Suggerimenti

Come ottenere semi a casa per la semina: guida completa

Ciao a tutti! Oggi vi darò alcuni piccoli e semplici consigli in modo che possiate ottenere i vostri semi a casa dalle colture da giardino. Eccoci qui!

I semi delle piante

Il seme è una piccola meraviglia che contiene tutto ciò che è necessario perché un’intera pianta si sviluppi da qualcosa di così piccolo, purché sia ​​posto in condizioni favorevoli. È molto facile sfruttare i semi di alcuni frutti nel tuo giardino in  modo che l’anno prossimo ti forniscano nuove piante senza dover acquistare nulla.

Inoltre, recuperare i semi in un orto biologico ha un vantaggio in più: sarai sicuro che saranno semi biologici . Quindi, ecco alcuni trucchi per ottenere i tuoi semi .

Come ottenere i semi delle verdure

Seleziona una o due piante della coltura che ti interessa , di taglia media. Osservate che le piante sono forti e sane , che non mostrano alcun sintomo di malattia o danno da parassiti, poiché se sono malate o attaccate da insetti possono indebolirsi e quindi pregiudicare il successivo sviluppo dei semi.

Lasciarli maturare al massimo , anche oltre il punto di consumo.

Raccogliere frutti carnosi , come melanzane o cetrioli,   quando diventano morbidi ; e i baccelli (piselli e fagioli ) quando si asciugano e iniziano ad aprirsi.

Separare i semi dal resto del frutto . Puoi lavarli sotto l’acqua corrente usando un colino , se ti è più facile pulirli. Stendeteli su un vassoio e fateli asciugare per circa una settimana in un luogo ventilato, asciutto e all’ombra.

Conservazione dei semi

Per conservarli, conservateli in un barattolo ermetico e in un luogo asciutto . I tubi per compresse effervescenti sono perfetti per questo, poiché il tappo di solito contiene un agente essiccante che assorbe l’umidità. Altrimenti, usa un sacchetto di plastica per uso alimentare e mettilo nel vassoio della verdura del frigorifero

Rimuovili nella stagione della semina e per piantare zucche !

Alcuni consigli per avere i semi in casa

Per cominciare vi consiglio di raccogliere il seme degli ortaggi con la frutta , in quanto sono più facili da raccogliere rispetto ad altri come gli ortaggi a foglia, come la bietola o la lattuga , che vanno lasciati spigolare e i cui semi sono molto molto piccoli. Alcune delle verdure da cui possiamo ottenere più facilmente i semi sono: melanzana, cetriolo, zucchina, zucca, peperone, fagiolo, pisello, melone o anguria.

Affinché i semi germinino molto più tardi, assicurati di scegliere quelli che hanno un aspetto più spesso , poiché generalmente avranno più riserve rispetto ad altri più fini.

Prima della semina mettetele in un recipiente con acqua per qualche ora. Scoprirai che alcuni galleggiano e altri no. Sbarazzati di quelli che galleggiano, probabilmente non sono vitali. Inoltre, bagnandoli, ammorbidiamo il tegumento rendendo molto più facile la fuoriuscita del germe.

È inutile raccogliere varietà ibride , poiché la loro vitalità è molto limitata nella maggior parte dei casi e, nel caso in cui i semi siano vitali, la prole sarà probabilmente molto diversa dai genitori da cui abbiamo ottenuto i semi, soprattutto in termini di prestazione.

Tendiamo a raccogliere più semi di quelli che effettivamente usiamo. In tal caso, puoi conservarli per l’anno successivo o, meglio ancora, incoraggiarti a fare scambi con i vicini o tramite Internet su pagine di baratto.

Piante che non si riproducono per seme

Alcune piante aromatiche come prezzemolo, aneto, coriandolo o timo “seminano” spontaneamente se si lasciano asciugare i fiori sugli steli . Quando si saranno asciugati, di solito a fine estate, scuoteteli con le mani prima di tagliarli. I semi che cadono germoglieranno la primavera successiva. Trova le piantine e poi trapiantale dove ti si addice meglio.

Patate

Nel caso delle patate , il “seme” è un tubero, cioè una patata , che viene interrato, poiché è molto più facile moltiplicarsi in questo modo.

Fragole

Qualcosa di simile accade con le fragole , il loro seme è facile da vedere, poiché si trovano su tutta la superficie del frutto. Sì, quelle piccole macchie gialle che vediamo sulle fragole sono i semi . Tuttavia, i semi delle fragole non vengono utilizzati per la riproduzione in giardino perché lo sviluppo di una pianta dal seme è molto lento .

Per ottenere una nuova pianta di fragola si dovrà normalmente acquisirla sotto forma di piantina o da un’altra pianta tramite gli stoloni , che sono germogli laterali che nascono alla base del fusto e che crescono orizzontalmente rispetto al terreno .

Nell’articolo sulla riproduzione di piante senza semi e piante che si rigenerano  puoi vedere di più su questo e su come coltivare le verdure .

Finora l’articolo di oggi. Ora puoi mettere in pratica questi semplici consigli e condividere con noi le foto dei tuoi semenzai.

A presto agrohuerters!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *