Suggerimenti

Come fare il sapone fatto a mano in casa

Fare il sapone in casa può essere molto semplice. Oltre a risparmiare denaro e utilizzare un sapone più naturale, stiamo riciclando l’olio usato. Gli usi che si possono dare a questo sapone artigianale fatto in casa sono molteplici, come ad esempio può essere utilizzato per la doccia, per lavare i capelli, per la lavatrice e per lavare i panni a mano, per le mani o anche per strofinare i pavimenti.

Se ti piacciono i rimedi casalinghi (fare creme, oli di piante medicinali, maschere, deodoranti, dentifrici, shampoo, ecc.) qui puoi vedere di più

Ingredienti per fare il sapone

  • Acqua calda > 700 ml
  • Soda caustica > 265 gr
  • Olio d’oliva > 2 litri

Preparazione

Quando si fa il sapone artigianale bisogna prendere delle precauzioni minime, come non usare utensili in alluminio, optando per quelli in legno o plastica resistente. Dobbiamo fare il sapone in un luogo ben ventilato e indossare guanti e occhiali .

Metti l’acqua calda in una bacinella di plastica dura o di legno e aggiungi gradualmente la soda e mescola con un bastoncino o un cucchiaio di legno. Noterai che la temperatura dell’acqua sta salendo, può raggiungere anche i 90ºC, quindi fai attenzione in questo passaggio. Dobbiamo muoverci bene per fare in modo che la soda sia completamente diluita nell’acqua e poi la faremo riposare per abbassare la temperatura. Aspetteremo circa 30 minuti. .

Una volta che l’acqua è a temperatura ambiente , aggiungiamo l’olio lentamente e in piccole quantità mentre contemporaneamente spostiamo il composto in cerchi. Vedrai che a poco a poco l’impasto diventa più denso e prende più corpo. Continua a muoverti finché non vedi che è difficile continuare a girare con il bastoncino e che ha una consistenza di crema pasticcera. Se volessi aggiungere qualche dettaglio al sapone, come fiori, olio essenziale, argilla o polpa di aloe vera, ora sarebbe il momento di farlo.

Versiamo con cura il composto negli stampini, se sono di silicone meglio perché così si sforma molto facilmente, li copriamo e li avvolgiamo bene con pellicola trasparente e li lasciamo in un luogo asciutto fuori dalla portata dei bambini. Dopo 48 ore il sapone si è indurito e può essere tolto dallo stampo e tagliato.

L’ultimo passaggio consiste nel lasciare che il sapone «polimerizzi» in modo che il processo di saponificazione termini e la soda sia completamente sicura da usare. Metti i saponi tagliati su una teglia di rete metallica e su un pezzo di carta in un luogo fresco senza luce diretta. Ogni due giorni, gira i saponi in modo che si asciughino uniformemente.

Dopo aver lasciato indurire il sapone per 4 settimane, questo sapone è totalmente adatto all’uso.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *