Suggerimenti

Coltivazione e Cura del reticolo

La Celosia è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Amaranthaceae ed è anche chiamata amaranto piumato, sebbene il suo nome scientifico sia Celosia argentea var. piumato. Tra le sue varietà si possono trovare nane o quelle che raggiungono quasi il metro di altezza (circa 80 cm massimo). Ha un’infiorescenza molto caratteristica, o serie di fiori che nascono raggruppati sullo stesso stelo, ed è densa, piumata ed eretta.

Le sue foglie sono lunghe, lanceolate e con una nervatura molto ben marcata. I fiori possono essere di vari colori, principalmente rosa, arancio, giallo o rosso. Il reticolo inizia a fiorire in primavera e lo fa fino all’autunno. Una cosa curiosa di questi fiori è che anche dopo l’essiccazione continuano a mantenere i loro colori sorprendenti, quindi sono perfetti non solo per decorare all’aperto e al chiuso, ma anche per asciugarli e riutilizzarli per decorare.

Se vuoi sapere come coltivare e curare i reticoli, in questo articolo di EcologíaVerde troverai una guida semplice e pratica per questo.

Cura del traliccio e come coltivarlo

Queste sono le cure di base del traliccio che devono essere seguite per coltivarlo con successo:

  • Illuminazione: deve essere in pieno sole per poter fiorire in modo abbondante e vistoso. Se non riceve molto sole crescerà anche, ma la sua fioritura non sarà così spettacolare.
  • Temperatura: l’unico requisito che ha in questo senso è che bisogna stare molto attenti alle basse temperature poiché è molto sensibile ad esse. Quando fa molto freddo, coprilo o mettilo in un luogo dove non si noterà.
  • Umidità: ne ha molto bisogno, quindi l’ideale è che sia il terreno che l’ambiente siano umidi.
  • Terreno: oltre ad essere umido, è importante che abbia un buon drenaggio.
  • Irrigazione: deve essere abbondante e ogni 2-3 giorni. Evitare di allagare le radici o la pianta in genere se è già molto densa.
  • Fertilizzante: è importante applicare regolarmente il fertilizzante dalle piante da fiore.
  • Potatura: andare eliminando i rami che possono impedire la crescita di nuovi o un maggior numero di fiori. Se rimuovi i fiori appassiti otterrai una maggiore fioritura.
  • Parassiti e malattie: se non hai un buon drenaggio, sia le foglie che gli steli marciranno. Può essere attaccato da acari e oidio se lo colpisce può essere molto difficile da eliminare.
  • Moltiplicazione: il sistema migliore è per seme in vivaio protetto, sempre a fine inverno. Semina al chiuso circa 6 settimane prima dell’ultima gelata. Quando le basse temperature passano e si stabilizzano, puoi fare il trapianto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Coltivazione e cura del traliccio, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.