Suggerimenti

Compostaggio 101: le basi per trasformare i rottami metallici in nutrienti per il vostro giardino

Benvenuti a “Composting 101”, le basi per creare una pila di concime felice. Se avete provato il compostaggio in passato senza successo o siete nuovi al processo, troverete tutto ciò che dovete sapere per iniziare.

Il compostaggio è la base biologica di qualsiasi giardino, sia artificiale che naturale. Questo processo si verifica naturalmente in tutti gli ecosistemi. In una foresta, le foglie cadono e gli animali muoiono, arricchendo il terreno mentre si decompongono. Vi mostreremo come sfruttare questo processo naturale per promuovere il vostro giardino.

Con il compostaggio, è possibile aggiungere sostanze nutritive al terreno e sviluppare una buona struttura del suolo, il che significa piante più sane e produttive. È anche un modo semplice per riciclare i rifiuti alimentari, animali e vegetali in un prodotto utilizzabile.

Esistono diversi metodi di compostaggio: vermicomposting, compostaggio a caldo e a freddo. Ci concentreremo sul metodo a caldo in questo articolo perché è considerato il più comune.

>


Perché il compost?

>

Il fertilizzante aiuta il terreno a trattenere l’umidità e aggiunge sostanze nutritive, il che significa che è possibile utilizzare meno fertilizzante e acqua. Incoraggia inoltre batteri e funghi benefici a riprodursi e a fare il loro lavoro scomponendo la materia organica. Fondamentalmente, contribuisce all’ambiente alimentare del suolo in modo che le piante possano assorbire le sostanze nutritive in modo più efficiente.

È anche ideale per l’utilizzo dei rifiuti di cucina o del giardino, in modo che non finiscano in discarica. Si trasformano i rifiuti in un prezioso strumento in giardino per pochi o nessun costo.


Cosa concimare

Come per tutto il resto, c’è una lista di cose da fare e da non fare per il Compostaggio 101, soprattutto se si tratta di un orto.


Cose da evitare

Le cose che hanno un alto contenuto di grasso e che sono difficili da decomporre non si compensano bene e diventano stantie e hanno un cattivo odore. Non cercate di compostare i vostri rifiuti come se fossero prodotti di carta. Molte persone pensano di poter aggiungere al loro compost rifiuti “biodegradabili”. Questo rallenterà il processo e potrebbe aggiungere sostanze inquinanti al vostro mucchio.

Si consiglia inoltre di evitare il compostaggio di cipolle e aglio, in quanto ciò potrebbe scoraggiare l’arrivo dei vermi.

Da evitare:

  • Feci di cane
  • Feci di gatto
  • Burro
  • Olio da cucina
  • Carne
  • Piante malate (a meno che non si mantenga la temperatura del fertilizzante al di sopra dei 140 gradi per almeno due settimane)
  • Prodotti lattiero-caseari
  • Ceneri di carbone
  • Erbe che vanno a seme
  • Giornali o scatole di cartone (da conservare per l’imbottitura)


Cose da indossare

>

Potete avere un piccolo contenitore in cucina per raccogliere gli avanzi mentre cucinate. Quasi tutti i rifiuti vegetali possono finire nel vostro compost.

Personalmente, non metto rifiuti alimentari nel mio concime, perché? Prima passo tutti gli avanzi di cibo attraverso gli animali. Accessori per l’insalata e pane per i polli o le capre. Poi li raccolgo quando pulisco le loro bancarelle. Se non avete questo vantaggio, buttateli via.

Aggiungi a questo:

  • Letame bovino
  • Paglia
  • Ritagli di merda
  • Piccoli rami (tagliarli prima)
  • Impianti usati
  • Rifiuti alimentari
  • Avanzi di verdura
  • Pane
  • Gusci d’uovo
  • Foglie
  • Aspirapolvere e asciuga lanugine
  • Ceneri del camino
  • I fondi di caffè


Dove fare il compostaggio

Una delle basi del compostaggio è il posizionamento. Dove viene fatto il compost dipende dalla sua posizione e dallo spazio. Il processo può avvenire in piccoli spazi ristretti o in un enorme mucchio dietro il fienile.

Quando ero un ragazzino, avevamo un mucchio di “sporcizia” a cento metri dietro il fienile. Pulivamo le stalle e mettevamo i rifiuti in una carriola e li gettavamo nel mucchio di terra. In inverno, abbiamo caricato il letame in decomposizione nella carriola e lo abbiamo scaricato nel nostro giardino. Non era il metodo più organizzato, ma ha fatto il suo lavoro.

Quando scegliete un sito, tenete presente che alcune persone potrebbero considerare i cumuli di concime come un fastidio visivo. Evitate di metterli vicino ai vicini o sul prato davanti. È anche una buona idea tenerli vicino al vostro cortile per un facile accesso.

Volete un posto con una buona circolazione dell’aria, quindi non mettetelo vicino a un edificio. Una zona parzialmente ombreggiata può prevenire il surriscaldamento o l’eccessiva umidità dovuta alla pioggia. A meno che non viviate in una zona asciutta, tenetela lontana dagli irrigatori o da qualsiasi altro tipo di irrigazione.

>

Non posizionare mai la pila su cemento o legno a meno che non si disponga di un vassoio sottostante per raccogliere l’umidità. Evitate di metterlo troppo vicino ad alberi ad alto fusto o a viti, perché queste piante possono lisciviare i nutrienti dal vostro compost. Non dovreste posizionare il vostro mucchio vicino a una recinzione di legno o ad un’altra struttura di legno, perché il compost lo farà marcire.


Contenitori per compost

Quando si impara a fare il compostaggio, si possono spendere centinaia di euro per un nuovo impianto, ma siamo realistici. Si può anche fare una pila in mezzo a uno spazio aperto, e funzionerà. Lo scopo di un contenitore è quello di aiutarvi a mettere al sicuro i vostri beni e rendere più facile il controllo dei livelli di umidità. È possibile creare il proprio contenitore o comprarne uno.


Fai da te

>

Molte persone fanno gabbie o secchi per tenere i loro mucchi. Questi contenitori sono di solito circa 3 piedi quadrati ciascuno per una superficie totale di 9 piedi cubi. Questa è una buona dimensione per innescare l’azione microbica.

I contenitori possono essere in legno, plastica o filo metallico. Un sistema di tre scatole contigue offre la possibilità di avere più pile in diverse fasi contemporaneamente. Quando il primo è pieno e inizia a decomporsi, lo si rimette nel secondo e si utilizza il primo come materiale fresco.


Secchielli chiusi

>

Gli abitanti delle città possono anche fare il compostaggio con successo. Quando mia madre ha venduto la sua fattoria e si è trasferita in un quartiere di periferia, c’erano delle regole sul compostaggio all’aria aperta. Così le ho comprato una pattumiera separata, che abbiamo collocato in un punto parzialmente soleggiato vicino ai giardini fioriti. Era discreto e gli dava comunque la soddisfazione di produrre il proprio fertilizzante per i suoi fiori.

Molte di queste opzioni sono disponibili online. La preoccupazione maggiore è quella di non farli bagnare. Cercate un’area con fori di drenaggio e copritela durante i temporali.


Opzioni interne

Potreste non avere lo spazio esterno di cui avete bisogno o volete una comoda opzione interna. In questo caso, ci sono molti contenitori interni che si possono fare o acquistare. Sono più piccoli, naturalmente, ma fanno comunque il lavoro.


Avviare lo stack

>

Fare mucchietti è l’abilità più importante da imparare in Composting 101.

Il metodo che uso è il metodo di stratificazione. Ho una grande area di compost con tre pile di circa 2 metri quadrati ciascuna, ma questo perché ho grandi giardini da sfamare. Questo metodo può essere applicato anche in una piccola compostiera.

Il metodo di stratificazione è semplice. Pensate a una lasagna e a come si hanno diversi strati di cibo. Volete impilare la vostra pila allo stesso modo.

Il trucco è pensare agli strati come a colori: marroni e verdi. Questo aiuta a mantenere un buon rapporto carbonio-azoto che vi darà il miglior prodotto finale e dà all’aria la possibilità di circolare attraverso il mucchio.

Inizio ogni pila con una base a spazzola. Questo favorisce la circolazione e il drenaggio dell’aria. La cannuccia è perfetta per questo perché è vuota, permettendo all’ossigeno necessario di circolare nel vostro mucchio.

Poi ci sono i marroni, che sono buone fonti di carbonio. Foglie, rami, fieno vecchio, segatura e steli di mais sono esempi di cose che si possono mettere nello strato marrone.

Copritelo con le vostre verdure. Le verdure verdi sono i componenti dell’azoto “caldo” come i ritagli di erba, gli scarti vegetali e il letame.

Una volta che hai ammucchiato tutto, inzuppalo d’acqua in modo che sembri una spugna umida e rugosa. Non aggiungete troppa acqua o soffocherete il mucchio.

>


Fallo funzionare

Le basi del compostaggio prevedono il controllo di quattro elementi della pila: aria, acqua, temperatura e cibo.

La circolazione dell’aria è vitale. I microbi – batteri e funghi – hanno bisogno di ossigeno per metabolizzare e fare il loro lavoro.

I loro microbi si alimentano in superficie e cominciano a masticare all’esterno del materiale. Questo comincia a rompere il materiale. Poi insetti come insetti e lombrichi ingeriscono e defecano la materia, che poi si decompone. Assicuratevi di avere abbastanza materiale soffice come la paglia per far circolare l’aria e farla mangiare alle creature.

Anche l’acqua è importante. I microbi e gli animali in decomposizione hanno bisogno di condizioni umide. Pensate a una spugna bagnata. Volete essere sicuri che il vostro compost sia in una zona ben drenata. Se il tempo è caldo e secco, potrebbe essere necessario sciacquare il tubo con acqua.

La vostra compostiera deve accumulare calore per funzionare. Le batterie che non si riscaldano sono considerate compost freddo, che è un altro metodo che potete provare, ma tenete presente che può richiedere un anno o più per raccogliere il vostro compost.

Il calore sarà prodotto naturalmente se il mucchio è impilato uno sopra l’altro e si fa attenzione che i microbi abbiano acqua e aria a sufficienza. Il calore non solo rende felici i microbi, ma può anche uccidere semi d’erba, batteri e virus.

Voglio dire, devi nutrire quei germi. Questa è la parte facile, dato che si possono gettare i rifiuti della cucina nel mucchio e chiamarlo un giorno, ma a seconda dei materiali che ho nel mucchio, posso anche aggiungere qualche extra.

Per esempio, se uso trucioli che sono stati usati per la lettiera degli animali, aggiungo polvere di calce per bilanciare il pH del mucchio.


Girare o non girare

Tornando indietro, ecco la domanda da un milione di euro nel mondo del compostaggio 101.

I sostenitori della filatura credono che permetta all’ossigeno di entrare nella pila e di mescolare i materiali in modo che siano compostati in modo omogeneo. Credono che la filatura acceleri il processo.

Le persone che non si girano sentono che il rovesciamento rallenta il processo di compostaggio perché raffredda il mucchio e disturba la vita microbica. Io cado in quella zona.

Quando ero all’università, ho fatto uno studio sull’attività microbica nel compost. Ho scoperto che il numero di microbi è diminuito per circa due settimane dopo aver girato il mucchio. Ciò significa che l’attività di compostaggio è stata ridotta per circa due settimane.

Detto questo, il giardinaggio si basa sulla sperimentazione. Se vuoi provare a ribaltare il tuo mucchio, fallo una volta alla settimana e vedi come vanno le cose.


Risoluzione dei problemi

Per un motivo o per l’altro, a volte vi accorgerete che il vostro fertilizzante non è abbastanza caldo o non si decompone. Questo succede a tutti noi quando iniziamo a fare il compostaggio. Ci sono alcune cose che potete controllare per assicurarvi che le condizioni siano giuste per creare una miscela sana.


Rapporto carbonio-azoto

Assicuratevi di avere un buon mix di verde e marrone. Si vogliono circa 30 parti di carbonio per una parte di azoto. Questa è la combinazione perfetta per ottenere cose veramente calde e cotte. Se si ha troppo azoto o non abbastanza carbonio, la batteria potrebbe non funzionare. È possibile aggiungere o tenere le cose per un po’ di tempo fino a quando non si ottiene il giusto mix.

Non preoccupatevi di essere così tecnici nella vostra miscela di fertilizzanti, e sappiate che è meglio sbagliare sul lato del carbonio in eccesso. Potete anche gettare foglie o paglia extra sul vostro mucchio per mantenere le condizioni ideali all’interno del mucchio.


Umidità

Un altro elemento fondamentale del compostaggio è l’umidità. Volete che il vostro mucchio non sia né troppo bagnato né troppo asciutto. Dovrebbe essere umido ma non bagnato, come una spugna umida appena strizzata.

Più verde hai nel tuo mucchio, meno acqua ti servirà. Se piove molto dove vivete, una coperta o uno strato di paglia sopra il vostro mucchio lo proteggerà dall’umidità.


Aria

Gli insetti che si decompongono nel vostro mucchio hanno bisogno di aria per sopravvivere. Se il tuo mucchio diventa troppo denso, non riusciranno a respirare. Se avete problemi a mettere una pala nel vostro mucchio, è troppo compatta. Potete girare il vostro mucchio con una forchetta o aggiungere cose asciutte e soffici come smagliature.

Se non si dispone di paglia, si possono mettere tubi di PVC perforati di 2 cm nella compostiera. Assicurarsi che i tubi siano abbastanza lunghi da passare da un lato all’altro.


Temperatura

Una delle prime cose che si impara nel corso di base di compostaggio a caldo è controllare la temperatura della pila. La temperatura ideale va dai 140 ai 160 gradi Fahrenheit. A questa temperatura le malattie muoiono e gli elementi si decompongono rapidamente. Se il vostro mucchio non si riscalda, potreste non avere abbastanza azoto o umidità.

Non devi preoccuparti di raggiungere la giusta temperatura perché una batteria sana si prenderà cura di se stessa, ma se metti la mano al centro e non è calda, è segno che qualcosa non va. Se sei un geek come me, puoi comprare un termometro a compost per vedere quanto è calda la tua batteria.

Se tutto quanto sopra suona bene, potete anche aggiungere del terriccio dal vostro giardino al mucchio per introdurre i batteri, che potrebbero mancare.


Giorno di paga

>

La vostra pila di crediti è come un conto del mercato monetario. Mettete i materiali (denaro) e prendete il credito finito (interessi). Il metodo di stratificazione richiede solitamente dai tre ai sei mesi.

Potete concimare il vostro giardino in qualsiasi momento. Il compost finito non brucerà le vostre piante. I momenti più comuni per aggiungere il compost sono in primavera, quando ci si prepara a piantare, e in autunno, quando si mette a letto il giardino.

Il fertilizzante può essere aggiunto durante l’aratura o la spalatura del terreno. È anche possibile aggiungere fertilizzante al terreno lungo le file. Mi piace aggiungere 2 cm di fertilizzante al terreno nel mio giardino in autunno.

Se siete come me, i vostri polli sono felici di aiutarvi in questo processo.

Allineare”>>

Via Fox Run

Congratulazioni, ti sei diplomato al corso di compostaggio 101 e ora sei pronto a raccogliere i frutti del tuo duro lavoro.

>

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *