo alimento in casa è utilizzare i tronchi che producono funghi o funghi. In questo caso, dovrai solo procurarti uno del tipo di fungo o fungo che vuoi avere, poiché sono già venduti già preparati, e posizionarlo correttamente a casa. Normalmente i tronchi offrono una produzione maggiore, quindi se hai intenzione di consumare, regalare o vendere una certa quantità ne vale la pena, ma se è solo per il tuo consumo e di tanto in tanto allora è meglio optare per un altro opzione.

Come coltivare i funghi sui fondi di caffè

Lo sapevi che i fondi di caffè sono ottimi per il giardinaggio e l’agricoltura? Esatto, e ti consigliamo di provare a coltivare funghi con fondi di caffè se vuoi allestire il tuo giardino micologico passo dopo passo e non acquistare un kit già pronto. In realtà, coltivare funghi sui fondi di caffè è più facile di quanto possa sembrare a prima vista.

Materiali

  • Spore dei funghi commestibili che desideri nel tuo giardino.
  • Fondi di caffè dai resti della tua caffettiera.
  • Contenitore di plastica che puoi riutilizzare e, preferibilmente, scuro. Puoi servire una caraffa d’acqua o simile.
  • Un altro contenitore per fare il composto.
  • Una borsa grande che si adatta al contenitore.
  • Cartone ondulato.
  • Alcool etilico (70% o più).
  • Panno o carta assorbente.

Elaborazione

  1. Disinfetta le mani e gli strumenti con alcol etilico. È fondamentale garantire la disinfezione perché le spore dei funghi che vuoi coltivare hanno concorrenza, come i batteri, che possono proliferare nel tuo giardino e impedire la crescita dei funghi.
  2. Taglia la parte superiore del contenitore, fai 6 fori vicino alla sua base in modo che l’acqua possa defluire bene e disinfetta il contenitore all’interno.
  3. Tagliare il cartone ondulato a pezzetti e inumidirli in acqua.
  4. Mescolare il cartone con i resti di caffè in un contenitore separato.
  5. Iniziate a riempire il contenitore con diversi strati di cartone, caffè e spore dei funghi scelti fino a quando non sarà pieno o finite questi ingredienti.
  6. Riposizionare la parte superiore del contenitore, come un coperchio ma senza mettere il tappo sulla caraffa o bottiglia, e inserire il contenitore nella busta di plastica. È meglio non chiuderla, perché serve per mantenere l’umidità ma deve comunque circolare un po’ d’aria.
  7. Dopo 2 o 4 settimane, a seconda della specie, puoi spostare il tuo giardino micologico e posizionarlo in una zona con un po’ più di luce, più aria e umidità, ma mai alla luce diretta del sole. Il motivo è che dopo questo tempo i funghi avranno già una certa dimensione e poi inizieranno a crescere cercando la luce.
  8. Devi solo continuare a controllare le condizioni ambientali e aspettare che i funghi commestibili crescano completamente e puoi raccoglierli.

Se trovi interessante questo uso del caffè, potrebbe piacerti anche questo altro articolo di EcologíaVerde su Come usare i fondi di caffè in giardino.

Nomi e tipi di funghi da coltivare in casa

Alcuni dei tipi di funghi commestibili che possono essere coltivati ​​in casa sono:

  • Funghi Enoki (Flammulina velutipes)
  • Funghi Shiitake (Lentinula edodes)
  • Fungo Reishi (Ganoderma lucidum)
  • Funghi di pioppo (Agrocybe aegerita)
  • Funghi ostrica (Pleurotus eryngii)
  • Fungo ostrica (Pleurotus ostreatus)
  • Fungo ostrica giallo (Pleurotus citrinopileatus)
  • Fungo ostrica rosa (Pleurotus salmoneostramineus)
  • Fungo criniera di leone (Hericium erinaceus)
  • Parigi o fungo comune (Agaricus bisporus)

Prenditi cura dei funghi in crescita a casa: condizioni

È necessario che una serie di condizioni ambientali siano soddisfatte affinché i funghi commestibili crescano, quindi è necessario conoscere queste cure di base per ottenere buoni risultati. Le condizioni necessarie affinché i funghi crescano in casa sono, in generale, le seguenti:

  • Che il tronco, scatola o alpaca di paglia compattata che funge da giardino micologico sia in luogo ombroso, senza luce solare diretta.
  • Evitare temperature estreme e mantenere l’intervallo di temperatura ideale, tra 15ºC e 20ºC.
  • Devi mantenere alta l’umidità nell’ambiente. È meglio avere il giardino dei funghi in un luogo umido, ma se lo hai in una zona asciutta devi spruzzare frequentemente acqua per mantenere l’ambiente umido. Si consiglia, soprattutto all’inizio della coltura, di annaffiare due volte al giorno.

Tuttavia, alcune specie necessitano di cure più specifiche, quindi dovresti sempre essere ben informato sulle condizioni di cui hanno bisogno quando acquisti i tuoi semi di funghi o miceli. Ad esempio, puoi chiedere allo specialista in negozio e seguire le istruzioni sulla confezione del kit di coltivazione che acquisti.

Dove acquistare i kit per coltivare funghi in casa

Se vuoi iniziare a coltivare i tuoi funghi commestibili a casa, non esitare a procurarti un kit. I posti migliori per acquistare i kit per la coltivazione di funghi in casa sono quelli specializzati.

In questo modo potrai acquisirli, nonché ottenere informazioni da professionisti su tutti i dettagli della cura secondo la specie, nei negozi fisici e online relativi al giardinaggio e all’agricoltura, e ci sono anche negozi specializzati che sono solo dedicata ai giardini micologici.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coltivare i funghi in casa, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.