Suggerimenti

Come iniziare un giardino interno

Così avete deciso di intensificare la vostra coltivazione e di creare un giardino interno. Sia che vogliate prolungare la stagione della crescita o aggiungere cibi freschi alla vostra dieta, c’è un’ampia varietà di verdure, erbe e frutta che sono perfetti per l’indoor. Si possono ottenere erbe aromatiche, una buona insalata o anche limoni tutto l’anno per aggiungere un tocco di sapore alla vostra cucina.

Un giardino interno non è solo un complemento a un giardino esterno, può essere la vostra unica opzione se vivete in centro città o in un appartamento. I proprietari che non hanno una serra possono creare un giardino interno per soddisfare le loro esigenze alimentari invernali.

Quando si avvia un giardino interno, ci sono molte cose a cui prestare attenzione, ma non sentitevi sopraffatti. Questo articolo vi aiuterà ad imparare ciò che dovete sapere per ottenere il massimo dalle vostre piante.


1. decidere A dove crescere

Il primo passo è decidere dove collocare il vostro giardino interno. Potreste pensare che dovrebbe essere davanti ad una finestra o che dovreste avere un solarium. Anche se la luce naturale è migliore, potreste non avere abbastanza ore di luce o spazio vicino ad una finestra per soddisfare le vostre piante.

Inoltre, se le vostre finestre non sono ben isolate, può esserci una corrente d’aria fredda che può danneggiare le vostre piante. La circolazione dell’aria è importante, ma le correnti d’aria fredda rallentano la crescita e possono anche uccidere le piante sensibili.

La verità è che, a patto di fornire un’illuminazione supplementare, è possibile allestire il giardino ovunque, compreso il seminterrato o una camera da letto supplementare. In realtà, avevo un amico che aveva trasformato un armadio in una grow room.

Quando decidete dove collocare il vostro giardino interno, misurate attentamente il vostro spazio. Dovrete acquistare, risparmiare o costruire una piattaforma che si adatti. Se utilizzate uno spazio condiviso, come la cucina, considerate se questo interferirà con altre attività come mangiare o far fare i compiti ai bambini.


Di quanto spazio avete bisogno?

Si può realizzare un giardino interno in uno spazio piccolo come un piede quadrato, o grande come un’intera stanza. Dipende da te.

Le erbe sono popolari se si dispone di un piccolo spazio come un davanzale o un tavolo. La lattuga ha bisogno di un po’ più di spazio, ma il taglio richiede meno spazio rispetto alle altre varietà.

Il cavolo riccio e il bietolone vanno bene all’interno, ma hanno bisogno di un certo spazio. Piante come pomodori e peperoni crescono bene all’interno, ma diventano cespugliose e hanno bisogno di più spazio. Piante come i frutti tropicali hanno bisogno di più spazio per crescere.

Per determinare la quantità di spazio di cui le vostre piante hanno bisogno, considerate le dimensioni del contenitore. Volete che le vostre piante abbiano abbastanza spazio per una buona crescita delle radici.


2. Fornire luce sufficiente

I vostri impianti hanno bisogno di accedere a tre elementi di base della luce,
circolazione dell’acqua e dell’aria.

A seconda del tipo, la maggior parte delle piante si comporta al meglio con 12-16 ore di luce al giorno. Parte di questa luce può provenire dalla luce naturale attraverso una finestra o una porta.

Se non si riesce a fornire la stessa quantità di luce solare, è necessario aggiungere l’illuminazione artificiale.

Un giardino interno funzionerà al meglio sotto le luci di coltivazione con lampadine che forniscono una luce a spettro completo. La luce a spettro completo imita la lunghezza d’onda del sole e promuove il processo naturale di fotosintesi della pianta.

Ci sono molti sistemi e stili diversi di lampade da cultura, che vanno da una semplice lampadina in un morsetto ad un elaborato portalampada. Il trucco è pensare a quanto spazio si vuole crescere e a quanto spazio si ha bisogno.


Luci semplici

Se si prevede di coltivare alcuni contenitori vicino a una finestra, è possibile ottenere un morsetto con una lampadina a spettro completo. Potete rendere tutto più semplice aggiungendo un timer alla luce in modo che le vostre piante ricevano una luce costante.


Stand di illuminazione

Se si decide di seguire il percorso della luce artificiale, considerare l’uso di supporti luminosi. La dimensione del sistema di cui avete bisogno dipende dai vostri obiettivi.

Se volete integrare la vostra dispensa con insalate fresche per una famiglia, allora prendete in considerazione un sistema a scaffale più grande come il SunLite® Garden 3-Tier. Un sistema di questo tipo presenta molti vantaggi, come ampi e spaziosi scaffali e luci che si regolano su e giù in base all’altezza delle piante.

Questo tipo di sistema è abbastanza grande da consentire la coltivazione di lattuga e cavolo riccio di grandi dimensioni. L’altra cosa che mi piace di un sistema a scaffale è che si possono avere piante ad alta e bassa umidità su diversi scaffali. Per esempio, si può annaffiare la parte inferiore delle piante che necessitano di acqua alta due volte alla settimana, ma si può annaffiare solo la parte superiore delle piante che necessitano di acqua bassa, come il rosmarino e il timo, una volta alla settimana.

Lo svantaggio di questo sistema è che diventa costoso. I sistemi completi più grandi costano tra i 500 e i 700 euro.


3. Acqua Le vostre piante a destra

Posizionando il vostro giardino interno vicino a un lavandino, eviterete che l’acqua si diffonda in tutta la casa. Quanto spesso innaffiate le vostre piante dipende dalla temperatura e dall’umidità della stanza e dal tipo di piante che state coltivando. Per esempio, una pianta di salvia non avrà bisogno di molta acqua, ma una pianta di lattuga sarà spesso assetata.

Tutte le vostre piante avranno bisogno di un buon drenaggio. Assicurarsi che ci siano dei fori sul fondo del contenitore. È anche possibile aggiungere alcune piccole pietre sul fondo del contenitore in modo che l’acqua non si raccolga intorno alle radici.

Ho delle piante nella mia cucina vicino alla mia stufa a legna perché la mia casa tende ad essere fredda. Ho notato due cose che sono successe. Il calore del legno tende ad asciugare le piante e devo annaffiarle più spesso che se sono nella stanza sul retro.

Anche la stufa a legna asciuga l’aria, ma ho scoperto che coprire gli scaffali in crescita con la plastica aiutava a mantenere le piante umide. Attenzione, poiché l’aria calda e umida può causare malattie fungine.

Non dimenticate di mirare al terreno bagnato ma non bagnato.


Come sapere se le vostre piante hanno bisogno di acqua

  • Toccare la terra sul fondo del contenitore per vedere se è bagnato
  • Sollevare il vaso – le piante bagnate pesano più delle piante secche
  • Cercare foglie appassite
  • Utilizzare un dispositivo di monitoraggio dell’acqua

Ci sono molti metodi per innaffiare le piante. I metodi di alimentazione a gravità, come i sistemi di alimentazione a bottiglia o a goccia, sono comuni, e possono essere acquistati anche sistemi di irrigazione automatica. Naturalmente, è sempre possibile seguire il percorso manuale con un innaffiatoio.


Test Idroponica

Un’altra opzione è l’utilizzo dell’idroponica. Con un sistema idroponico, non dovete mai pensare di innaffiare le vostre piante. L’idroponica utilizza poco spazio e richiede poca manutenzione. In sostanza, si tratta di far crescere le vostre piante in un ambiente umido che si chiude automaticamente. Il fertilizzante viene aggiunto all’acqua per facilitare il processo di crescita.

Un sistema idroponico da tavolo è facile da usare. Per aggiungere un po’ di divertimento, è possibile acquistare un modello che si trova su un acquario. Come bonus, le piante coltivate idroponicamente spesso crescono più velocemente perché hanno una fornitura costante di acqua e fertilizzante.


4. Creare una buona circolazione dell’aria

Molte persone trascurano la corretta circolazione dell’aria quando si coltivano piante in casa. Una buona circolazione dell’aria protegge le piante dai problemi di funghi e muffe e modera le temperature. Se le vostre piante sono accanto a una finestra, possono far circolare l’aria attraverso la finestra.

Se non si dispone di una circolazione naturale dell’aria, il modo migliore per aggiungerla manualmente è utilizzare un piccolo ventilatore. Il ventilatore non ha bisogno di essere diretto verso le piante. Vuoi che l’aria nella stanza si muova.

Dato che ho una stufa a legna, ho un piccolo ventilatore solare che mi aiuta a spostare l’aria calda lontano dalla stufa e nella stanza. Questo aiuta a mantenere la circolazione dell’aria e scoraggia la formazione di muffe o funghi.


Altri suggerimenti per il giardino interno


Giardinaggio interno a basso budget

Progettare e costruire un sistema vi farà risparmiare denaro e renderà un sistema per lo spazio che avete a disposizione. Un progetto fai-da-te comporta l’acquisto di uno scaffale di metallo – quelli che fanno per le officine si adattano perfettamente alle vostre esigenze. Poi attrezzare lo scaffale con luci per la coltivazione e vassoi.

Se vi manca lo spazio o volete iniziare in piccolo, potete acquistare una lampada a clip e alcuni vassoi di plastica. Sono adatti per la coltivazione di alcune erbe o micro-vegetativi e non sono costosi.


Coinvolge la famiglia

Avete bambini piccoli a casa? Un giardino di insalate al coperto è una meravigliosa esperienza di apprendimento.

I giardini interni permettono ai vostri bambini di avvicinarsi alla natura anche quando il loro mondo è coperto di neve. Coltivare un orto di insalate al tavolo della cucina permetterà ai bambini di imparare come crescono le piante, cosa serve loro per sopravvivere e il gusto delizioso del cibo fresco.

I contenitori trasparenti come RootVue sono un modo divertente per i bambini di guardare le carote e le barbabietole che crescono sottoterra.


Impollinazione manuale

Una cosa da tenere in considerazione quando si vuole sapere quali piante
che crescerà nel vostro giardino è l’impollinazione.

Le piante della famiglia Night Shade, come pomodori e peperoni, hanno bisogno del loro polline per viaggiare da una parte all’altra del fiore. All’esterno, questo accade con il vento e gli insetti. Per simularlo, scuotere le piante in fiore due volte al giorno per aiutare a spostare il polline nel posto giusto.

Piante come i cetrioli e le zucche hanno bisogno di polline per passare da un fiore all’altro. Questo può avvenire sullo stesso impianto o su un impianto vicino. All’esterno, sono impollinati dal vento o dagli insetti. È possibile imitare l’impollinazione all’aperto a mano.

Prendete un pennello come quello usato per l’acquerello e fatelo scorrere all’interno dei fiori. Poi passare al fiore successivo e ricominciare da capo. In questo modo sei come l’ape che va di fiore in fiore.


Piante come decorazione

Un giardino interno non è sinonimo di monotonia e noia. Ci sono molti modi per incorporare piante commestibili nel vostro arredamento.

Le piante pendenti sono attraenti e sono ideali per piante rampicanti come fragole, piselli e spinaci. Potete anche mettere una lampadina di crescita nella vostra plafoniera per assicurarvi che ricevano i raggi giusti.

Inoltre, è possibile cercare supporti per piante che si coordinano con la vostra decorazione o realizzare la vostra decorazione. Le piantatrici non sono solo per l’esterno. Mettetene uno dentro, così potrete godervi le vostre piante per tutto l’inverno.


Il risultato finale

Avere un orto al coperto è un modo intelligente per prolungare la stagione, produrre verdure fresche per la tavola e aggiungere una nuova dimensione al vostro giardinaggio. Ora che hai le basi, sei pronto per iniziare. Fateci sapere come va nella sezione commenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *