Suggerimenti

Come pagare un orto biologico

L’agricoltura biologica è quella che rinuncia all’uso di prodotti sintetici e artificiali, il che le consente di essere un’agricoltura tradizionale, rispettosa dell’ambiente e dell’ecosistema nel suo insieme, oltre che naturale al 100%. Tuttavia, tutta l’agricoltura richiede concimazioni di volta in volta e, nel caso dell’agricoltura biologica, anche il concime deve essere biologico, poiché sarà l’unico modo per preservare le condizioni dell’orto biologico e ottenere un raccolto altrettanto biologico. Se vuoi sapere come concimare un orto biologico, continua a leggere Green Ecology e te lo raccontiamo.

Cos’è il fertilizzante ecologico

Proprio come si parla di agricoltura biologica, i fertilizzanti organici sono quelli che rinunciano a prodotti sintetici e artificiali per fornire i minerali e le sostanze nutritive alla terra di cui la pianta ha bisogno. In questo modo, per realizzare fertilizzanti ecologici, è necessario optare per opzioni naturali fin dall’inizio. Nonostante quello che può sembrare, l’uso dei fertilizzanti ecologici è stato utilizzato fin dall’invenzione dell’agricoltura e, solo a partire dall’Ottocento e Novecento, con l’ introduzione dei fertilizzanti chimici, sono stati relegati in secondo piano.

In realtà, per produrre un fertilizzante ecologico, basta solo materia organica (la cui origine è anche ecologica) e adattarla in modo che possa essere utilizzata come fertilizzante. In questo senso possiamo trovare alcuni esempi molto tradizionali, come l’uso di letame bovino o compost, che consentono di ottenere grandi quantità di fertilizzanti ecologici riutilizzando gli scarti di altre attività.

Uno degli aspetti che devono essere presi in considerazione quando si producono fertilizzanti ecologici è che l’ origine di tutte le materie primeche useremo sono anche ecologici. In altre parole, se prendiamo come esempio l’uso del letame bovino, sarà necessario che anche questi bovini siano stati alimentati con mangimi biologici. Non possiamo dimenticare che l’obiettivo principale dell’agricoltura biologica è rinunciare alle sostanze sintetiche. Quando i bovini vengono alimentati con mangimi artificiali, queste sostanze sintetiche rimangono nelle feci. In questo modo, se utilizzassimo questo letame per concimare un giardino, queste sostanze sintetiche andrebbero in agricoltura, quindi non potrebbe essere considerato ecologico. Come puoi vedere, è una distinzione semplice, ma di cui bisogna tener conto quando si sa come concimare un orto biologico.

Nel seguente articolo spieghiamo i vantaggi del compostaggio.

Come ottenere fertilizzanti ecologici

Acquista fertilizzanti ecologici

Esistono diversi modi per ottenere fertilizzanti ecologici. In linea di massima ne possiamo differenziare due, oppure lo compriamo già preparato o lo facciamo noi stessi. Una delle opzioni più semplici per ottenere questi fertilizzanti ecologici è semplicemente acquistarli in un negozio di agricoltura o giardinaggio.. Esistono diverse aziende che producono questi fertilizzanti su larga scala e, se vogliamo un’opzione rapida ma allo stesso tempo ecologica, è l’opzione più semplice per concimare il nostro orto biologico. Non dobbiamo fare altro che leggere correttamente l’etichetta e assicurarci che si tratti di un fertilizzante commercializzato come biologico, che, allo stesso tempo, possiamo verificare leggendo gli ingredienti. A questo punto, possiamo trovare una grande maggioranza di fertilizzanti organici a base di compost organico che è stato successivamente confezionato per la vendita.

Come fare il compost biologico

Se invece vogliamo realizzare noi stessi il compost, avremo diverse opzioni alla nostra portata, che andranno dalla ricerca di un agricoltore ecologico che ci permetta di raccogliere il letame avanzato da utilizzare come fertilizzante, alla realizzazione del nostro compost ecologico in un’area opportunamente abilitata a farlo, o semplicemente optare per un sovescio. I cosiddetti sovesci ecologici consistono nell’interrare i resti vegetali (generalmente foglie verdi) in un terreno a maggese e lasciarli decomporre direttamente nel giardino. È un’opzione più laboriosa, ma ugualmente efficace se vogliamo concimare un orto biologico.

Come pagare un orto urbano biologico

D’altra parte, va tenuto conto del fatto che, sebbene la maggior parte degli orti biologici si trovi in ​​aree rurali e abbia accesso a fertilizzanti come letame o compost autoprodotto, nel caso di avere un piccolo orto biologico (ad esempio un orto urbano giardino), è molto probabile che ci sarà difficile accedere a questo tipo di fertilizzante. In questi casi avremo sempre la possibilità di acquistare fertilizzanti ecologici in un punto vendita come già accennato. Tuttavia, se vogliamo comunque optare per un fertilizzante ecologico e fatto in casa, ci sono diverse opzioni che non dovremmo perdere di vista.

infusione di compost

Prima di tutto, possiamo fare una «infusione di compost». Questo può essere fatto in diversi modi e in quantità diverse. Nel caso di realizzarlo per un piccolo orto urbano, è meglio mettere gli avanzi di cibo biologico in un sacchetto di tela e lasciarlo in un contenitore con acqua per diversi giorni. Trascorso questo tempo, vedremo che l’acqua avrà assunto un aspetto scuro, oltre che un certo odore intenso. Quest’acqua sarà carica di minerali e microrganismi benefici per la coltura, quindi possiamo usarla come acqua di irrigazione per fornire tutti questi nutrienti alle piante del nostro giardino.

In secondo luogo, possiamo anche scegliere di accelerare il processo di «infusione di compost». In questo caso sarà sufficiente far bollire gli avanzi di cibo biologico in una pentola e, lasciandolo raffreddare completamente, utilizzare l’acqua come acqua di irrigazione. In questo caso avremo accelerato il processo ed eliminato i microrganismi ma, anche così, conserveremo tutti i minerali benefici.

Compost con resti organici

Infine, dalla macinazione di avanzi di cibo biologico, possiamo ottenere anche un fertilizzante ecologico per un piccolo orto urbano. In questo caso, passeremo questi resti attraverso un frullatore fino ad ottenere una pasta omogenea. Successivamente, mescoleremo questa pasta con il terreno che utilizzeremo nella coltura e, dopo alcuni giorni, potremo piantare qualsiasi pianta che vogliamo in essa, poiché sarà un terreno con un alto contenuto nutritivo contenuto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come concimare un orto biologico, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.