Suggerimenti

Come realizziamo un orto urbano in casa?

Anche se vivi in ​​una grande città o in un ambiente urbano, puoi goderti un’attività gratificante e salutare come coltivare le tue verdure e piante aromatiche, ma come si fa a fare un orto urbano in casa? Certo, iniziare nel giardinaggio biologico e avere uno spazio “verde” in casa può essere un po’ complesso all’inizio, ma con un po’ di pianificazione ed entusiasmo, sarai in grado di portare avanti il ​​tuo giardino senza problemi.

Inizieremo con questi suggerimenti per semplificare i passaggi da eseguire e realizzare il nostro orto urbano.

Come realizziamo un orto urbano in casa?

* Determina lo spazio che dedicherai al giardino . Andiamo a specificare quali dimensioni abbiamo e quale spazio destineremo al nostro giardino, come la terrazza, una terrazza sul tetto, un patio o un balcone. Non vogliamo saturare lo spazio. Se questo è molto limitato, ad esempio 1 metro quadrato (1m²), prenderemo in considerazione fattori che ci aiutano a massimizzare i mini-orti come frutteti verticali o frutteti con altezze diverse. Sfrutteremo scale, bancali riutilizzati, fioriere sospese o altri oggetti che ci aiutino a sfruttare lo spazio aereo e verticale (pareti).

Lo spazio che dedichi all’orto urbano deve essere adeguatamente illuminato. Ciò significa che riceverà tra le 5 e le 8 ore di luce al giorno affinché le nostre piante e i loro frutti possano crescere e maturare bene. Evitare di posizionare le piante vicino a correnti d’aria e fonti di calore come radiatori o stufe.

* Non so cosa e quando seminare! . Se ti chiedi cosa ti piace mangiare, saprai cosa coltivare. Insalate di pomodori e cetrioli, lasagne di verdure, peperoni al forno, gazpacho … Pensa alle tue verdure preferite e dai la priorità a quelle che inizierai a piantare per prime.

Per quanto riguarda quando seminare, non preoccuparti, ci sono calendari di semina indicativi. Ogni pianta ha un periodo dell’anno adatto per essere coltivata. Tra gli ortaggi più comuni che si coltivano nell’orto urbano, possiamo evidenziare pomodori, peperoni, zucchine o cetrioli che vengono seminati tra i mesi di marzo e maggio; o cespugli come le fragole che possiamo iniziare a coltivare tra aprile e agosto. Le cipolle e l’aglio possono essere piantati tra i mesi di dicembre e marzo.

* Scegli i vasi, i contenitori o le tabelle di coltivazione in base alle piante che vuoi coltivare . Ci sono piante che sviluppano radici relativamente grandi che avranno bisogno di un’estensione più o meno profonda per far crescere bene la pianta. È il caso delle verdure sopra citate che avranno bisogno di contenitori o pentole con una profondità minima di 40 cm.

Esistono invece piante come tutte quelle aromatiche e officinali, come il prezzemolo, il pepe, il basilico, il coriandolo, l’origano. menta piperita o timo che hanno bisogno di meno spazio per le loro radici. Per questi casi è sufficiente utilizzare pentole o contenitori con una profondità di 15 cm.

Riempiamo questi vasi con un substrato che possiamo dividere in tre strati:

  1. Un primo strato di sabbia alla base del contenitore
  2. Un altro strato intermedio della terra
  3. Infine e come lo strato più superficiale di humus o compost di vermi.

Inoltre, possiamo aggiungere un’imbottitura o una copertura di pacciamatura che, oltre a contribuire a mantenere l’umidità della terra, può fungere da elemento decorativo. Possiamo scegliere una moltitudine di materiali naturali come ananas, segatura, ghiaia o pezzi di corteccia d’albero.

* Ottieni semi biologici di varietà locali . Per mangiare cibo sano devi seminare semi biologici. Questi tipi di semi sono certificati come tali e sono stati ottenuti da piante coltivate senza pesticidi. Puoi ottenere questi semi nei negozi online, nei vivai, da altri orticoltori, ecc. Successivamente, una volta che inizi a coltivare le tue verdure, puoi estrarre i semi e conservarli per la semina nelle stagioni successive.

È importante scegliere varietà locali di ortaggi e piante aromatiche perché sono già adattate al clima della tua zona e avrai maggiori possibilità di successo quando si tratta di portare avanti il ​​tuo orto urbano. È importante anche utilizzare varietà locali di semi perché in questo modo contribuiamo a mantenere vivo questo patrimonio che le generazioni passate ci hanno lasciato.

* Cosa sapere sulla manutenzione del giardino di casa . In generale, la maggior parte delle piante orticole e aromatiche come quelle che abbiamo menzionato sopra sono annuali. Questo significa che li coltiviamo, crescono, ci danno i loro frutti e poi muoiono. La prossima stagione li semineremo di nuovo e ripeteremo di nuovo il ciclo. Un’altra opzione che possiamo introdurre nel nostro orto urbano sono le piante perenni. Queste piante ci dureranno più a lungo, anche se le cureremo adeguatamente le avremo con noi per diversi anni e i loro frutti miglioreranno in quantità e quantità.

Una volta all’anno applicheremo humus di lombrico o compost per mantenere la fertilità del substrato in cui coltiviamo e che le nostre piante non abbiano alcun tipo di carenza di micro e macronutrienti.

* Trattare possibili parassiti nel giardino urbano . È una delle principali preoccupazioni dei giardinieri: i parassiti in giardino. I parassiti più comuni che possiamo soffrire negli orti urbani sono afidi, formiche, ragno rosso o acari e vermi. Per tutti loro possiamo usare rimedi casalinghi e naturali per combatterli senza causare danni alle piante o al nostro ambiente. Ad esempio, se ci assicuriamo che nel nostro orto urbano non manchino coccinelle o vaquitas, ci aiuteranno a controllare la popolazione di afidi e non soffriremo di parassiti. Inoltre, il decotto di piante come lavanda, alloro o basilico spruzzato sulle piante colpite da uno dei parassiti sopra menzionati, ci aiuta a combatterli.

Ti consiglio di essere realista e di introdurti gradualmente al giardinaggio biologico in modo che diventi un’esperienza positiva da cui imparare passo dopo passo. Inizia con due o tre piante delle tue tre verdure preferite e quando vedi di aver controllato tutte le cure di cui hanno bisogno, vai ad acquistare altri tipi di verdure. Se inizi il tuo orto urbano a casa con molte piante diverse potresti vederti sopraffatto e finire per lasciarlo.

Inoltre, l’orto di casa può essere uno spazio perfetto per l’apprendimento familiare in cui possiamo illuminarci e condividere la conoscenza della natura e dei suoi cicli, e sviluppare l’osservazione, la pazienza, l’autoapprendimento, la creatività e la sperimentazione… il tuo giardino urbano!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *