Suggerimenti

Come asciugare una rosa con i materiali più semplici

I fiori evocano in noi momenti speciali, come quella data che non vogliamo finire o il mazzo di fiori che ci hanno regalato per i nostri compleanni. La durata delle rose è generalmente di breve durata, non supera una settimana in perfette condizioni e raramente supera le due settimane senza appassire e cadere dalle foglie.

Questo articolo ti mostrerà  come asciugare una rosa nel modo più semplice e farne un ricordo per tutta la vita.

Le rose essiccate possono essere utilizzate per molteplici funzioni, alcune le usano semplicemente come decorazione, altre conservano un bel ricordo del momento in cui sono state regalate e vogliono che duri per sempre.

La verità è che molte persone vedono anche un lato funzionale in loro, possono fungere da segnalibri, essere incorniciati o anche i loro petali possono essere asciugati separatamente in modo decorativo e utilizzati in una situazione romantica.

Leggi tutto:  cura e manutenzione dell’erica rosa

Passaggi precedenti per sezionare correttamente una rosa:

Affinché il risultato finale sia adeguato, devono essere presi in considerazione una serie di fattori che possono essere determinanti.

La cosa più importante è che devi aspettare che il bocciolo della rosa, cioè l’insieme di petali che sono nel bocciolo, si apra completamente.

Per evitare che la parte esterna abbia una tonalità giallastra o verdastra, un consiglio sarebbe quello di asportare dal gambo le foglie esterne con l’aspetto peggiore o quelle danneggiate.

L’ultimo consiglio, dovresti scegliere uno spazio con poca luce naturale per fermare il suo processo vitale, non dovrebbe esserci umidità eccessiva, ma dovrebbe esserci un po’ di ventilazione.

Come sezionare una rosa?

Quando si parla di come essiccare una rosa, la prima cosa che viene in mente è imprigionarla con un libro e aspettare, ma ci sono molti modi che possono essere altrettanto o più efficaci di così.

Successivamente, vengono evidenziati quelli più semplici ed efficaci, tutti possono essere fatti a casa con oggetti che tutti abbiamo a portata di mano e con la minima difficoltà.

Leggi di più:  Come coltivare la Rosa Canina in giardino

Come asciugare una rosa con un libro

Come spiegato sopra, questa è la procedura più semplice. Questo perché devi solo avere un libro o qualcosa che pesi e serva da pressa, e molta pazienza, poiché l’attesa sarà piuttosto lunga.

Vendono anche presse per sezionare i fiori a casa in modo professionale che velocizza il processo, ma non ne vale la pena poiché qualcuno ha un libro, un mattone o una piastrella che pesa e il risultato sarà identico.

Nel caso di farlo con un libro, prima di spremere la rosa bisogna scegliere un vecchio libro che non importa se è danneggiato o danneggiato, l’ umidità dei fiori potrebbe lasciare dei segni che ne macchieranno le pagine.

Di solito è molto più facile premerli usando enciclopedie che non usiamo più o dizionari.

Con questo pronto, devi solo aprire il libro e posizionare la rosa tra due fogli di carta, se è carta speciale da premere meglio, ma non è qualcosa di trascendentale nel processo.

I fiori naturali iniziano ad essere posizionati all’interno del libro, se possibile il più possibile al centro in modo che siano allineati. Finalmente il libro si chiude.

La cosa importante in questo processo è che la rosa sia schiacciata dal suo stesso peso, quindi puoi aggiungere più peso al peso del libro, puoi posizionare altri libri sopra o qualsiasi altra cosa pesante.

Per quanto riguarda il tempo, dovrai aspettare tra un paio di settimane e un mese prima che la rosa sia completamente sezionata. Nel frattempo puoi cambiare la carta in modo che non accumuli umidità eccessiva e rallenti il ​​processo.

Asciugare i fiori mantenendo il loro pieno volume

Se quello che vuoi non è premerli ma inquadrarli o usarli come segnalibri, ma vuoi che mantengano il loro volume originale, questa è l’opzione migliore.

Il processo è leggermente più complesso, ma può essere eseguito a casa nel modo seguente.

  1. Lega le rose che vuoi sezionare a testa in giù con uno spago e lasciale sospese in aria con la testa in giù.
  2. Successivamente, è necessario riporli in un luogo sicuro come uno stendibiancheria o uno scaffale con una gruccia.
  3. Dopo circa tre settimane, la rosa dovrebbe perdere umidità e asciugarsi lentamente.
  4. Una volta che si è completamente asciugato, è il momento di applicare la vernice in modo che rimanga così per sempre.
  5. Dopo aver applicato una notevole quantità di vernice su di loro, continua a mantenerli nella stessa posizione per altri tre giorni.
  6. Ripeti il ​​passaggio precedente, nel caso in cui vedi che non lo sono ancora, fallo ancora una volta.

Questo, come il metodo precedente, è totalmente passivo, il risultato sarà impeccabile e senza sforzo.

Come asciugare una rosa in forno

Questa opzione può essere una variante della precedente, il forno renderà il processo di asciugatura molto più veloce, senza alterarne il risultato.

Per essiccare le rose in forno bisogna utilizzare un supporto per metterle in verticale, può essere di pasta frolla o qualsiasi altra che abbiamo in casa che faccia in modo che le rose non cadano a metà della lavorazione.

Dopo aver posizionato tutte le rose in verticale, si mettono in forno e si mantiene una temperatura bassa per 3 ore. La temperatura non dovrebbe mai superare i 40 ºC, poiché ciò potrebbe provocarne la rottura e il risultato finale sarebbe un disastro.

Le rose sono molto fragili e l’alta temperatura potrebbe distruggerle. Quando hai finito, devi aspettare che si raffreddino prima di maneggiarli, quindi si consiglia di applicare la vernice in modo che non siano così fragili.

Tutti questi consigli renderanno eterna la tua rosa, potrai conservare un ricordo di quel momento per tutta la vita. E, soprattutto, tutti sono realizzati facilmente con materiali che tutti abbiamo a casa.

Se tutti i passaggi vengono seguiti alla lettera, il risultato non deluderà nessuno.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.